Massimo Romano: “Il compagno Frattura la smetta di raccontare bugie ai molisani”

182 0

Il compagno Frattura la smetta di raccontare bugie ai Molisani e dica con sincerità:

1.- se, dopo essersi candidato con Iorio e Forza Italia per ben due volte (peraltro senza essere neanche eletto), con incarichi diretti ed indiretti di ogni tipo, ha mai banchettato allegramente alla corte di Iorio e del centro destra per almeno quindici anni;
2. dica Frattura, se ha mai partecipato all’allegra spartizione del bottino Turbogas con il centro destra, se del caso anche attraverso parenti ben collocati nel Nucleo Industriale di Termoli;
3. dica ancora se, meno di un anno fa, ovvero nella scorsa legislatura in cui già faceva finta di rappresentare il centro sinistra, ha votato, in Commissione il ripristino dei vitalizi a favore della “casta politica” ed addirittura dello steso padre Fernando Di Laura Frattura, mentendo sul fatto di voler però impugnato la delibera (cosa che puntualmente non ha fatto raccontando ancora una volta l’ennesima balla ai molisani);
4.- sempre il compagno Frattura, dica, ancora, se ha partecipato, con Iorio, alla spartizione delle poltrone di Finmolise e Molise Dati in favore dei suoi compagni di partito De Angelis di IDV e degli amici di Totaro in quota al PD di San Martino in Pensilis;
5. dica ancora se, sempre meno di un anno fa e nell’ultima legislatura, mentre il sottoscritto da solo (con un centro destra ed un centro sinistra distratti o complici) denunziava anche penalmente Iorio sulla vicenda Zuccherificio (facendo emergere la questione Carugno), lui invece, compagno Frattura, in rappresentanza del centro sinistra, votava a favore del disastro dello Zuccherificio;
6. sempre il compagno Frattura, amico di Patriciello, Niro, Ruta ecc. dica ancora ai molisani se hai mai fatto, come il sottoscritto opposizione o denunzie, sulle spregiudicate vicende Solagrital, Zuccherificio, Pomoli, Master Plan (di cui è parte integrante con i suoi affari immobiliari);

Credo – afferma Massimo Romano – che i molisano abbiano capito bene che se non fosse stato per Massimo Romano e per le denunzie che da cinque anni il sottoscritto va evidenziando, di questo scenario affaristico-politico trasversale inquietante del sistema Iorio, ed oggi del sistema Frattura, forse nulla sarebbe emerso.
Ed è delirante sostenere che chi ha determinato decine di inchieste e molti rinvii a giudizio a carico del sistema Iorio oggi venga accusato di complicità, al contrario di chi, come Frattura, sino ad oggi ci ha banchettato.

Dunque, – continua Romano – chiedo a Frattura una preghiera, di cuore, di dire ai molisani, se ci riesce, qualcosa di sinistra e, se non ne è capace, di dire semplicemente ai molisani qualcosa di vero sui suoi confitti di interessi e sui suoi compagni di partito da Patriciello, a Niro a Ruta che da anni condizionano la politica molisana.

fonte: quotidianomolise.it

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi