Si aggrava la crisi al Carsic. Così ben 48 dipendenti, il quaranta per cento della forza lavoro, sono con un piede fuori. A rischio di mobilità e licenziamento.

Si aggrava la crisi al Carsic. Così ben 48 dipendenti, il quaranta per cento della forza lavoro, sono con un piede fuori. A rischio di mobilità e licenziamento.

In queste ore stanno per ricevere la lettera di benservito. Così oltre al danno subiscono la beffa. I circa 130 dipendenti non percepiscono ancora le spettanze degli ultimi due mesi. Ed ora la maggior parte di loro rischia di finire fuori. Un caso da manuale. Anche perché il Carsic ( istituto privato che assiste i disabili anche gravi) riceve regolarmente gli accreditamenti dalla Regione. Solo negli ultimi tempi ha ricevuto circa un milione ed 800mila euro. Qualcuno dei sindacalisti accusa:< Sono soldi finiti altrove. Precisamente nella sede principale di Castel Morrone, in Campania. Così coi soldi molisani coprono le spese nell’altra loro struttura, trattata male dalla regione di riferimento>. Intanto a pagare sono sempre i più deboli. I diversamente abili anche gravi e la forza lavoro. Cioè la povera gente.

fonte: molise24.it

Mostra altro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookie Tecnici
Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Close

Hai qualche plugin installato che blocca il sistema pubblicitario del sito

Per visualizzare il sito disabilitalo, grazie
X