Le commissarie presentano alla stampa…il bilancio approvato…tutto in pareggio…i tagli… le entrate…le opere pubbliche…

260 15
VENAFRO. 18 ottobre 2012. Approvato. Presentato oggi ufficialmente il bilancio 2012. Con una conferenza stampa delle commissarie Erminia Ocello e Giusy Ferri.Direttemente nella sala della presidenza. In municipio, dopo le ore 18. <Il nostro è stato un risultato di collaborazione di una squadra di lavoro– ha esordito la dottoressa Ocello- In cui ciascuno ha espresso la migliore performance con “ circolarità delle informazioni”. Siamo così riusciti ad ottenere l’obiettivo del pareggio di bilancio. Nonostante i minori trasferimenti dallo Stato che ammontano a circa un milione di euro>. Poi la commissaria Ocello ha spiegato come siano riusciti a rateizzare il debito della Molise Acque ed altre pendenze. Ma il punto cruciale toccato ha riguardato, oltre che gli inevitabili tagli ( licenziamento del personale esterno, riduzione di tutte le spese) soprattutto le novità sull’IMU. < Al contrario di altri Comuni non l’abbiamo aumentata sulla prima casa– ha dichiarato Ocello- L’abbiamo però aumentata sulle seconde case di soli tre punti ( circa il 20 per cento). Fatta eccezione delle persone residenti all’estero, perché contiamo di riaccoglierle tra noi>. Sul recupero degli allacci dei contatori dell’acqua abusivi e di altre evasioni la commissaria è stata decisa. Tranchant. < Andremo sino in fondo>- ha dichiarato. Patto di stabilità da rispettare ma anche soprattutto insistere <…sulla promozione dello sviluppo, dell’occupazione e dell’inclusione sociale. Oltre che puntare sul “Patto della sicurezza” già firmato e presto operativo>. Un occhio di riguardo anche al recupero delle devianze giovanili ed alla formazione  su più livelli. Sull’addizionale Irpef comunale ha sottolineato che non è aumentata per chi ha un reddito inferiore ai 15mila euro. Cioè massima attenzione per i soggetti più deboli <che sono oltre duemila>. Per tutti gli altri l’addizionale è stata portata allo 0.8 per mille sul reddito imponibile. Un capitolo a parte ha riguardato la valorizzazione della Cooperconserve. Anche attraverso il perseguimento della bretella che vi passa a fianco <senza essere  alternativa all’autostrada, ma collaterale e foriera di sviluppo>. Si lavora già per convocare la Conferenza di Servizio sull’opera. Palazzo Liberty ( un milione e 200mila euro), trasferimento dei fondi ( 2 milioni e mezzo) sul recupero delle Medie di via Maiella, bando di gara per completare il plesso di via Colonia Giulia ( 300mila euro), fogne di Ceppagna. Tutte opere in programma inserite in bilancio e su cui presto scriveremo un articolo a parte. < L’area Cooperconserve deve diventare la vera porta del Molise. Con una valorizzazione del commercio, del turismo, della cultura e dei prodotti locali. Io ho messo dei semini, starà agli altri raccoglierli per trasformare una passività in una forte attività> -ha dichiarato quasi alla fine della conferenza la commissaria Ocello. Poi ha terminato in bellezza pensando alle tante altre risorse da valorizzare, recuperare, rilanciare. Come le centraline idrolelttriche abbandonate o le energie alternative. Ad attenderla con ansia una riunione con i rappresentanti della “Pro Loco”. Nella vicina sala Pilla, affollata e vociante. Dove aveva preso già posto da parecchio tempo, la sub commissaria Ferri. Per discutere le loro richieste e sentire le loro ragioni.
fonte : http://www.molise24.it/news.php?extend.2318

There are 15 comments

  1. Hanno più a cuore le commissiarie la nostra Città, che noi cittadini stessi.
    Penso che abbiano dimostrato alta professionalità e sono riuscite sempre ad essere sopra le parti cercando di non esser influnzate.
    Dovremmo prenderle come esempio, anzi lo facciano i prossimi candidato Sindaco.
    Lavorare x la gente e non per se stessi, o per la poltrona o x chi a fatto in modo, con ogni mezzo che venga eletto.

  2. Ocello prossimo sindaco di Venafro!
    è meglio un commisario saggio che poco alla volta sta rimettendo i tasselli tutti al suo posto o almeno ci prova e non quegli avvoltoi che iniziano a vociare e fare manifesti pre elettorali scrivendo sempre e solo le stesse cose e che sono stati al comune nelle scorse amministrazioni a grattarsi la pancia e a pensare solo al proprio tornaconto personale e dei loro leccapalle!

  3. l'osservatore |

    Le Commissarie hanno peggiorato il quadro della situazione preesistente, perchè si sono preoccupate solo di far quadrare i conti adottando le peggiori soluzioni.
    L’aumento dell’IMU sulle seconde case, al massimo di legge, oltre a produrre effetti devastanti sulle attività d’impresa del settore edilizio e sul mercato delle compravendite non trova alcuna giustificazione in relazione al valore degli affitti e delle rendite catastali .
    Ne consegue che anche il valore locativo degli immobili è destinato a salire verso l’alto non potendosi pretendere che il proprietario subisca una tassazione della redditività confinandola , in taluni casi, al di sotto dello zero.
    Non risulta , invece, minimamente assicurato il pareggio di gestione dei servizi dove l’area dell’evasione è molto diffusa e non vengono indicate iniziative per fare in modo che ogni contribuente sia iscritto nei ruoli in modo che ognuno paghi ciò che utilizza.
    Il traguardo della democrazia (e della civiltà)non può essere raggiunto con l’utilizzo delle scorciatoie , perchè, in tal caso la gara è viziata alla partenza.
    Non è corretto far pagare di più a chi già paga per consentire ad altri di utilizzare i servizi a costo zero.

  4. Io sapevo che la maggior parte dell’IMU e, quindi, degli aumenti andrebbe allo stato e non al Comune. E’ un poco come l’aumento della benzina dove il 60% compete allo stato.
    Io al posto delle Commissarie, ma non so se si sarebe potuto fare avrei:
    eliminato in toto l’IMU sulla prima casa il quando il reddito equivalente del nucleo familiare del proprietario è inferiore a determinate soglie.
    lasciato alla % base l’IMU sulle seconde e più case, ma solo a coloro il cui reddito complessivo equivalente sia superiore alle soglie di assitenza pubblica. Avrei aumentato la maggiorazione iRPEF a carico dei Comuni per la parte di reddito del nucleo familiare delproprietario superiore a nette 30.000 euro al mese.
    Probabilmente il tempo per applicare regole similari non c’era. Speriamo che le Commissarie si attivino fin d’ora per potere fare una operazione nel senso dell’equità del prelievo da IMU e da maggiroazioni IRPEF.
    Per quanto riguarda l’indagine per evidenziare i contribuenti che non pagano, mi sembra che anche nell’articolo sia detto che le Commissarie siano impegnate in tal senso in tempi brevi.
    però dobbiamo consoderare anche che la struttura comunale è la stessa che ha lavorato stto le amministrazioni precedenti che avrebbero permesso queste ipotetiche evasioni con la loro disattenzione e, quindi, potrebbero avere tempi di azione un poco meno immediati di quanto sarebbe auspicabile. Poi bisogna anche agire sui servizi comunali dati a privati, prima per verificare se non siano diventati più costosi di come erano prima e poi per individuare quegli input nuovu che potrebbero portare ad un minore esborso per le casse comunali o ad un minore utile (va evitato il termine “arraffamento” che in un linguaggio da bar potrebbe sembrare appropriato visto gli sprechi perduranti dall’apparato pubblico e che l’effetto privatizzazioni, che negli orientamenti avrebbe dovuto portare minori costi per le utenze, si sarebbero rivelati incentivi alla speculazione)

  5. Legittime le riflessioni del commento precedente. Tuttavia di “osservatori” che osservano e criticano l’operato altri senza mai essere propositivi e sopratutto senza mai metterci la faccia ne abbiamo avuti e ne abbiamo fin troppi…. Cari amici venafrani, se avete idee e pensate di esser più bravi di altri a realizzarle questo è il momento di farvi avanti, smettendola di indicare gli altri presunti errori comodamente seduti dietro lo schermo del vostro computer.

  6. Intanto cominciamo ad osservare, a comunicare, scambiarci punti di vista, atrovare una base comune ed a portarla avanti come cittadini e noin come casta…quello che propone il Movimento5Stelle.
    Io so che di proposte di azione siano già arrivate alla Commissaria…vedremo come si muoverà.
    Poi vedremo se ci saranno liste alle prossime elezioni che inseriscono nel loro programma tali ossercazioni, specializzandole.
    Poi vedremo se i cittadini voteranno …”i soliti” o si attiveranno per cambiare partecipando alla scelta delle soluzioni che dovranno essere portate avanti e vigileranno per la loro realizzazione. perchè chi rappresenta i cittadini e le loro scelte, una volta eletto, non può disapplicarle altrimenti ci sarà il diuritto di “cacciarlo” ad arto di asino dalla città (una concezione moderna del confino?)

  7. SE SIAMO IN QUESTA SITUAZIONE E’ SOLTANTO PERCHE’ ABBIAMO AVUTO UN CLASSE POLITICA PARASSITA, IMMOBILE ED INCAPACE -O FORSE SAREBBE MEGLIO DIRE COMPRENSIBILMENTE TOLLERANTE PER NON RISCHIARE DI PERDERE LA FACCIA CON IL LORO ELETTORATO?- DI SANARE TUTTE LE PENDENZE CHE IL COMUNE SI PORTA DIETRO DA TEMPO SIA CON PRIVATI CHE CON I CITTADINI (questa è solo per dirne una delle tante). Facile ora puntare il dito… fatevi un esame di coscienza (sempre se la possedete)… e sapete cosa vi dico… visto che i “papponi” nella stragrande maggioranza (mi spiace per la minoranza leale, ma le regole purtroppo sempre a qualcuno devono andare in quel posto) dei casi sono quelli che hanno di più, ovviamente insieme ai loro leccapalle, in questo caso pagassero e stessero zitti perchè qui se qualcuno di loro si azzarda solo a dire una parola dovremmo trucidarli in pubblica piazza!

  8. Extrema Thule |

    Condivido pienamente quello che hai scritto. Andava rimarcato il disastro prodotto dagli amministratori eletti con la mortadella. Ora beviamo tutti l’amaro.

  9. Venafro Soloparole |

    Il Movimento 5 stelle ha il grande merito in Italia di aver sollevato la pentola e di aver messo davanti agli occi degli Italiani lo sfascio della politica.
    Venafro è talmente degradata che non è in grado neppure di esprimere questo movimento che è fatto da gente con le palle che non si nasconde dietro l’anonimato come fa qualcuno.
    Non basta una generica protesta. Bisogna presentare programmi per la città e vedrete che la gente vi seguirà.

  10. Venafro Soloparole |

    Il Movimento 5 stelle ha il grande merito in Italia di aver sollevato il coperchio della pentola e di aver messo davanti agli occhi degli Italiani lo sfascio della politica.
    Venafro è talmente degradata che non è in grado neppure di esprimere questo movimento che è fatto da gente con le palle che non si nasconde dietro l’anonimato come fa qualcuno.
    Non basta una generica protesta. Bisogna presentare programmi per la città e vedrete che la gente vi seguirà.

  11. …il problema di base nel M5S manca la cosa fondamentale, la “democrazia”.
    Vedi PRATO!!!!

  12. Venafro solo parole …presentare programmi per la città…e la gente seguirà.
    Il MOVIMENTO5STELLE non è un partito dove una “cricca”formata da “appartenenti” stila un programma inconcludente perchè la realizzazione non viene basata sulla trasparenza.
    E’ un Movimento di cittadini, che non possono essere iscriti ad altri partiti, che vogliono decidere anche su chi rappresentarli all’Ente di turno, non parliamo solo dei comuni, ed obbligare costoro asviluppare programmi e modalità di realizzazione decise dai cittadini anche dopo le elezioni.
    Quindi se non si forma una base di cittadini che promuove le iniziative in loco, la lista MOVIMENTO 5 STELLE non sarà componibile.
    Coloro che intendono poterne fare parte devono iscriversi al M5S, perchè è richiesta loro anche una partecipazione almeno di sola lettura e comprensione delle idee del Movimento. Iniziate col Movimento 5 Stelle Isernia e provincia e poi col Movimento 5 stelle Molise. Quando cis arà un numero suficiente di iscritti che partecipano attivamente…potrà esse stilato ilprogramma comunale, l’elenco dei requisiti che l’eleto dovrà manterere e di cosa e di quanto può percepire dagli Enti Pubblici. Ad esempio il SINDACO ha una iondennità di carica di 3500 euro al mese. Ma è una indennità di carica che dovrebbe ricevere il primo cittadino solo se non l’ha già di proprio o per la quota necessaria a raggiungerla. E comunque tale indennità di carica dovrebbe inibire allo stesso di acquisire altre prebende in altre attività pubbliche o che abbiano con essa pertinenza diretta. Per dirne una.
    Più che i programmi vanno definite le regole che inibiscono a chi ci rappresenta di decidere da solo, ma deve essere solo il dipendente dei cittadini che, volta per volta, parteciperanno alle decisione per indicare la scelta da perseguire. Questa è DEMOCRAZIA PARTECIPATA già prevista a livello comunale ma che nessuna amministrazione (partitica o ad esi riferibile anche se chiamata lista civica) ha mai voluto utilizzare.Alla faccia della trasparenza.
    L’iscrizione al Movimento 5 Stelle non è concessa ad anonimi, se credi possa essere di tuo intreresse conoscerlòa accomodati .. altrimenti questo gioco all’anonimato sembra più una “diceria” buttata sulle spalle del denigrando di turno per distogliere l’attenzione sulel cose che dice.
    impariamo a confrontarci sugli argomenti prima ancora che sulle facce.- Incominciamo con le parole e vediamo se potranno seguire i fatti.

  13. Tra i vari errosi di battitura…voglio precisare solo “denigrato di turno”. La parola utilizzata “denigrando” apparteneva ad una frase diversa modificata in corso di scrittura.
    Viva il M5S, qunado saremo almeno una ventina ci faremo aiutare dagli iscritti di Isernia e del Molise per organizzare un banchetto informativo anche a venafro. Altrimenti sarà una opportunità da cogliere in ritardo..negli anni futuri. Ma chi viaggia in ritardo rimane sempre dietro. Come l’Italia..in ritardo su una legge anti corruzione ed anti evasione ed anti sprechi seria ed efficace…ed abbiamo tali aspetti che sono 4 volte maggioroi della media europea. E come usciamo dalla crisi con questi enormi fori alla base della botte? Nemmeno se levano totalmente le pensioni potremo risollevarci..vivremo solo un’agonia più lunga diq ualche anno.

  14. Perchè cosa sarebbe successo a Prato? Non dirmi anche tu quelle balle che ho ascoltato stasera a QUINTA COLONNA. Del programma che piove dall’alto.
    Le cose bisogna viverle per capirle. Allora ti dico come si lavora la M5S Molise per la stesura del programma per le prossime regionali. C’è un post dove viene trattato ogni argomento (suddiviso come le 5 stelle). Gli iscritti che vogliono partecipare scrivono la loro, commentano le idee degli altri, fanno proprie proposte ed alla fine quelle maggiormente condivise vengono recepite nel programma. Su tale predisposposizione c’è un ulteriore confronto per eventuali modfiche ed integrazioni.
    Invece di preoccuparsi di quanta democrazia ci sia nel M5S, preoccupatevi di quanta molto meno ce ne sia nei partiti. Una volta che i partiti avranno raggiunto un livello di democrazia partecipata come nel M5S allora potremo fare il confronto. Ricadiamo sempre nelle dicerie…io intanto ti metto una denigrazione sulle spalle, poi sei tu a dovertela togliere. I partiti sono finiti, la crisi non è finita e non potranno reggere ancora con questo sistema subdolo ……… . Stasera a Quinta Colonna, oltre alle dicerie sul M5S, si è cercato di far passare l’idea che sono pochi i poitici corroti mentre gli altri sono tutti sani.
    Bene: la corruzione è permessa dalle leggi che abbiamo, le leggi le fanno i politici,…..per me è coirrotto anche chi consente che la corruzione galoppi. Diciamo corruzione per chiusura di occhi? Chiamatela come volete ……come contrastare quei cittadini che intervistati nel programma Quinta Colonna dicevano che son tutti uguali? certo c’è anche chi dice che sarebbero uno peggio dell’altro? Forse sì forse no, speriamo che al peggio ci sia una fine..col M5S. L’unico sul panorama che sembra possa risucire nell’intento.

  15. Venafro Soloparole |

    Sono convinto che 5 stelle sarà forte anche a Venafro.
    Sarebbe bello chiedere a Grillo se vuole farsi a nuoto la Pescara oppure il Volturno.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi