romano EUTELIA

Massimo Romano a valanga su Frattura: pessimo amministratore..

554 0
Massimo Romano sul suo profilo facebook entra di forza nel dibattito politico, attaccando con forza il Governatore Paolo Frattura riguardo la vicenda Bio.Com.  “Breve storia di un Presidente benefattore.
Se emergono illeciti, mi dimetto” ha dichiarato ieri Frattura sull’affaire Biocom. Fermo restando che spetta alla magistratura accertare se Frattura abbia commesso reati, danni erariali o illegittimità, non occorre attendere una sentenza per trarre le conclusioni di questa storia.
Le mie sono le seguenti: Frattura è un benefattore! E’ vero, potrà anche aver dimostrato di essere un pessimo amministratore ed un mediocre rappresentante istituzionale che perde le staffe, sbatte i pugni e se la svigna di fronte al dissenso manifestato dagli operai, insomma, esattamente il contrario di ciò che servirebbe al Molise (come sapeva benissimo chi, conoscendo i personaggi e avendoli visti all’opera, s’è guardato bene dal votarli e dal sostenerli). Però nessuno, e dico nessuno, neppure i soliti populisti che lo attaccano sempre, potrà negare che è generoso, altruista e largo di maniche come pochi… Parlano i fatti: e dunque, così come ha ceduto le sue quote della società Civitas (dell’inceneritore di Campochiaro) a titolo gratuito al marito della Mogavero, alias la “governatrice”, ossia colei che proprio Frattura ha nominato, come primo atto della legislatura, dirigente esterno della Regione con mansioni di capo di gabinetto e segretario generale della Giunta, scopriamo che quelle della Biocom le ha cedute a soli 800 euro (cioè meno della metà della metà del rimborso spese mensile esentasse prevista oggi per i consiglieri…), come ha dichiarato lui stesso nel comunicato stampa ufficiale che campeggia sulla home del sito web della Regione, nonostante la società abbia incassato contributi pubblici regionali per circa 300mila euro (mai restituiti) e realizzato investimenti per oltre 2 Milioni di euro! Quest’uomo, più che un imprenditore, più che un politico, più che un immobiliarista, più che un affarista, è un vero benefattore!Una sola domanda: quando nel comunicato stampa dice che l’investimento di 2 Milioni di euro è stato realizzato come “anticipo socio, ma non del socio Frattura ma dell’altro socio”, può spiegarci chi è l’altro socio? Per caso la C&T di Termoli? Per caso quella stessa C&T che gestisce l’impianto di incenerimento nel Nucleo di Termoli? Questi 2 Milioni sono stati elargiti come atto di liberalità o gli saranno restituiti? E chi glieli restituirà, visto che la società è stata posta in liquidazione? Per caso la stessa C&T che pare abbia rilevato le quote del progetto di Campochiaro per il quale pende un nuovo procedimento di autorizzazione presso la Regione Molise (il cui servizio Energia è stato affidato da Frattura all’ottimo ingegnere Tamburro, che non è un omonimo, bensì proprio l’esponente di Rialzati Molise…) e un appello al Consiglio di Stato contro la Regione (sempre presieduta da Frattura) avverso sentenza del Tar che lo scorso anno ha annullato la prima autorizzazione (rilasciata a Frattura)?                                                                                                                                                                      Ps. Non si scomodino le opposizioni a presentare una mozione di sfiducia: propongano piuttosto un riconoscimento a perpetua memoria, che ne so un targa o un busto da porre all’ingresso della regione, dedicati meritatamente al “Presidente benefattore”.

fonte: informamolise

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi