La politica se non è Arte, è mestiere.

388 8

Finalmente dopo alcuni giorni di gestazione e di travaglio, eccoci assistere all’assegnazione delle deleghe.

Percorso lungo e tortuoso, che ha visto il neosindaco Sorbo, dare una botta al cerchio e una alla botte (come si direbbe a Venafro).

Nulla di eclatante, rispettati quasi tutti i pronostici che vedrebbero Alfredo Ricci all’Urbanistica, Politiche Europee, Elisabetta Cifelli  Pubblica Istruzione e Università.

Marco Valvona invece si occuperebbe di Lavori Pubblici, Manutenzione, Protezione Civile, Villa Comunale, Angela Tommasone di Commercio, Personale ed altre deleghe, Dario Ottaviano di Finanze, Tributi, Patrimonio, Ambiente.

Fuori dalla giunta non poteva mancare Jessica Iannacone, ago della bilancia a Ceppagna con delega alle frazioni e alle politiche sociali.

Logicamente alcuni incarichi dovuti, per tutelare la solidità della maggioranza ed evitare risentimenti interni, ma anche esterni.

In attesa di vedere la nuova amministrazione all’opera, resta qualche dubbio sulle competenze in merito ad alcuni degli incarichi assegnati, la perplessità è lecita, ma siamo certi che dopo un periodo di rodaggio la macchina amministrativa si assesti.

 

 

 

 

 

 

There are 8 comments

  1. Gerardo D'Agosto |

    Nè Arte nè mestiere ma missione per gli altri e non per se stessi ( la mia é solo mera utopia, ovviamente )

  2. Melino Catenaccio |

    Giustissima osservazione di Di Chiaro.A Venafro la cultura,il centro storico e cose simili sono sempre di competenza di qualcun altro.Non danno da mangiare.Basta vedere in che condizioni è il locale di Palazzo San Francesco, una volta stalla–mangiatoia del corpo dei carabinieri a cavallo.Lì basterebbe solo togliere l’immondizia che c’è per riportarla ad un accettabile decoro..

  3. AREA DEI TRE SECONDI |

    Penso che l’unico modo per far funzionare l’ apparato statale ( e quindi anche il semplice comune ) sia il ricambio continuo degli eletti che lo “governano” in modo da creare una sorta di concorrenza di idee atta a migliorare la situazione corrente
    Un benvenuto, quindi, alla nuova amministrazione che saprà di sicuro rendersi molto utile in tal senso

  4. Proposta di.. |

    assessore alla cultura venafrana Mario Pietracupa e a Vincenzo Cotugno assessore all’ingegneria visto che é ingegnere.

  5. 16 settembre 2013 |

    Nel corso della tradizionale omelia durante la Messa a Santa Marta, Papa Francesco ha sostenuto che i governanti e i politici devono “amare il suo popolo”, perché “un governante che non ama, non può governare: al massimo potrà disciplinare, mettere un po’ di ordine, ma non governare. Non si può governare senza amore al popolo e senza umiltà! E ogni uomo, ogni donna che deve prendere possesso di un servizio di governo, deve farsi queste due domande: ‘Io amo il mio popolo, per servirlo meglio? Sono umile e sento tutti gli altri, le diverse opinioni, per scegliere la migliore strada?’. Se non si fa queste domande il suo governo non sarà buono”.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi