Risposta di B. Iannacone all’articolo di N.Cotugno

285 2

La tua nota non meriterebbe risposta in quanto è il disperato tentativo di difesa da parte di un uomo in chiaro stato confusionale, e per evitare di tediare ulteriormente i cittadini con polemiche inutili.
Solo per chiarezza, visto che continui a dire bugie su di me, sarò costretto a dire la verità su di te !!!
In primo luogo ti invito a fare nomi e cognomi di quelle persone che ti hanno obbligato a nominarmi “con forza” assessore. A me risulta che sei stato tu, in prima persona, a pregarmi e a volermi parte della tua lista, e che, successivamente e liberamente, senza alcuna richiesta da parte mia, hai voluto affidarmi le deleghe che ho ricevuto.
“Pensavo che almeno in questo tu fossi stato autonomo, ma per tua stessa ammissione rilevo il contrario”!
Ritengo modestamente di non aver demeritato la fiducia ricevuta, anzi, se da parte della amministrazione è stato raggiunto qualche risultato importante, forse lo si deve soprattutto al sottoscritto.
Ancora una volta continui ad essere bugiardo e ingrato, contraddicendoti in tante volte in cui pubblicamente mi hai rivolto apprezzamenti e ringraziamenti per l’operato da me svolto. Ne sono piene le rassegne.
“Caro Nicandro, la coerenza, ad una certa età, è una virtù che bisognerebbe aver acquisito” !!!
Dimostri a tutti ancora una volta di essere povero di argomenti politici tanto da voler far sembrare una colpa l’aver maturato i diritti al pensionamento e volermi anche condizionare la gestione del mio tempo libero. Sciocchezze proprie di un bambino capriccioso!!
Non ritenendo sia il caso di continuare a fare polemica, posso solo ricordarti, con orgoglio, che ho si partecipato a far decadere due sindaci, uno per conflitto di interessi accertato in tre gradi di giudizio (a mie spese), e il secondo che saresti tu, per evidente conflitto con la realtà che non hai mai avuto chiara davanti agli occhi. Di questo non mi sento affatto pentito, e in situazioni analoghe lo rifarei altre centomila volte per il bene della comunità.

Benedetto Iannacone
Messaggio dall’admin: questa è l’ultima che pubblico su questo sito ,creo che questi inutili scambi di offese non interessino a nessuno , soprattutto ai cittadini che stanno vivendo per vostra causa , uno dei periodi più brutti della storia di questa città.

gli admin

There are 2 comments

  1. Ing Antonio Zullo |

    Leggo con interesse gli interventi dell’uno e dell’altro. ma sono daccordo che Venafro deve cambiare radicalmente a partire dagli amministratori e dalle loro logiche.

  2. finalmente leggo una cosa sensata… e cioè che il sito ha deciso di non dare più spazio a sti due politicanti da strapazzo… a confronto vostro i bimbi dell’asilo sono signori quando si rinfacciano le proprie situazioni

    l’auspicio è di non vedere mai più nessuno di questi due avere cariche di maggioranza o opposizione al comune di Venafro… ma questo devono volerlo i venafrani. a maggio vedremo le cose che piega prenderanno ora però fateci il piacere di stare zitti!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi