asdsda

” TOLLERANZA ZERO PER PARCHEGGIO SELVAGGIO SUI MARCIAPIEDI.. AUTO SUGLI SPAZI DEI DISABILI ED IN DOPPIA FILA”- L’IMPEGNO DELLA POLIZIA URBANA

608 9

VENAFRO. (Articolo pubblicato anche su Primo Piano). <D’ora in avanti più azioni di repressione, soprattutto sui parcheggi servaggi. Fino adesso abbiamo praticato di più la prevenzione, ma chiaramente non è sufficiente>- Con queste parole ha esordito il comandante della Polizia Locale ( oggi si chiama così ndr.) ten. Gianni Giampietri, nella relazione di fine anno dinanzi alla stampa.Una sorta di mini conferenza, ma tassativamente chiusa alle telecamere. Presenti anche il sindaco Antonio Sorbo, l’assessore al Personale Angelamaria Tommasone, il vicecomandante Giacinto Giannini ed altri due vigili urbani ( così come si chiamavano una volta). Giampietri ha elencato i diversi settori di competenza cui sono chiamati ad assolvere. Cioè di polizia amministrativa, dell’ordine pubblico e protezione civile, polizia edilizia-ambientale e giudiziaria, polizia stradale. Compiti assai più allargati ed impegnativi con un corpo composto da nove vigili in tutto. Un amministrativo poi, che rimaneva in ufficio, è andato in pensione dal 1 ottobre. Una grave carenza di organico, che l’Amministrazione Sorbo ha intenzione di coprire, almeno con assunzioni di quattro Vigili a tempo, a partire dal mese di giugno. < In un convegno cui ho partecipato a Rieti- ha aggiunto il comandante Giampietri- il relatore precisava che l’attività minima di vigilanza della Polizia Municipale richiede la presenza di tre persone. Noi purtroppo abbiamo persino turni di un solo Vigile ( come l’altro ieri pomeriggio ndr.)>. Le incombenze sono state allargate da tutta una serie di nuove diposizioni di controllo e di vera e propria polizia sul territorio comunale, a 360 gradi. Sono diminuiti del 25 per cento gli introiti delle multe per le strisce blu ( parcheggi a pagamento) comminate dagli ausiliari del traffico. Da 1651 contravvenzioni si è passati a 920 dell’anno 2012. Segno che i cittadini sono più disciplinati. Inoltre con parte dei proventi ricavati dalle multe ( art. 208 del Codice della Strada), verranno presto acquistate due nuove auto ( una Panda ed una Fiat Punto). in questo casi gli accertamenti delle infrazioni sono stati di oltre 75mila euro, anche se gran parte non viene pagata e spesso i trasgressori risultano nullatenenti. Un’altra questione verrà repressa: l’abusivismo sugli spazi pubblici, a cominciare dai tavolini che intasano molti marciapiedi e che non consentono il passaggio dei pedoni. Ma la tolleranza zero sarà attuata per il parcheggio delle auto sui marciapiedi e sugli stalli di sosta dedicati ai diversamente abili. Così come per i parcheggi selvaggi in doppia e tripla fila, che talvolta bloccano le strade del centro cittadino. Una croce più volte denunciata dai cittadini, anche a mezzo di foto sui social network. “. Verranno anche rielaborati e controllati tutti i beneficiari dei parcheggi per disabili, che sarebbero quasi duecento. Ed in futuro il loro simbolo ( posto anche tra le strisce di parcheggio gialle) sarà blu elettrico, secondo una nuova normativa europea.

fonte: molise24.it

There are 9 comments

  1. jamm chi cazz |

    quella vigilessa a sinistra può anche andare, ma quei tre restante oi mamma ma e che te ne vuo’ fa

  2. Classico commento di chi senza educazione ed eludendo le leggi parcheggia selvaggiamente……Spero che te la facciano la multa finalmente! A Venafro ci sarebbe bisogno di un rimedio: un bel carrarmato che passi su tutte le auto parcheggiate selvaggiamente. Davanti a certi “noti” bar si vedono professionisti e figli di professionisti prepotenti che pensano di poter fare come gli pare. Poco prima di Natale per poco non venivo investito da una macchina per sedicenni guidata da una ragazza uscita da uno di questi bar, vestita da fare invidia a pretty woman che, cellulare all’orecchio, girava a tutta velocità verso la stazione. Io stavo attraversando proprio lì sulle strisce pedonali, le stesse strisce sulle quali ho visto parcheggiato un suv che mi è stato detto essere di un cugino di uno dei precedenti amministratori. Il problema di Venafro è questa borghesia maleducata…..il parcheggio selvaggio è solo una conseguenza! E poi mi chiedo se è normale occupare i marciapiedi con tavoli e tavolini: ma un bambino su un passeggino dove cavolo deve passare in mezzo alla strada? Me la auguro davvero la tolleranza zero anche se purtroppo non è il rimedio per la maleducazione, la prepotenza e l’ignoranza dilagante

  3. “Sono diminuiti del 25 per cento gli introiti delle multe per le strisce blu ( parcheggi a pagamento) comminate dagli ausiliari del traffico. Da 1651 contravvenzioni si è passati a 920 dell’anno 2012. Segno che i cittadini sono più disciplinati”… caro comandante i cittadini NON SONO PIù DISCIPLINATI ma più FURBI…PARCHEGGIANO IN DIVIETO DI SOSTA O SULLE STRISCE PEDONALI O SUI MARCIAPIEDI TANTO NESSUNO GLI FA NIENTE!!!

  4. La tolleranza zero viene di tanto in tanto proclamata per finalità pubblicitarie. Questa è la prima del 2014. Io propongo, invece, la tolleranza zero nei confronti dei dipendenti comunali da parte del nucleo di valutazione del personale.

  5. DrakunoW

    pare, si dice ma non ci sono stati avvistamenti ……… sono come lo yeti , escono solo a san nicandro con la divisa da parata

  6. Ok se questo è il Vostro intento di tanto in tanto andate anche dinanzi la farmacia Sardella. Grazie

  7. Vorrei sapere che tipo di formazione professionale è stata impartita a questi ” ausiliari del traffico” che fanno contravvenzioni a drtitta e a manca senza un minimo di tollerabilità.
    Mi spiego: c’è differenza fra un cittadino che puntualmente sfreccia con la moto sul corso e una signora che si è fermata a prendere appuntamento dalla parrucchiera. Nel primo caso quella persona andrebbe segnalata ai carabinieri per severi provvedimenti, nel secondo caso, il vigile prima di lasciare la multa, si potrebbe anche degnare di avvertire la signora di non fermarsi più in sosta viettata ed evitare di aggravare la già tanto precaria situazione economica dei cittadini. Sono convinto che una buona formazione non può tralasciare questi insegnamenti .

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi