Termini Imerese: scaduto l’ultimatum ma DR Motor chiede altro tempo

226 8

La scadenza dell’ultimatum dato dal Ministero dello Sviluppo Economico alla DR Motor doveva segnare il giorno decisivo sul futuro della Fiat di Termini Imerese. Il patron della Dr Motor, Massimo Di Risio, ha spiegato che la sua azienda ha “bisogno di altro tempo, almeno 15, per trovare una soluzione” per sbloccare il suo insediamento nello stabilimento ex Fiat di Termini Imerese. Alla domanda se fosse in trattava con un partner, Di Risio ha risposto “sì” senza specificare se sia un partner industriale o finanziario.  Il governo quindi ha deciso di ricercare altre soluzioni per lo stabilimento siciliano, al di là della proposta di Di Risio.

Il leader della Fiom, Maurizio Landini ha chiesto che  l’accordo del 1 dicembre siglato con il governo deve restare così com’è e garantire i 640 lavoratori che devono essere accompagnati alla pensione. Ricordo che quell’accordo è stato firmato anche dal ministro Fornero. Inoltre ribadisce che Fiat e governo devono trovare delle soluzioni, perchè la Fiat è responsabile finchè non si troverà una soluzione per lo stabilimento.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi