Venitelli, in città doppia la Fanelli ……. (dal portale : ma la fanelli vince :D )

0
495
fanell

Venitelli batte Fanelli 800 a 420: un dato quasi in controtendenza quello che è venuto fuori dalle primarie del Partito Democratico nei due seggi di Venafro. Un risultato, secondo i ben informati, che potrebbe avere conseguenze anche sul governo regionale. Le malelingue o si sono subito messe a lavoro. l’Onorevole Laura Venitelli portata dall’Assessore regionale alle attività produttive Massimiliano Scarabeo ha, di fatto, doppiato la neo segretaria regionale del PD Micaela Fanelli, espressione dell’area renziana e sostenuta dal Governatore del Molise Paolo Di Laura Fratttura. I votanti in città sono stati 1238, 18 le schede nulle. L’Assessore Scarabeo, di certo, si è detto soddisfatto del risultato raggiunto e ora sicuramente attende riconoscimenti importanti dalla composizione del nuovo direttivo regionale che dovrà comprendere anche una quota della parte perdente che fa capo alla parlamentare Venitelli e, a livello regionale, all’Assessore Scarabeo e ai parlamentari Danilo Leva e Roberto Ruta. L’incertezza sul futuro dell’Ospedale Santissimo Rosario di Venafro, secondo molti osservatori, avrebbe giocato un ruolo decisivo nell’esito finale della competizione delle primarie PD in città, con ricadute negative per la Fanelli vicina al Governatore Frattura. Nella vasta area del venafrano, le cose sono andate un po’ diversamente rispetto a Venafro. Nella vicina Pozzilli, ad esempio, la Fanelli ha raggi u nto q uota 112, contro i 69 voti raccolti dalla Venitelli. Più netta Fatte T ma z i o ne della neo segretaria regionale del partito di Matteo Renzi a Sesto Campano dove la sindachessa di Riccia ha totalizzato 351 preferenze contro le 226 della parlamentare. A Montaquila e Roccaravindola, invece, nettissima l’affermazione della Venitelli con 180 voti contro i 38 della Fanelli. A Filignano quasi tutti per la Fanelli che su 65 votanti ha portato a casa ben 57 preferenze. Insomma da Venafro chiaro l’orientamento dell’elettorato del Pd nel segreto delle urna, mentre dai centri limitrofi il risultato è chiaramente appannaggio del sindaco di Riccia.

articolo da quotidiano molise, firmato a nome di Marco Fuschio

( quando si dice giornalismo imparziale e scevro da condizionamenti…….. )

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here