Basket

Sulla gestione fiduciaria della palestra al Basket ricorre la società di Scarabeo Calcio a 5, il 29 agosto decide il Tar

1098 17

VENAFRO. Prendere o lasciare? Attesa pronuncia del Tar Molise per il 29 agosto. La società Scarabeo Calcio a 5, ha fatto ricorso avverso l’affidamento fiduciario della palestra comunale alla società del Venafro Basket.Una recente delibera di Giunta infatti affida in gestione la palestra comunale alla Società del Basket e contemporaneamente il campo di calcio alla “US. Venafro Calcio” di Nicandro Patriciello. Il Comune non usa il bando pubblico, ma preferisce l’affidamento diretto e fiduciario. E’ legale? Secondo i vertici comunali, l’affidamento alla gestione ha privilegiato soprattutto le società sportive che da decenni, con grande dispendio di forze umane ed economiche, hanno portato avanti le due strutture.

Promuovendo lo sport ad ogni livello, attraverso una vera e propria scuola umana e tecnica. La palestra interessa direttamente la società Scarabeo, per la meritevole attività che svolge con la squadra del Calcio a Cinque del Venafro, che milita in B2.

Alla Scarabeo si richiede una struttura chiusa ed adeguata. Nel ricorso la società Scarabeo sostiene che doveva essere bandita la gara. Il Comune invece, nell’approvazione della delibera, ha fatto riferimento agli scopi sociali e senza finalità di lucro della gestione sportiva, che non darebbero obbligo di bando.

La scelta inoltre sarebbe stata dettata dal fatto che la struttura di via Pedemontana ha un delicato parquet in legno, appositamente realizzato per la pallacanestro. Va anche aggiunto che la prima squadra del Basket “ Venafro” da quest’anno milita nel campionato di serie B.

Un riconoscimento notevole, che ha bisogno di una struttura adeguata. L’Amministrazione comunale ha anche considerato l’enorme movimento di giovani ( oltre duecento) che ruotano intorno alla società ed allo sport della pallacanestro. Con squadre ai vari livelli d’età e persino con una squadra di donne che milita nel campionato maggiore molisano. D’altra parte la Scarabeo Calcio a Cinque rimane di diverso avviso, per ragioni completamente opposte e diverse.

E con tutta una serie di supporti tecnici e legali. Sulla legittimità della delibera è perciò chiamato a decidere il Tar Molise entro la fine agosto. A questo punto il Tar o respinge il ricorso della società del Calcio a Cinque o oppure annulla tutto, obbligando il Comune di Venafro a scegliere tra diverse opzioni. Ma il ricorso si porta appresso anche un’altra questione: l’affidamento in gestione del campo di calcio del Pedemontana e di quello di Ceppagna alla “US. Venafro” di Patriciello, che rientra in unico atto deliberativo.

Ma a questo aspetto del “caso” si può sempre rimediare. Subito ed in tutti i casi e modi possibili.

fonte: moliseventiquattro

dal portale “Sulla terra c’e’ abbastanza per soddisfare i bisogni di tutti, ma non a  sufficienza per soddisfare l’ingordigia di pochi” Gandhi

There are 17 comments

  1. Esprime qualsiasi giudizio in merito è davvero difficile. Una piccola società di calcio a 5, capeggiata da chi “divede et impera” si oppone a una decisione logica e conseguenziale: affidare la gestione del palazzetto a chi ha più iscritti, a chi svolge il campionato maggiore e più rappresentativo. Tra l’altro loro, come calcio a 5, possono tranquillamente e GRATUITAMENTE usufruire della palestra per allenamenti e partite. Quindi non capisco dov’è il problema. E’ una questione di forma?!? ALLORA INVITO IL SINDACO E LA GIUNTA A RIVEDERE IL CONTRATTO DI GESTIONE DELLA VILLA COMUNALE… Poi non dovevate, voi del calcio a 5, costruire un MEGA ULTRA INNOVATIVO E MODERNO PALAZZETTO DELLO SPORT?!?!?!? Parole parole parole parole parole parole…….

  2. tanto perdono |

    il tar li manderà a casa con una mano avanti e una mano dietro ,ma poi non capisco perchè questa gente è convinta di potersi prendere tutto e venafro glielo permette, Che siano resi pubblici gli atti della villa comunale con tutte le postille aggiunte dopo senza avvertire il popolo e rendere niente pubblico, vogliamo gli atti, visibili sul sito del comune di venafro, come mai non ci sono?

  3. UNA VERGOGNA !!! |

    Ma veramente i due fratelli hanno fatto anche questo? Non ci posso veramente credere. Eppoi dicono di amare lo sport …quelli del basket fanno sport da sempre e sono ben visti da tutti e per farli giocare nella palestra gli hanno dato sempre più ore che certe volte nemmeno vengono usate (un mio amico che ci porta il figlio lo ha constatato di persona l’anno scorso) e così li ripagano della loro disponibilità ??? Assurdo veramente. Spero solo che questa volta il tar non faccia errori e che gli dia torto a questi prepotenti che di sport non sanno nulla !!!

  4. In carte Veritas |

    Che brutto riportare parzialmente la realtà dei fatti per ingannare il lettore e condizionare sentimenti e considerazioni dei venafrani.

    La società del Venafro Calcio a 5 invita il comune ad indire una gara pubblica alla quale potrebbero partecipare tutte le associazioni sportive e nella quale la stessa società parteciperebbe garantendo messa a norma e miglioramento dello stabile senza alcuna spesa per comune e venafrani e, quindi, comportando un RISPARMIO per i cittadini di circa UN MILIONE DI EURO in 4 anni ma il sindaco Sorbo il 4 luglio affida silenziosamente la struttura ai ragazzi del basket con la consapevolezza di SPENDERE CIRCA UN MILIONE DI EURO (per ritrovarsi, poi, una struttura così com’è ora).

    Inoltre, alla società di basket il sindaco ha ben pensato di dare anche la esclusiva sugli introiti pubblicitari (praticamente se altre società o associazioni sportive volessero organizzare manifestazioni e cercare sponsor per finanziarle non potrebbero farlo); la possibilità di aprire un bar e, inaudito, il rinnovo tacito al momento della scadenza della convenzione.

    Capisco che l’assessore allo sport Marco Valvona è membro di questa società così come il fratello del sindaco ma se la normativa regionale sulla gestione degli impianti sportivi prevede, oltre a tante altre cose che non sono contemplate nella convenzione, che in queste circostanze si debba indire una pubblica gara, mi sembra logico (oltre che nell’interesse collettivo) che si pongano in essere tutte le azioni volte al rispetto della legge e, quindi, Il ricorso al Tar, dopo l’inutile invito fatto alla nuova amministrazione a tornare sui suoi passi.

    A questo punto, prescindendo da eventuali simpatie o antipatie, ci si deve interrogare sul ricorso al Tar o sulla decisione di Sorbo & Friends?

  5. DrakunoW

    Ma in carte veritas cosa? lascia che sia il TAR a pronunciarsi e poi co sto costo zero avete fatto l’acido. Quale costo zero, parlateci e chiariteci la villa e il chiosco e se il bar del chiosco paga un affitto e se lo paga a chi lo paga , quale costo zero , cerca di non provocare piuttosto che mo li hai gonfiati.

  6. DrakunoW

    E dimenticavo , la corrente che usate per pubblicizzare la vostra azienda chi cazzo la paga e tutte quelle inutili lampadine chi le paga? le pubblicità sparse ovunque , vogliamo bene qua , vogliamo bene la ma che cazzo volete bene voi, non cacate il cazzo per cortesia.E non provocarmi che scateno il putiferio, mo hai scocciato.

  7. In carte Veritas |

    Beh, queste risposte può tranquillamente darle l’amministrazione visto che è stata fatta una regolare gara d’appalto …ma in questo caso non si sta parlando dell’affidamento oneroso della palestra che l’amministrazione ha dato alla Basket Venafro?

  8. DrakunoW

    si una regolare gara di appalto ,poi modificata con quante postille? fatecele leggere , che il comune le renda pubbliche, poi parliamo. N si capit che puoi cambiare 10 mila ip, i t sgam semp, vai avanti che io t veng appriess.

  9. IN VINO VERITAS... |

    IN CARTE VERITAS CI RISPONDI AD UNA DOMANDA PER FAVORE VISTO CHE SEI TANTO PREPARATO E INFORMATO : IL MILIONE DI CUI PARLI è LO STESSO CHE è SERVITO PER COSTRUIRE IL PALASCARABEO ??? AH ALLORA STIAMO APPOSTO…

  10. Caro “in carte veritas” ti faccio una premessa: il ricorso al TAR lo vincerete, ma non per questo il popolo venafrano vi darà ragione. Come mai l’anno scorso o due anni fa non vi siete opposti quando palestra e campo sportivo sono state affidate in gestione senza nessuna gara? I fantomatici milioni di euro che farete risparmiare al comune, andate a pubblicizzarli a rocca cannuccia!!! Conosciamo gli attori del copione che vorreste scrivere (sono gli stessi della riqualificazione della villa comunale, del palainsetto, del molise in miniatura e chi pù ne ha più ne metta), quindi non crediamo ad una sola promessa!!!
    Ad majora

  11. Ing Antonio Zullo |

    di sicuro il TAR si pronuncerà e, a meno di un ulteriore ricorso al Consiglio di Stato, le parti ne dovranno accettare la decisione.
    Sul piano delle opportunità preciserei che avere riaffidato il palazzetto al basket sia stata una decisione doverosa.
    Mentre avere affidato entrambi i campi di calcio ad una stessa società …bè forse quì poteva aprirsi almeno per uno di essi ad altra società, se presente, con finalità diverse.
    Per quanto riguarda mettere il calcio a 5 nell’attuale palazzetto, forse sarà buono per gli allenamenti dove non c’è pubblico. Ma non credo che il palazzetto possa ospitare partite di campionato con presenza di pubblico senza opportuni interventi di trasformazione che cozzerebbero contro la diffusione sociale del basket o di altre attività similari. Quindi se il Comune vorrà dotare del cxalcio a 5 venafro agonistico di una struttura coperta idonea farebbe meglio a costruirne una nuova subito.
    Poi metterla sul risparmio del comune di 1 milione di euro in 4 anni (mi sembra di essere sgli F35 che costanio 38 miliardi ma ne richiedono 138 di manutenzione in 10 anni)…..sono numeri al lotto o affidabili? Si può avere un prospetto di tale gestione che dimostri questi 250.000 euro all’anno di spesa che sarebbero risparmiati? …o si sta facendo informazione a livello dei nostri media (da 69° posto in graduatoria)?

  12. In carte Veritas |

    Rispondo solo all’ing. Zullo poiché gli altri commenti sono privi di contenuti. ( ad admin: ma ne sei così sicuro? ma perchè non ci metti la faccia invece di usare nomignoli falsi rubati chissà a chi? scrivi il vero mittente del commento , una volta per tutte comportati da uomo senza usare mezzi come l’anonimato)

    Ti lascio il commento di risposta per pena non per altro.

    Il palazzetto è di tutti; è dei venafrani. E’ anche per il basket, per il volley, per il calcio a 5, per il calcio, per il judo, per l’atletica etc. etc… anche per questo si chiama palestra polivalente (che lo sarebbe pienamente con gli opportuni interventi).

    Non capisco, ingegnere, poiché l’affidamento di tale struttura alla società del basket (nell’orbita della quale sono o sono stati i suoi figli, il fratello del sindaco e due attuali assessori) le sembri doverosa mentre, con le stesse modalità, quella dei campi al Venafro Calcio no, nonostante siano vissuti, gestiti e curati dal presidente Patriciello da tempo immemorabile.

    Mi rattrista, poi, il fatto che proprio lei, professionista del settore e esponente politico di un movimento politico che della razionalizzazione dei costi della pubblica amministrazione ne ha fatto la bandiera, non riesca (o voglia far finta di non riuscire) ad immaginare i costi del palazzetto moltiplicati per 4 anni nonostante solo pochi mesi addietro i commissari prefettizi abbiano pubblicamente esposto le difficoltà che gli oneri della struttura comportano ai cittadini considerando che solo di utenze annue, senza dunque considerare manutenzione e messa a norma, costi intorno ai 120.000 euro (Lei addirittura, pur di non condividere, vorrebbe far fare al Comune una seconda struttura per i calcio a 5 e, per coerenza poi dovrebbe richiederne una per i ciclisti, una per le bocce, una per il tennis, una per il judo, una per l’atletica, una per il volley, una per la pesca sportiva, una per la danza sportiva, etc. etc. Davvero si danno i numeri).

    Quindi, moltiplicando tale cifra per i 4 anni in questione, aggiungendo le spese di manutenzione ordinaria e straordinaria, le migliorie, l’arredo urbano, la messa a norma dell’impianto elettrico (oggi mancano addirittura le luci di emergenza) e la realizzazione dell’impianto antincendio ….se non si arriva ad un milione ti euro si arriva a 700.000 euro. O no?

    In due/tre persone tentate di distorcere la realtà cercando di far divenire cattive le cose buone e buone le cose cattive solo per interessi o antipatie personali …ma intanto per questo non vi risparmiate di depistare consapevolmente i venafrani…. addirittura, stando in difficoltà sul palazzetto siete andati inverosimilmente a riprendere il discorso della villa comunale parlandone negativamente proprio nel periodo di maggiore splendore e servizio per i cittadina della stessa: non ci sono parole.

    Ha ragione, invece, sul grado di informazione che si tenta di portare avanti, quello del 69 posto in graduatoria mondiale.

    La verità, infatti, è che i lavori che lei ha svolto come professionista con le pubbliche amministrazioni, la vicinanza che da sempre i suoi figli hanno con la società di basket, il suo ruolo politico, l’aver sostenuto la lista dell’attuale sindaco, gli altri commenti (poco comprensibili, a dire il vero) sulla villa comunale palesano le finalità dell’interesse che lei ha a partecipare alla discussione in questi termini: non è credibile e mai potrà esserle fin quando continuerà a fare populismo volgare, povero e irrispettoso del prossimo.

    Se lei fosse stata una persona equilibrata, senza conflitto di interessi e così legato da amore alla Città, alla legalità e alla trasparenza amministrativa, da professionista e rappresentante del Movimento 5 Stelle avrebbe dovuto visionare la convenzione, confrontarla con le normative vigenti, con l’iter burocratico e poi avrebbe potuto esprimersi.

  13. DrakunoW

    Massimilia’ mettici la firma per cortesia , in quanto stai rispondendo a uno che si è firmato, grazie.

  14. Visto che sei così informato e scrivi anche benino, ci racconti un pò a che punto è la situazione del palascar e del molise in minitura (forse allo stesso punto delle “zone franche urbane…..) ?
    Se la tua “crew” prendesse in gestione la palestra polivalente, cosa vorrebbe farne? Magari costruire un bel chioschetto al centro del piazzale e creare anche dei box riservati, dove la sera le coppiette possono appartarsi in tranquillità; sarebbe un’idea carina.

  15. IN CARTE VERITAS |

    Premesso che non credo che un assessore regionale, chiunque esso sia, si metta a perdere tempo con queste fesserie, resto nell’anonimato per il semplice fatto che sto scrivendo proprio sul sito che a Venafro ha inventato l’anonimato e consente la denigrazione delle persone restando nell’anonimato..

    Sono informato sull’argomento perché ho voluto farlo e ho voluto interpretare la convenzione in tutti i sui dettagli: in genere, se non si hanno pregiudizi, inabilità mentali o cattivi sentimenti, le persone fanno così prima di esprimere un parere.

    Sinceramente, Andrea, la attuale convenzione (se tu l’avessi letta) prevede proprio che il gestore Venafro Basket, tra le altre tantissime cose, possa mettere un bar all’interno della struttura …e sinceramente credo anche che sia un servizio utile.

    Per gli alti argomenti non sono informato ma credo che se non riuscirai a trovare informazioni sul web potrai richiederle personalmente ai diretti interessati.

  16. DrakunoW

    max max , non con me, n fa i furb, questo è l’unico sito che non ti ha dato spazio, siamo buon gustai , ci piacciono le cose buone non i ronzini, altro che denigrazione e minchiate varie, troppo bello poter controllare tutto e tutti, questo portale non lo controlli, mi spiace, ti rimarrà per sempre come desiderio non soddisfatto, fino all’ultimo giorno che resterà aperto, perchè ci riuscirai un giorno a farlo chiudere e come se ci riuscirai , ma ho la suppostina pronta per te , il problema non è la lunghezza della supposta ma il diametro , credimi è enorme, farà più male di quanto pensi , smettila che sei ridicolo 😀

    ah dimenticavo , l’assessore l’hai nominato tu , per me massimiliano o max potrebbe essere chiunque , oppure a venafro qualcuno ha il copyright su questo nome? tutt po ess , stai a scrive da oggi su tutti sti sitarielll brutta copia di venafrano, e guardacaso scrivi sempre la stessa cosa , so semp copie ricordatelo, qui ci stanno le visite…….
    E poi ti fai sgamare , vuoi parlare diverso da come sei impostato , ma già che metti “veritas” stai sgamato, hai questo pallino del latino, i cunusciss almen, basta prendere le massime da facebook , basta , i t sgam pur se ti colleghi dalla luna. CMQ NON ACCCETTO PIU’ I TUOI COMMENTI, M SI SCUCCIAT.
    ciao

  17. DrakunoW

    ah dimenticavo, a differenza dei tuoi siti dove ci stanno gli schiavetti a scrivre “grazie maestro ti vogliamo tutti bene” e a scrivere messaggi finti e preconfezionati o offensivi , questo portale è fatto dalla gente comune per la gente comune, che ti piaccia o no, chi lo guarda è contento di guardarlo ed è soddisfatto del lavoro svolto da tutti gli admin , quindi ” giullare” prima di permetterti di infangare il lavoro altrui lavati la bocca, ,esatto , quella bocca che va in giro a diffamare la gente , quella bocca calunniatrice con quel sorriso falso e che fotterebbe anche la madre sul punto di morte .

    Con me non attacca, vedi per puro caso mi sono trovato sul sito di un amico e ho visto che il mio nome veniva usato a mia insaputa per offendere indirettamente me , chissà quale pippa mentale ti stavi facendo sotto effetto di chissà quale farmaco, bene quel gesto ha deciso che da oggi in poi non ti do tregua, ma sai la migliore cura per gli esseri come te qual’e’? la non curanza , tu su questo sito non esisti, perchè sei finto, non hai amici, non hai vita sociale , hai fottuto tutti, ma per un pazzo ci vuole uno sfrenato e guarda Dio non te ne poteva inviare uno piu’ sfrenato di me.

    Sono cazzi tuoi, non disturbarti a rispondere , tanto i tuoi commenti vanno nel cestino, poi li stampo e li uso per raccogliere gli escrementi del mio cane.
    E ora basta , non rispondo più.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi