DAL PORTALE

Ultim’ora. Arrestati l’assessore Massimiliano Scarabeo e il fratello Gabriele, l’accusa è truffa ai danni della Regione. Perquisizioni della Guardia di Finanza in corso

Ore 7.30.  L’assessore regionale Massimiliano Scarabeo e il fratello Gabriele Scarabeo sono stati arrestati questa mattina dagli uomini della Guardia di Finanza con l’accusa di truffa ai danni della Regione Molise. Sono in corso perquisizioni in abitazioni, aziende e negli uffici della Regione. Al momento non si conoscono altri particolari sull’operazione. Seguono aggiornamenti.

Ore 8.10. Massimiliano e Gabriele Scarabeo sono al momento nella sede del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Isernia per la notifica dei provvedimenti emessi dal gip su richiesta della Procura della Repubblica pentra. Dopo le formalità di rito saranno condotti agli arresti domiciliari presso le loro abitazioni da dove sono stati prelevati stamattina all’alba. Le Fiamme Gialle stanno effettuando in questo momento perquisizioni a Campobasso all’interno degli uffici della Giunta regionale a via Genova e dell’Assessorato alle Attività Produttive in contrada Colle delle Api (foto). Seguono aggiornamenti.

Ore 8.35. Si chiama ‘Alta tensione’ l’inchiesta condotta dalle Fiamme Gialle che ha portato all’arresto di Massimiliano e Gabriele Scarabeo. Le accuse per i due fratelli sono di frode fiscale e truffa aggravata ai danni della Regione Molise. Le ordinanze agli arresti domiciliari firmate dal gip Antonio Ruscito e le successive perquisizioni sono state eseguite da circa venti finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Isernia su coordinamento del Procuratore della Repubblica di Isernia Paolo Albano e del Sostituto Federico Scioli. Alle 11,30 saranno illustrati i dettagli dell’inchiesta in una conferenza stampa presso la Procura pentra.

Ore 10.45. Da poco l’avvocato Mariano Prencipe ha lasciato gli uffici dell’Assessorato alle Attività Produttive in contrada Colle delle Api a Campobasso. Toccherà a lui, insieme al collega e deputato alla Camera Danilo Leva, difendere la posizione dell’assessore in quota Pd Massimiliano Scarabeo, ai domiciliari con le ipotesi di reato di frode fiscale e truffa aggravata ai danni della Regione insieme al fratello Gabriele. Quest’ultimo, imprenditore, sarà assistito dal legale Fabio Delvecchio. Le perquisizioni della Guardia di Finanza, iniziate questa mattina alle 7, continuano incessantemente, mentre a breve saranno resi noti i dettagli dell’inchiesta denominata ‘Alta tensione’.

ore 12.55: A seguito delle informazioni acquisite dalla conferenza stampa della Guardia di Finanza in relazione all’inchiesta che vede coinvolto Massimiliano Scarabeo, è stata convocata con urgenza la segreteria regionale del Partito Democratico alle ore 15,00.

Ore 13.00: “Ho appreso della vicenda giudiziaria che ha coinvolto l’assessore regionale Massimiliano Scarabeo. Nel rispetto che si deve all’azione e alle determinazioni dell’Autorità giudiziaria unitamente a quello per il principio costituzionale della presunzione di innocenza, mi auguro, al più presto, di ricevere le consequenziali dimissioni dalla carica assessorile. Ritengo che sia un atto dovuto all’Istituzione, al partito, alla popolazione e alla sua stessa persona che potrà approntare la difesa con la dovuta serenità”.

Lo dichiara il presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura.

 

fonte:http://molisetabloid.altervista.org/ultimora-arrestati-lassessore-massimiliano-scarabeo-e-il-fratello-gabriele-laccusa-e-truffa-ai-danni-della-regione-perquisizioni-della-guardia-di-finanza-in-corso/

Tag
Show More
Close
X