Venafro, presto cantieri aperti ” Tolto l’incarico a Valente el via lavori al Castello, alle scuole alla palazzina liberty.

405 10

Quali le priorità per i primi cento giorni della nuova amministrazione, presieduta dal neo sindaco Antonio Sorbo? Le ha già indicate lo stesso sindaco appena messo piede nella casa comunale.  Il primo cittadino ha subito chiesto lumi sull’appalto da 1 milione e 200 mila euro riguardante la palazzina Liberty: tutto in regola, l’appalto concorso, di fatto, è partito anche se tutti sono consapevoli che i soldi a disposizione non saranno sufficienti per recuperare del tutto la palazzina.
Ma Sorbo subito ha parlato dell’Ospedale Santissimo Rosario. Immediatamente cercherò di incontrare il presidente della giunta regionale Frattura per sapere quali sono i suoi programmi sul nostro ospedale.

La prossima settimana di sicuro andrò a Campobasso”. A Palazzo Moffa dunque in vista il primo incontro istituzionale tra Sorbo e Frattura. Ma non solo Santissimo Rosario, l’altra priorità riguarda il recupero della scuola media di via Maiella con il finanziamento rimodulato.

A disposizione dell’amministrazione comunale 2 milioni e 500 mila euro. Ma la nuova amministrazione chiederà fondi anche per il recupero della scuola materna di via Acquedotto da anni chiusa. Ma priorità della priorità rimangono i lavori al Castello Pandone.

Circolano varie indiscrezioni. Come è noto la precedente amministrazione e la Commissaria Ferri successivamente, diedero ampi poteri all’architetto Franco Valente.

Il cantiere, come è noto a tutti, è da sempre al centro di aspre polemiche e i lavori eseguiti sono anche oggetto di due inchieste della Magistratura. E quando era all’opposizione Antonio Sorbo ha sempre contestato le procedure adottare dalla vecchia amministrazione su questo appalto che dalla regione ha ottenuto 500 mila euro.

Fonti autorevoli riferiscono che a breve potrebbe essere revocato l’incarico a Valente e qualcuno pensa di far costituire il comune come parte civile nei procedimenti giudiziari in corso.

Una cosa è certa: la partita per i lavori al Castello si riapre. Del resto può Franco Valente pretendere che la nuova amministrazione abbia fiducia di chi si è presentato contro alle scorse elezioni amministrative?
A dire la verità, in tanti si aspettano le dimissioni di Valente, atteso l’esito delle elezioni.

Come andrà a finire? Beh, per saperlo, occorrerà attendere veramente poco…

There are 10 comments

  1. Sbagli a togliere l’incarico a Valente, lasciate i vostri rancori personali fuori dalla città.
    Antonio, nessuno conosce quel castello e quella piazza ma soprattutto quei lavori come li conosce Franco, non puoi mettere tra le mani di un novello questa responsabilità e Franco è la memoria storica di Venafro, dopotutto non ha desiderato altro che fare qualcosa per venafro che rimanesse nella storia. Lascia a Franco l’incarico di supervisore, affiancagli qualcuno ma non peccare di superbia.

    UN AMICO

  2. Alessandro Cotugno |

    Concordo con il commento della persona denominata “un amico”.
    Franco Valente ha creduto ed ottenuto ciò che oggi vediamo, pensate che dal 1600 nessuno lo ha più visto così come lo vediamo oggi.
    A mio avviso solo e soltanto lui deve portare a termine i lavori, fermo restando che sono convinto che questo articolo come tanti è solo frutto di ingiurie, in quanto conosco bene il neo sindaco Antonio Sorbo e sono certo che farà il meglio per la città non basandosi su scelte politiche…

  3. DrakunoW

    Infatti, ma attualmente non c’e’ persona che conosce il castello come franco Valente, va ricordato che franco ha rischiato durante gli scavi perchè se quella colonna ubicata esattamente sotto il ponte non usciva , Franco aveva fatto letteralmente una grande figura di cacca.

    Antonio è una persona intelligente e preparata, conosce cosa deve fare .E come detto dall’anonimo , lasciate i vostri problemi fuori, anzi unite le vostre menti per migliorare venafro, ora venafro non ha bisogno di guerre interne,ma di unione.

  4. Togliere l’incarico a Franco Valente per me sarebbe un grosso errore. Anche se avversario all’ultima tornata elettorale, non credo ci sia persona che possa conoscere quei lavori meglio di lui. Io gli darei solo il modo di procedere per farsi che questi lavori si concludano il prima possibile.

  5. La persona intelligente e preparata non fa cretinate a discapito dei Venafrani, soprattutto a coloro che abitano nelle vicinanze del castello. Ci sono tanti giovani preparati e appassionati alla storia di Venafro, lasciamo spazio anche a loro…Non dobbiamo fossilizzarci ma dobbiamo togliere di mezzo ciò che ci ha danneggiato per tante volte….

  6. venafro che cambia |

    La prima cosa che Sorbo dovrebbe fare, se vuole conservare credibilità, portare a soluzione SUBITO la vicenda del castello.Non è possibile assistere dopo tanto tempo a quello scempio e, se tanto è frutto di intelligenza e di profonde conoscenze, allora siamo diventati vermente tutti imbecilli.Venafro e i Venafrani non meritano quello spettacolo.Non credo minimamente che non esistono altri professionisti – RUP- CAPACI, VALENTI, DETERMINATI E CONCLUDENTI.Venafro è pieno di talenti.Lasciamo spazio a costoro! Se poi rivedere qualche particolare strutturale del 1600 significa un cantiere sempre aperto e un edificio NON MESSO IN SICUREZZA, ALLORA SICURAMENTE I VENAFRANI AMEREBBERO DI PIU’ GUARDARE OGGI CIO’ CHE I LORO GENITORI E NONNI HANNO VISTO PER IL PASSATO.IL MONDO CAMMINA AVANTI E VELOCEMENTE, NON CI POSSIAMO FERMARE A CONTEMPLARE LE “RAGNATELE” DI EPOCHE REMOTE.

  7. SAPETE CHE I SOLDI PER IL CASTELLO NON LI HA FATTI ARRIVARE SORBO, QUELLI PER LE SCUOLE ANCHE, QUELLI DELLA PALAZZINA LIBERTY ANCHE !
    SONO TUTTE OPERE GIA FINANZIATE, LUI HA FATTO UNA CAMPAGNA ELETTORALE SU COSE GIA FINANZIATE… E SAREMMO NOI CHE ABBIAMO VOTATO LA LISTA PERDENTE A DOVERCI SVEGLIARE ?????

  8. Risparmiati, certo che l’invidia è il sentimento peggiore che un uomo possa avere, a tal punto da rodersi le mani e dire tante strozzate. Deduco che per quelli come Mario parlano sempre male di Sorbo, ma per quelli come me non interessa nulla. EVVIVA LA LISTA DI SORBO

  9. i finanziamenti si perdono se non si lavora seriamente e fino ad ora le amministrazioni precedenti di finaziamenti ne hanno persi molti . per interessi privati hanno portato una città alla distruzione.

  10. Adriano Vaccone |

    Di sicuro andrebbe fatto qualcosa per il decoro urbano e parlare subito di lavori in corso mi sembra una saggia decisione. Condivido l’idea di primcipio del tenere fuori il rancore. Sono certo che pochi conoscono Venafro come la conosce Franco (tant’è che ci ha fatto più tesi e libri sull’argomento). Però c’è da dire che lo stesso Franco ha corso i suoi rischi candidandosi nella competizione elettorale. Sintetizzo col concetto che non si può avere la moglie ubriaca e la botte piena. Quindi concordo sul fatto che adesso sta alla squadra vincente proporre chi possa mandare avanti il progetto non dico meglio, ma almeno come Franco avrebbe potuto. Se non ci fossero altri professionisti, allora davvero rancori a parte andrebbe ridato l’incarico a Franco.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi