Massimiliano Scarabeo

Nato a Venafro il 1^ luglio 1967, coniugato con Mirella, padre di tre figli, Ylenia, Nicandro e Giovanni. Nel 2003 è eletto consigliere al Comune di Venafro, nel 2005 rieletto consigliere al Comune di Venafro, nel 2006 eletto nel Consiglio regionale del Molise. Consigliere segretario dell’Ufficio di Presidenza della Regione Molise; componente della Prima Commissione consiliare permanente; vicepresidente della Commissione consiliare per lo studio delle problematiche relative agli insediamenti di produzione energetica sul territorio molisano; segretario della Commissione consiliare sulle problematiche del disagio familiare; vicepresidente della Commissione consiliare per lo studio delle problematiche relative all’attuazione del piano di rientro del comparto sanitario regionale; componente del tavolo tecnico della Regione Molise “Innovazione e competitività”. Nel 2012 rientra in Consiglio regionale. Nel 2013 eletto in Consiglio regionale con nomina ad assessore con delega allo Politiche dello sviluppo economico, Politiche del credito, Società partecipate, Marketing territoriale.

Finisce la sua carriera politica con l’arresto di cui tutta italia ne parla, infatti “Massimiliano Scarabeo, responsabile delle attività produttive, è finito ai domiciliari con le accuse di truffa aggravata e frode fiscale. Stessa misura cautelare per il fratello Gabriele. Perquisizioni anche nelle sedi della Regione a Campobasso” è il titolo che mostra IL FATTO QUOTIDIANO mentre è stranamente sparito dal sito dell’ansa italiano lo stesso articolo.

Arrestato con l’accusa di truffa aggravata e frode fiscale. Massimiliano Scarabeo (Pd), assessore regionale alle Attività produttive del Molise, è finito ai domiciliari questa mattina nell’ambito di un’operazione della Guardia di Finanza nelle province di Campobasso e Isernia. Scarabeo è finito agli arresti domiciliari nell’ambito di un’inchiesta coordinata dalla Procura di Isernia. Con lui ai domiciliari anche il fratello Gabriele. All’operazione partecipano una ventina di finanzieri che stanno eseguendo perquisizioni in abitazioni private, aziende e uffici pubblici, comprese le sedi della Regione a Campobasso.

A difenderlo è l’avvocato Danilo Leva, deputato Pd nonché componente della Commissione Giustizia alla Camera. “Sono convinto dell’estraneità di Massimiliano alla vicenda – ha detto Leva, che peraltro era responsabile Giustizia dei dem quando era segretario Guglielmo Epifani – tra qualche ora saremo in grado di esprimere una valutazione più compiuta perché leggeremo gli atti”. Leva è affiancato dall’avvocato di Campobasso Mariano Prencipe, mentre il fratello è difeso da Fabio Del Vecchio.

Scarabeo fa parte della giunta di centrosinistra del presidente Paolo Frattura, eletto nel 2013 con la formazione civica “Unione per il Molise”, che ha battuto Michele Iorio, ex governatore della regione coinvolto in diverse vicende giudiziarie. Nel 2010 una sentenza del Tar aveva messo fine prematuramente al suo terzo mandato. Il tribunale amministrativo aveva infatti accolto la contestazione del centrosinistra che denunciava decine di firme false apposte a sostegno della lista del centro destra. Quindi i molisani erano tornati al voto nel 2013.

La Guardia di Finanza di Isernia sta indagando tra i carteggi del Gruppo Scarabeo, l’azienda dell’assessore regionale del Pd Massimiliano Scarabeo e del fratello minore Gabriele. La sede principale del Gruppo è tra Venafro (Isernia) e Sesto Campano (Isernia). Costituito da diverse aziende, sparse in tutto il Molise, il Gruppo Scarabeo produce e commercializza componentistica elettrica, con un fatturato stimato nell’ordine di un milione di euro. Gabriele Scarabeo è stato trasferito dalla sua abitazione alla Tenenza della Finanza di Venafro, dove è atteso anche il fratello assessore.

fonte: https://www.ilfattoquotidiano.it/2015/06/23/molise-arrestato-assessore-regionale-pd-accuse-di-truffa-e-frode-fiscale/1805424/



http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-d66f4740-8db3-49fd-9132-2e4fdc349481.html
Dopo una grande e improvvisa ascesa l’impero scarabeo finisce alle ultime elezioni regionali raccogliendo nella città di residenza 300 voti ( scarsi) attualmente rinviato a giudizio aspettiamo con ansia il responso dei giudici che sicuramente ci regaleranno grandi emozioni.

Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookie Tecnici
Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Close
Close

Hai qualche plugin installato che blocca il sistema pubblicitario del sito

Per visualizzare il sito disabilitalo, grazie
X