Sorbo, Provincia Is: tra gli ultimi atti dell’ Ente necessario dimensionamento scolastico

321 0

Uno degli ultimi atti importanti che la Provincia di Isernia dovrà assumere prima della sua definitiva scomparsa è il Piano provinciale di dimensionamento scolastico. Entro il 30 settembre la Giunta provinciale dovrà trasmettere la sua proposta, approvata con una apposita delibera, alla Regione circa il dimensionamento scolastico e l’organizzazione della rete scolastica sul territorio provinciale. In questi giorni nella I Commissione consiliare permanente (che ha competenze in materia di pubblica istruzione e di cui sono vicepresidente) ho sollecitato l’avvio di un confronto con l’Amministrazione provinciale sollecitando l’audizione dell’assessore competente Antonio Tedeschi. Pur non avendo né la Commissione né lo stesso Consiglio provinciale alcun potere decisionale in merito, ritengo che sia giusto che i consiglieri provinciali, rappresentanti del territorio, dicano la loro su questo importante provvedimento. In attesa che l’assessore venga in Commissione a riferire sulla volontà dell’Amministrazione, chiedo al commissario del Comune di Venafro, Ocello, di attivarsi urgentemente per coinvolgere tutti i soggetti interessati (dirigenti scolastici, operatori della scuola, sindacati, genitori) nella formulazione di una proposta da sottoporre alla conferenza dei sindaci e da sostenere in quella sede. proposta che, fermo restando il punto irrinunciabile della difesa delle due autonomie e, di conseguenza, delle due dirigenze con sede a Venafro, consenta di organizzare i servizi scolastici sul territorio comunale nel modo migliore e più efficace evitando disagi ai ragazzi, ai genitori e agli operatori della scuola. I tempi stringono e, da quanto mi risulta, nei prossimi giorni sarà convocata la conferenza dei sindaci per cominciare a discutere e per deliberare su tale questione. Spero che questa volta si eviti la situazione spiacevole verificatasi in occasione dell’approvazione dell’ultimo piano provinciale di dimensionamento scolastico quando l’assenza degli amministratori comunali di Venafro, sia fisica che in termini di proposte, stava determinando la perdita di entrambe le autonomie scolastiche di Venafro. Per quanto mi riguarda, come consigliere provinciale e come vicepresidente della Commissione che si occupa di Pubblica Istruzione, delegato in quella sede a relazionare sul piano di dimensionamento scolastico, sono pronto a dare il mio modesto contributo qualora il commissario Ocello decida di coinvolgermi. Comunque posso assicurare che, insieme al collega Marcello Cuzzone, vigileremo affinché non si ripeta quanto accaduto pochi mesi fa, quando qualcuno ha pensato di scippare a Venafro il suo ruolo fondamentale sul territorio anche in termini di offerta formativa.

Antonio SorboConsigliere provinciale SELVicepresidente I Commissione consiliare

fonte : http://informamolise.com/ultime-notizie/93228-sorbo-provincia-is-tra-gli-ultimi-atti-dell-ente-necessario-dimensionamento-scolastico-

There are 1 comments

  1. La riunione con gli enti interessati è una cosa buonma…far tirare le somme alla provincia è cosa non buona.
    Finalmente l’hanno tolto di mezzo quel covo di …”buonaffarisrti” ed è meglio che la smettano completamente di fare alcunchè.
    Il Dirigente addetto farà la sua probgrammazione…ma niente deve passare per l’avalo della Giunta. Grazie a Dio sono “terminati”.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi