Secondo antica tradizione, avverrà la controprova della presenza della Manna nella Basilica di San Nicandro

235 0

In giornata infatti il Superiore dei Frati Minori Cappuccini dell’attiguo Convento nonché Guardiano della Basilica e del Sepolcro del Patrono San Nicandro, Fr. Gianpiero Ritrovato, proverà ad attingere il liquido miracoloso dal pozzetto retrostante il Sarcofago del Martire.Se ce ne sarà, e in quantità tale da poterne attingere, il religioso ne distribuirà ai fedeli presenti nel luogo di culto ed a quanti ne faranno richiesta nei giorni a venire. Giornata importante perciò per la collettività cristiana della città, in attesa dell’esito di tale delicatissima operazione a cui i venafrani attribuiscono enorme valore e profondi significati. “Per noi la Santa Manna -si afferma con fede a Venafro– testimonia la benevolenza del Santo Patrono nei confronti della città, quale segno della nostra totale vicinanza spirituale al Martirio dei Santi Nicandro, Marciano e Daria. Mancava da circa quattro anni e la notizia della presenza del liquido miracoloso nel pozzetto a ridosso del Sarcofago, constatata dal Vescovo Mons. Visco e dal clero cittadino al termine dei Vespri solenni del 16 giugno scorso, ha riempito di gioia sincera noi tutti cristiani. Adesso aspettiamo di poterne bere seppure solo poche gocce e di darne ai sofferenti ed ai malati, certi che i Santi Martiri continueranno ad esserci vicini ed a sostenerci. Assai positiva quindi per chi ha fede la presenza della Santa Manna, segno tangibile della nostra stessa storia cristiana”.

fonte : www.informamolise.com

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi