Inquinamento a Venafro, gli “avvelenati” si mobilitano

438 0

Il movimento civico, nato allo scopo di attirare l’attenzione delle isitutizoni sul problema della
contaminazione atmosferica, ha convocato un assemblea cittadina per domani, sabato 18 gennaio, alle 10,
presso il convento di San Nicandoro

VENAFRO. “Cittadini indignati, o meglio, avvelenati”. Sì definiscono in questo modo i promotori del
movimento civico nato attorno al problema dell’inquinamento atmosferico nel territorio di Venafro. La
questione sta assumendo proporzioni piuttosto preoccupanti, per questo motivo, di fronte all’immobilità delle
istituzioni, un gruppo di cittadini si è sentito in dovere di fondare un movimento spontaneo e apolitico che ha
mosso i primi passi sulla rete. Richiamare l’attenzione pubblica attorno al problema dell’inquinamento e, di
conseguenza, ottenere l’intervento degli enti pubblici competenti: sono questi gli obiettivi degli avvelenati. I
promotori del movimento, perciò, hanno voluto sottolineare di essere slegati da qualsiasi logica politica: “Anzi
– precisano – non permetteremo la strumentalizzazione delle iniziative che ci accingiamo a porre in essere”. Il
primo appuntamento è per domani, sabato 18 gennaio, presso il convento di San Nicandro per un’assemblea
pubblica. Durante l’incontro sarà richiesto a tutti i partecipanti di sottoscrivere un esposto – il cui contenuto
sarà reso noto nel corso dell’assemblea- da inviare alla Corte europea dei diritti dell’uomo, alla Corte di
giustizia dell’Unione Europea, alla Presidenza della Repubblica Italiana, al ministero dell’Ambiente e al
ministero della Sanità, oltre che, per conoscenza, alle istituzioni locali ed alle forze dell’ordine.

fonte: isernia news

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi