Niro querela Romano e chiede 2 milioni di euro da devolvere al reddito minimo di cittadinanza

274 0

Il Consigliere Regionale, Vincenzo Niro, ha dato mandato ai suoi avvocati di procedere in sede giurisdizionale penale e civile al fine di ottenere l’accertamento della natura offensiva e diffamatoria di quanto diffuso dall’aspirante candidato alla Presidenza della Regione Molise Massimo Romano durante l’intera campagna elettorale, con integrale risarcimento dei danni valutabili in due milione di euro. Risarcimento che il Consigliere Niro intende destinare integralmente al finanziamento del capitolo di bilancio Regionale relativo alla legge regionale sul reddito minimo di cittadinanza.Ho assistito in silenzio – spiega Niro – all’indecoroso spettacolo messo su dal candidato Presidente della Regione Massimo Romano attraverso una propaganda continuamente tesa a distruggere la mia persona agli occhi dell’opinione pubblica.

Niro accusa Romano di aver tentato in tutti i modi di farlo passare come impresentabile attraverso comunicati stampa e interventi pubblici densi di illazioni di ogni genere. In ciò coinvolgendo e rendendo complici alcuni organi di stampa locale e nazionale, trasmissioni on line, che non si sono risparmiati dalla diffusione di notizie false e tendenziose, nonché quanti lo hanno assecondato nella divulgazione del materiale diffamatorio.
L’auspicio – prosegue Niro – è che dopo il 25 Febbraio si torni finalmente a discutere di piani politici-programmatici tesi alla vera costruzione del Bene comune”

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi