l’Agenzia internazionale per lo sviluppo del Sud Europa (Seida), un organismo sottosviluppato.

289 0

Non molto tempo fa, precisamente il 19 dicembre 2011, nasceva l’agenzia internazionale per lo sviluppo del sud Europa (Seida).

Agenzia che aveva come obiettivo la crescita di una zona, il Molise, che stava lentamente morendo.

L’obiettivo era ambizioso, programmazione di uno sviluppo sostenibile, gestione delle aree stradali, consulenza e assistenza tecnica nella realizzazione del campo energetico.

Fondamentale era dare attuazione agli interventi nazionali che molto spesso si perdono nei meandri della burocrazia.

Insomma rendere tutto più snello, trasparente e meno costoso.

Questi tre punti di forza, sono stati in realtà le debolezze maggiori di questo organismo, ad affermarlo l”assessore allo sviluppo economico della Regione Molise, Massimiliano Scarabeo.

Sembra una scelta doverosa dopo anni di sperperi, consulenze esterne costosissime e remunerazioni da capogiro.

Rientrare quindi in un’ottica di spesa intelligente, facendo finalmente quella inversione di marcia che il buon senso richiederebbe, vista la situazione economica della regione Molise.

Valutazione lucida ed oggettiva vista l’inerzia e l’inefficienza degli organi interessati nella risoluzione di questioni delicate che ad oggi non hanno ancora trovato una risposta.

Basta fermarsi per pochi minuti e rendersi conto di come la Sanità, Gam-Solagritar, lo zuccherificio vivano in Molise una situazione imbarazzante e clientelare, almeno fino a poco tempo fa.

E’ arrivato il momento di fare un ulteriore passo avanti e cominciare a seguire regolamenti e direttive provenienti dall’Unione Europea, che in una ottica di progressività, spingono sempre più verso una maggiore privatizzazione dei servizi, al fine di alleggerire la spesa pubblica.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi