Terremoto Molise e Campania, ecco come reagisce il lampadario alla scossa

331 2

Scossa di M 4.9 ieri in Campania e Molise, ecco come ha reagito un lampadario a Venafro(Isernia).

Vi abbiamo descritto ieri tutte le fasi del terremoto che ha colpito Campania e Molise in una forte scossa di magnitudo 4.9 della scala Richter. Vi sono state scene di paure, infatti il sisma è stato distintamente avvertito dalla popolazione che si è riversata nelle strade, ma fortunatamente nessun danno. Segue un video interessante
http://www.youreporter.it/video_Scossa_Terremoto_Molise_Campania_Magnitudo_4_9_a_Venafro

There are 2 comments

  1. Danni da terremoto , fatalita, stupidità’ e/o malafede

    Il terremoto di ieri sera mi dà lo spunto per evidenziare lo stupido comportamento diella società che ci circonda e degli uomini che la costituiscono.

    Alcuni giorni addietro mi recavo in un noto locale della ns. cittadina posto sul corso principale . Tale locale ha nella sua disponibilità uno spazio esterno coperto che utilizza come estensione del locale stesso .

    L’ area è recintata e arredata con tavoli e poltrone, l’ accesso alla stessa puo avvenire dall’ interno o direttamente dal marciapiede tramite un cancello qualora quest’ ultimo fosse aperto.
    Avendo usufruito diverse volte di questo locale e notando sempre chiuso il cancello lato marciapiede, ho fatto notare al gestore la pericolosità di tale chiusura al fine di un qualsivoglia motivo di fuga ; la reazione del gestore, alla mia garbata osservazione, è stata una risatina ironica ed imbecille!

    E’ inutile dirvi che il cancello è rimasto chiuso. Mi chiedo, in questo caso e/o in milioni di altri casi sono le forze della natura a fare danni o la stupidità umana? può un locale pubblico essere gestito in modo cosi superficiale e mettere in pericolo l’ incolumità degli ignari clienti?

    il Comune che ha dato la concessione all’ utilizzo di tale area ( si spera che concessione ci sia ) possibile non faccia rispettare le più elementari norme di sicurezza relative ai locali pubblici?

    Il sorrisetto idiota del gestore non è altro che la sintesi della stupidità umana che ci circonda, che fà si ,in presenza di eventi naturali che i danni siano determinati non solo dalla natura , ma sopratutto dall’ uomo.

    In merito , un gran plauso all’ attuale Padre Superiore del Convento di San Nicandro, finalmente il portone principale di ingresso rimane aperto durante la presenza dei fedeli, anche in questo caso era stata segnalata la pericolosità di utilizzo esclusivo della porticina laterale per l’ accesso alla basilica , ci sono voluti due anni affinchè il buon senso e il rispetto delle norme prevalessero.!

  2. DrakunoW

    secondo me il comune manco sa di quel suolo pubblico occupato , oppure ha scontato qualcuno a colazioni 😀

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi