La Guardia di Finanza perquisisce la Regione Molise

222 11

La Guardia di Finanza di Campobasso sta acquisendo documentazione inerente le spese effettuate dai gruppi consiliari alla Regione Molise.

La GdF e’ delegata alle indagini dal sostituto procuratore di Campobasso, Nicola D’Angelo che ha aperto un fascicolo conoscitivo, per il quale non vi sono al momento ne’ indagati e ne’ ipotesi di reato. Al Consiglio regionale del Molise vi sono 17 gruppi, di cui 7 monocellulari a cui fanno capo 30 consiglieri eletti.

I finanzieri sono arrivati poco prima delle 9 all’Ufficio ragioneria del Consiglio regionale, in via Crispi, a Campobasso.

Ai funzionari dell’ente sono stati richiesti i giustificativi delle spese dei gruppi consigliari relativamente agli anni 2009, 2010 e 2011. Le spese del 2012 non sono ancora disponibili perche’ la rendicontazione avviene nelle prime settimane dell’anno successivo.

L’acquisizione dei documenti proseguira’ anche nei prossimi giorni e, se ci saranno le condizioni, potrebbe estendersi anche agli anni precedenti.

Fonte : http://www.abruzzo24ore.tv/news/La-Guardia-di-Finanza-perquisisce-la-Regione-Molise/100150.htm

There are 11 comments

  1. Fuss la vota bona che z carreano zi michele e tutta la cricca ????????…e quand i facemm st terno !!!

  2. Lo possiamo fare di sicuro alle prossime elezioni..voitando tutti compatti MOVIMENTO 5 STELLE

  3. Perdita di tempo... |

    …e niente altro.La casta politica molisana è quella più potente tra tutte le regioni.Ce ne dobbiamo fare una ragione.

  4. Antò con tutta la simpatia possibile, ma per te tutto si risolve con il movimento 5 stelle???
    Con tutto il rispetto … però ogni volta con sto finale…
    Stai diventando come Di Pietro che a ogni domanda risponde sempre mettendoci dentro “noi di Italia dei Valori …” etc..
    E le semm capit che vuò che vutamm a Beppe Grillo!!!
    Secondo me ottieni il risultato contrario..
    Buona giornata

  5. Non è che si risolva tutto col Movimento 5 Stelle, ma è l’unico che promuove la democrazia partecipata. Cioè devono essere i cittadini a votare le leggi e non i rappresentanti…visto come ci rappresentano.

    Quindi siamo noi cittadini che abbiamo la possibilità attraz<verso il M5S di poter agire contemporaneamente a tutti i livelli, da quello comunale a quello regionale a quello mazionale. Se vogliamo provare a cambiare e mandare a casa i politici che hanno ridotto l'italia ad un cumulo di corruzione,sprechi, favoritismi ed evasione. Però non ho fretta. Il peggio deve ancora venire e, a malincuore, credo che verrà. Basta guardare la grecia e la Spagna, ne stiamo seguendo le orme con un anno o 2 di ritardo.
    Non c'è salvezza se non si abbassa la corruzione e l'evasione e gli sprechi a livello medio europeo o a livello tedesco. Qualunque intervento, comele pensioni, riduce l'emorragia..ma quella principale è sempre in auge: corruzione, evasione, affarismi, prebende multiple, favoritismi..affossamento della dignità dei cittadini.
    Potrò anche ottenere l'effetto contrario come dici tu…….per dare considerazione al tuo pensiero. Vorrà dire che il cittadino non vuole occuparsi direttamente della sua vita e preferirà continuare ad avere questi politici che abbiamo? Io non credo..in tempo di crisi i favori da poter fare si restringono solo a quelli più a cuore della casta…..molti capiranno che prima avevano speranze misere ed ora non ne hanno nessuna. Come partirà l'aumento dell'IVA di 1% e la riduzione dell'IRPEF dell'1%…ce ne accorgeremo. Per chi ha lo stipendio giusto per vivere non cambierà nulla,pagherà come IVA quello che risparmia come IRPEF . Per chi ha lo stipendio elevato come la casta ci andranno a guadagnare….perchè risparmieranno l'1% su tutto lo stipendio mentre pagheranno la maggiore IVA solo suq uello che spenderanno e non su quello che potranno mettere da parte.
    Chi ha lo stipèendio basso che non arriva a fine mese ci perderà perehcè dovendo spendere di più diq uello che guadagna la maggiore IVA pagata nciderà anche sui debiti mentre l'IRPEF risparmiata lo sarà solo sullo stippendio insufficiente.
    Insommail gfoverno MONTI non si smentosce: uccide un uomo morto per dare ancora di più a quelli bene in salute.
    Pensate che con la regola del Movimento 5 Stelle MONTI non potrà prendere più di 7000 euro al mese come somma della prebenda di senatore a vita più della pensione pubblica che ha…..la somma di diverse prebende pubbliche non potrà superare 10.000 euro al mese..mentre solo come senatore a vita ne dovrebbe prendere almeno il doppio se non il triplo.

  6. Ovviamente il mio precedente post voleva solo essere un “commento” a un writer che chiude sempre o quasi sempre con l’invito a votare il M5S. Nei miei pensieri ritornava, simpaticamente intendo e senza offesa alcuna, il famoso “vota Antonio vota Antonio” di Totò. Questo indipendentemente dal contenuto e dal valore dei tuoi commenti.
    Ciò premesso ti dico che guardo con non poco sospetto il M5S e diffido molto non per quello che si propone di fare ma più che altro per i personaggi principali che rappresentano e gestiscono questo movimento. Ancora non ho capico chi e che cosa gestisce, vuole fare, cambiare, etc.. Nel passato altri “movimenti” si sono proposti allo stesso modo con idee “innovative, rivoluzionarie e populiste” e alla fine si sono dimostrati peggio di quelli che c’erano prima – vedi Lega per esempio.
    Ritornando al M5S è bastato eleggere un sindaco e già hanno cominciato a litigare… Uno dei giovani eletti – mi pare – in un famoso fuori onda ha criticato pesantemente Grillo e Casaleggio per la gestione del movimento assolutamente autoritaria, personalistica e a proprio uso e consumo. Ha dichiarato di essere stato “isolato” e messo da parte a causa di queste dichiarazioni. Se per te già questo è normale mi chiedo quale possa essere la tua idea di partecipazione. Un “militante” e profondo “sostenitore” come te, presumo, di questo movimento si sarebbe dovuto indignare, porre delle domande e avrebbe dovuto inviare a Grillo migliaia di e-mail di protesta. Sbaglio?
    Per esempio chi decide se Tu, io o Altri sia degno di rappresentare il M5S a Venafro o nel Molise? Chi decide la linea, le alleanze, le liste?
    Già con l’elezione di un Sindaco è successo questo figurati in Parlamento cosa potrebbe succedere…
    Per non parlare dei commenti critici sul blog che vengono tacitati perchè ritenuti tendiosi e falsi…
    E’ troppo facile criticare tutto e tutti ma poi, conti alla mano e con responsabilità di Governo, diventa tutto più difficile; non c’è rete o blog che tenga. Grillo con queste battaglie ha fatto milioni di euro; è facile fare il rivoluzionario con la “pancia piena” e i soldi in tasca
    Dice cose giuste, non nego, ma attuarle non è facile ne per lui ne per altri. I miracoli esistono ma sicuramente non li farà Grillo o un qualsiasi altro politico.
    Il problema è che in questo marasma, persone sane e oneste come te me o tante altre, vedono come “liberatori e innovatori” persone come Grillo che nulla hanno di straordinario.
    Gli va dato atto di aver smosso e svegliato le masse ma da qui a gestire o governare ne passa..
    Per quanto mi riguarda alle prossime elezione valuterò le persone che si presenteranno, indipendentemente dalla loro collocazione politica.
    Ti ringrazio comunque per i chiarimenti e chiudo in quanto il discorso sarebbe troppo lungo e diventerebbe noioso da leggere..

  7. … sono d’accordo, quello che succede in altre Regioni, nella nostra non succede mai niente … Questo è il problema serio …
    Qui lo Stato è assente !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  8. Bisogna sperimenatre e vivere la partecipazione al Movimento 5 stelle per potersene fare una idea propria ed attendibile.
    Per quello che mi risulta il MOVIMENTO5STELLE ha poche regole chiare e precise. Chi vuole usare il simbolo 5 stelle non solo deve essere una persona con precisi requisiti per averlo ma, nel poroprio operato deve rispettare quelle regole se eletto.
    Se una volta eletto giudica per lui conveniente ed utile discostarsene, non per questo può tacciare di autoritarismo che gestisce il simbolo. Ci sono tante liste civiche, mopvimenti pèiù o meno di riciclo di vecchi volponi della politica.perchè vuole utilizzare il MOVIMENTO5STELLE poer riuscire ad esere eletto e poi pretendere di cambiare le regole perchè così ha scoperto gli farebbe comodo?
    Vuoi chiamare in causa la LEGA? Si è mai presentata per cambiare le regole diu sistema? No, evidentemente stavano bene. Si sono creati il MOTTO di ROMA LADRONA per cosa? Per decentrare il succo ancora di più a livello regionale? Non bisogna cercare di andare al potere denigrando gli altri ma senza assicurare cosa si farà . Bisogna andare al potere per cambiare quelle regole che permettono ai politici di fare gli affari propri e della cricca ad onere della dignità minima dei cittadini.
    Secodno me non ci sono alternative: o partecipare attivamente al MOVIMENTO 5 STELLE leggendosi le regole e condividendole o cercare di foraggiare questo sistema “imbecille” che teniamo cercando di acquisire posizioni di privilegio. Ogni persona deciode per se secondo la propria natura o il DNA. Ma per sostituirsi a qualcuno che occupa il potere bisogna fare peggio di lui e lavorare all’interno delle cricche, partitiche e non, di riferimento.
    Quaranta anni fa circa, un anziano rispetto alla mia gioventù nel vedermi accesso sostenitore avverso il “brigantaggio politico” che già allora era evidente ebbe a dirmi: lascia stare … mettiti appresso ad uno di loro e ruba appresso a lui, nessuno ti dirà mai niente. E siccome lo giudicavo un saggio per la capacità che mostrava in altri argomenti, gli risposi: Convengo sul tuo suggerimento, ma non me la sento di tenatre di applicarlo perchè la mia coscienza ancora si ribella.
    Il mondo è fatto così…chi si impegna tutta la vita in ciò che crede rinunciando a benefici od opportunità…..e chi invece va alla ricerca di benefici ed opportunità svendendosi alle cose più assurde ed inconcepibili. E’ come la gramigna o la mafia, anche se sono in pochi vincono e sopravvivono sempre. Se il M5S sarà accorto e partecipato…forse è la volta buona di riuscire a tenere sotto controllo le erbacce ed a impedire che possano soffocare il grano …….e non dovessismo riuscire …prepariamoci a replicare grecia e spagna ..non ci saranno alternative. Con questo livello di corruzione ed evasione ogni misura che hanno preso o stanno per prendere ci darà un poco di respiro in più–ma il male profondo che viviamo riprenderà a galoppare.

  9. Antonio è proprio le regole che contestavo. Nel senso che, per esempio, se io e te volessimo proporre entrambi la candidatura a Sindaco di Venafro con il M5S Chi deciderebbe se tu sei più meritevole di me? Ci sarebbero altri che lo farebbero per noi , giusto? E chi sono questi altri? Sono altri iscritti o c’è una sorta di “direttivo”.
    Per esempio chi ha deciso che i candidati regionali dovevano essere coloro che sono stati poi presentati?
    Non so a chi o a cosa ti riferisca quando affermi che “… se una volta eletto… non può tacciare di autoritarismo..” ma nel caso da me mensionato il sindaco di Parma- Pizzarotti – sembra abbia avuto una discussione con Casaleggio in quanto aveva “osato” proporre tale Sig. Tavolazzi alla poltrona di Direttore generale del Comune di Parma, il quale – Tavolazzi – non era gradito a Grillo e Casaleggio, essendo tra l’altro, stato espulso dal M5S per “lesa maestà” a Grillo.
    Per non parlare delle precedenti polemiche che gli iscritti del M5S Emilia avevano avuto con Grillo e Casaleggio per l’espulsione del Tavolazzi – persona benvoluta e ritenuta seria da molti iscritti al movimento.
    Almeno questo é quanto riportano le cronache locali e nazionali.
    Vorrei sapere, secondo te, a che titolo Grillo e Casaleggio abbiano potuto chiedere al Sindaco di Parma di nominare altri visto che questa prerogativa è di pertinenza esclusiva del sindaco. Non ti sembra che i partiti tradizionali facciano lo stesso ? E’ un buon inzio? A me sembra di no!
    Indipendentemente da chi abbia ragione o torto penso che questo episodio debba far riflettere perchè, evidentemente, qualcuno non vuole distribuire questo potere o qualcun’altro non lo vede così distribuito come dovrebbe o come pensava che doveva essere.
    In merito alla Lega vorrei dirti che questo federalismo – volenti o nolenti – lo dobbiamo proprio a loro che per primi hanno parlato della possibilià di delegare molto più potere alle regioni e i partiti tradizionali decapitati delle loro figure storiche – vedi tangentoli – fecero proprie queste iniziative per sopravvivere visto che il popolo, allora, chiedeva a gran voce di spostare il potere da Roma alle Regioni.
    Ti preciso che NON sono un leghista anzi … eppure sulle “ali” delle proteste del 92 si erano proposti come l’alternativa pulita e sono finiti con il video del “Trota” che prende i soldi dall’autista…
    Oggi, dopo appena 15 -20 anni, assistiamo a richieste che vanno esattamente nella direzione opposta a causa degli scandali per gli sprechi – e in Molise ne sappiamo qualcosa.
    Forse il problema è anche il popolo (in generale) che non ha una direzione stabile ma si fa condizionare dagli eventi del momento.
    Ma ripeto, il discorso è troppo lungo per poter essere affrontato con dei post che dovrebbero essere brevi (e il mio non lo è) e si rischia così di essere ripetitivi e noiosi.
    Non so Chi tu sia o cosa faccia nella vita ma ti auguro il meglio . Ti invidio – in senso buono – perchè hai delle certezze che oggi io non ho.
    A presto e buona giornata

  10. La democrazia partecipata significa che chi ci rappresenta non ha più prerogative di decidere da solo … ma deve ascoltare le indicazioni di chi l’ha messo lì. Il M5S è una democrazia partecipata…nel senso che non siamo nè io e nemmeno tu a decidere di volere essere il sindaco.
    Si discute insieme a tutti gli iscritti in una assemblea, si votano le modalità proposte e si scelgono i rappresentanti. Gli eletti rispondono alle regole del Movimento ed alle decisioni dei partecipanti.
    Però farai bene a decidere di testa tua ……Vuoi continuare con i partiuti storici, fai pure. Il M5S è una alternativa vera..se si riuscirà a coglierla bene..altrimenti………..stai seguendo ballarò stasera? hanno teorizzato che la politica usa lo stessa cultura della mafia…… credi che sia solo una teoria?

  11. Non seguire il M5S da quello che dicono i MIDIA…c’è poco da fidarsi.
    Il M5S si segue iscrivendosi, partecipando alle problematiche ed allle modalità che si discutono in rete. Richiede un poco di tempo. Ma scopri le cose che confdividi o non condividi , dai il tuo parere, a qualcuno piacerà ad altri no..ma lo scrivono, ci si confronta ed alla fine va avanti la soluzione che convince i più …. e chi è più impegnato lavora su quella, la propone…si lima e si commenta in rete e solo poi….va oltre. Io adesso sto in una fase conoscitiva e di approfondimento col M5S Isernia e Molise, a qualcuno è piaciuta una mia idea, altri non hanno raccolto…vedremo. Nessuno può imporre niente. Per cercare di mandare acanti una mia idea dovrò metterla in un certo modo, inviarla nel post dove si discute, vedere gli altri che partecipano cosa ne pensano e occorre che diventi una idea di molti, sviluppata e migliorata anche da altri. nessuno è maestro, nessuno ha la verità ….. chi crede in quello che dice ci deve lavorare sopra per primo.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi