Tisanoreica: la dieta che fa il bene solo di chi l’ha inventata

1509 0

Il business delle diete iper-proteiche

Il messaggio è tanto chiaro quanto sbagliato: per dimagrire velocemente, bisogna mangiare in modo così sbilanciato da mandare in tilt il nostro organismo. A dirlo è l’ ideatore stesso della dieta Tisanoreica, Gianluca Mech. Un nutrizionista? Un medico dietologo? Un dietista? No. Solo un imprenditore, che sa fare molto bene il suo mestiere. Lo dimostra il fatto che la sua dieta si è tradotta in quattro libri, un sito, una rete di centri, e soprattutto in tanti prodotti che costano tantissimi soldi.  E sì, perché, affinché tutto funzioni, per tutta la fase intensiva (dagli 11 ai 21 giorni) è indispensabile assumere ogni giorno quattro prodotti a marchio Tisanoreica (detti anche PAT : Porzione Alimentare Tisanoreica) . Oltre al costo, altre caratteristiche li rendono riprovevoli: anzitutto, non sono prodotti freschi; si tratta perlopiù di preparati in polvere, a cui va aggiunta dell’ acqua. Gli ingredienti di base sono sempre gli stessi: proteine, otto erbe (papaia, ananas, anice stellato, malva, finocchio, carciofo, tarassaco, senna), ed una montagna di aromi e additivi. Ecco alcuni esempi:

– Bevanda al gusto di pesca e mangoSa di pesca e di mango questo beverone, ma dei due frutti non c’è traccia. Lo dice la lista degli ingredienti. In compenso ci sono due coloranti, il giallo tartrazina ed il rosso cocciniglia (che spesso inducono allergie e reazioni di ipersensibilità), L’ aspartame, ed un antischiumogeno (il dimetilpolisilossano), sulla cui sicurezza persistono molti dubbi.

– Bevanda al cappuccino. Un cappuccino che presenta solo l’8% di caffè . . . . che cappuccino è ?!? Nel “cappucino” Tisanoreica anche il latte è presente in un quantitativo irrisorio: nella lista degli ingredienti compare in fondo all’ elenco,  dopo la gomma xanthan (che è un addensante) e due antiagglomeranti. Insomma, un insieme poco appetitoso di addittivi.

Zuppa di verdure. Le nostre nonne impallidirebbero. Nella zuppa Tisanoreica sono presenti la curcumina ed il diossido di titanio (due coloranti), nonché un addensante ed un antiagglomerante. E al gusto ci pensano gli aromi.

Mech sostiene che i PAT sono “subito pronti, veloci e comodi; sono preparati che imitano magistralmente i sapori degli alimenti tradizionali”.  Cibo finto, insomma, che imita il cibo vero.

Vi è passata la fame? Non è ancora tutto. La Tisanoreica è davvero la dieta delle cattive abitudini! Tante proteine, mai carboidrati, bandita la frutta, sconsigliata l’attività fisica: è questo il meccanismo di base.  Una scorciatoia che sembra studiata per conquistare i più pigri.

Probabilmente seguire un simile regime alimentare permetterà pure di perdere peso (in mancanza di zuccheri, infatti, il corpo è costretto ad attingere alla propria scorta di grassi) . . . . ma il tutto a caro prezzo! E non solo dal punto di vista economico (6 settimane di dieta Tisanoreica costano 466euro, solo di prodotti col faccione del signor Mech sula confezione), ma soprattutto per quel che riguarda la nostra SALUTE! Tutte le diete iperproteiche provocano nell’ organismo uno stato di intossicazione, appesantendo fegato e reni; questa situazione può provocare nausea, vomito, vertigini e stanchezza cronica. In alcune persone a rischio, come gli ipertesi e i cardiopatici, ma semplicemente anche in chi beve poco, l’ accumulo di sostanze tossiche può essere molto pericoloso.

Il signor Mech potrebbe ribattere che il suo regime va seguito solo per un massimo di quaranta giorni. Beh, è vero, seguire i suoi suggerimenti per poco tempo non dovrebbe causare gravi problemi di salute; il problema è che le ferree indicazioni imposte a chi si cimenta con la Tisanoreica possono influenzare il modo di mangiare di queste persone dopo la dieta. Questo significherebbe spingerli a dire addio alla frutta, perché ricca di zuccheri, banditi da Mech, alla verdura rossa e gialla (che invece contiene vitamine e anti-ossidanti), ai legumi, e ad una regolare attività fisica. Ma per non essere attaccato da critiche del genere, il signor Mech è stato ben attento a sottolineare che “per seguire ogni dieta, compresa la Tisanoreica, è consigliabile il parere del medico”. Ma è davvero difficile credere che chi ha come obiettivo la perdita di peso nel più breve tempo possibile si rivolga ad uno specialista, che -al contrario- insegna a trasformare con il tempo un’ alimentazione sbagliata in un’ alimentazione equilibrata; altrettanto difficile è credere che, una volta persi i chili di troppo, le persone si affidino ad un nutrizionista per avere consigli per un corretto stile di vita. Del resto, ci ha già pensato il signor Mech! Così, ha ideato pure una linea di prodotti per la fase successiva, quella del mantenimento del peso raggiunto.

Si tratta ancora una volta di prodotti ad alto contenuto proteico, che imitano i prodotti veri (non a caso hanno nomi come ‘tipo pasta’  , ‘tipo cracker’; alimenti “copia” che imitano gli originali) e che hanno tutti in comune il fatto di essere venduti a carissimo prezzo: 50g di pasta Tisanoreica costano 3,20euro; 80g di pasta di grano duro costano circa 50centesimi. E poi, una linea di decotti che servirebbe a neutralizzare i numerosi effetti collaterali dell’ aumento di sostanze tossiche in circolo.

E’ assurdo che la stessa persona che ti fa “intossicare” con i prodotti della propria dieta, ti venda poi tisane per farti purificare dalle sue conseguenze; o che ti tolga frutta e parte della verdura, per poi invitarti ad acquistare integratori vitaminici; o che sconsigli qualsiasi attività fisica, per poi proporre la ginnastica TisanoreicaFit, fatta a pagamento con istruttori naturalmente formati dal gruppo. Un business unico!

Per quanto mi riguarda, non smetterò mai di ripeterlo: NON ESISTONO SCORCIATOIE ! La strada per stare bene è fatta di cibo fresco, semplice e vario, attività fisica (leggera ma quotidiana), stile di vita sano, senza alcol né fumo. Qualsiasi altra soluzione E’ SOLO TEMPORANEA. La Tisanoreica, poi, fa davvero solo gli interessi del suo ideatore!

Un’ ultima curiosità: il meccanismo su cui è basata la Tisanoreica di Gianluca Mech (imprenditore privo di titoli di studio legati alla nutrizione, come si è compreso) ha fatto anche la fortuna di monsieur Dukan, nutrizionista francese che, udite udite, per poter continuare a vendere i suoi prodotti è stato costretto ad autoradiarsi  dall’ Albo dei medici. Figurarsi !

There are 1 comments

  1. Francamente sono basita da questo post. Una copia identica di quanto faziosamente pubblicato su Il Fatto Alimentare…siete per caso parenti? Io non conosco Mech, se non per aver visto il suo faccione sulle confezioni, ma ho fatto la Dieta Tisanoreica, e francamente resto convinta che si debba parlare solo di ciò che si conosce in prima persona: le assicuro che non sono morta, che sono dimagrita di 12 chili in poco meno di 40 giorni, e che i cibi non fanno affatto schifo come lei li descrive. E – guarda un po’ – non ho neanche ripreso peso dopo. Mech è un’imprenditore? E qual è il problema, mi scusi? E’ un reato essere imprenditori in Italia? E guadagna vendendo le sue diete? E di nuovo: qual è il problema mi scusi? Vorrei anche vedere che uno facesse l’imprenditore per *non* guadagnare… mah… Non è un medico o un ricercatore? Ma lo sono i medici con i quali io ho parlato al Centro Ricerche Mech quando ho fatto la Dieta, e che mi hanno consigliata sul da farsi. Cos’è, c’è qualche dietologo incavolato perché i medici di Mech danno le consulenze dietologiche *gratuite*, senza farsi pagare un euro? Perché mi sa che è proprio quello uno dei problemi… Vede, noi utenti del web abbiamo un certo “fiuto” per le cose poco chiare: c’è un unico gruppo che attacca sistematicamente Mech e Tisanoreica sul web, ed è il Fatto Alimentare, Altro Consumo e canali correlati (sarà perché da ciò che vedo sui loro siti Mech non è un loro inserzionista??). E dicono sempre le stesse cose, trite e ritrite. Che sono le stesse identiche che dice Lei. Prodotti Mech ad alto contenuto proteico? Ma da quando 70 grammi di proteine al giorno in una dieta sono “alto contenuto proteico”? Sconsigliare attività fisica? Ma dov’è scritto? I prodotti Mech costano? E lei ha solo da non comprarli, mica è obbligato per Decreto del Presidente della Repubblica! Faccia un’altra dieta e non stressi i lettori del web con articoli dal sapore vagamente fazioso ed eteroindotto! Sa cosa mi stupisce francamente? Che Mech non vi abbia ancora denunciato per diffamazione… Ho anche trovato questo articolo online, di una Professoressa che pare un po’ più titolata di Lei: http://www.affaritaliani.it/curadise/tisanoreica050713.html
    Consiglio a tutti di leggerlo, così si potranno fare un’idea obiettiva come me la sono fatta io… Guardi, da cittadina mi permetto un consiglio, ancorché non richiesto: mettete “a dieta” la vostra aggressività, la prego, perché a continuare così non ci fate neppure più una gran bella figura…

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi