In attesa di Frattura.. il SS Rosario ad una svolta.. chiusura o rilancio.. sparisce la Guardia dei Codici Bianchi.. senza personale tutti i Reparti..

252 0

VENAFRO. 29 giugno 2013. Chiude o viene rilanciati.L’ospedale di Venafro ad un punto di non ritorno. Da due giorni l’assistenza dei Codici Bianchi non c’è più. In una saletta dell’ospedale dalle otto di mattina alle otto di sera, ogni giorno ( fuori dell’orario notturno della Guardia Medica) un infermiere ed un medico assicuravano l’assistenza ai malati meno gravi.

A chi aveva bisogno di farsi visitare per la pressione alta, per un po’ di febbre o altre necessità. I cosiddetti “ codici bianchi” che invece al Pronto Soccorso dell’ospedale si pagano 25 euro a prestazione. Da venerdì tutto finito, per sempre. Il Pronto Soccorso da ieri ha difficoltà ad assicurare i turni di medici ed infermieri. Per carenza di personale. Ma che cos’è un Primo oppure un Pronto Soccorso? In caso di Pronto Soccorso serve un anestesista, un cardiologo, un chirurgo che siano immediatamente disponibili. Oggi a coprire i turni al Pronto Soccorso rimangono i medici del 118. Manca inoltre una guardia medica interdivisionale. Cioè che faccia da raccordo tra i pochi reparti rimasti. Il Reparto di Radiologia poi ha solo due medici radiologi in attività. E solo dalle otto di mattina sino alle ore 14. Ne servono almeno quattro per assicurare il minimo di assistenza secondo legge. E soprattutto per 24 ore al giorno, in caso di gravi emergenze. Dalle 14 in poi invece c’è solo un tecnico radiologo a disposizione dell’ospedale. Manca inoltre un ecografista assunto. I medici si prestano volontariamente a fare le ecografie, che sono necessarie per curare i malati, anche meno gravi. Ortopedia è il reparto modello del SS Rosario. Traina tutto l’ospedale con otto milioni di euro di introiti ogni anno. Il 70 per cento del bilancio. Il Reparto fa oltre trecento interventi di protesi l’anno, con Campobasso fermo a trenta. Però ad integrazione di Ortopedia servono almeno due posti di terapia intensiva. Come supporto delle sale chirurgiche ed in caso d’emergenza. Servono anche altre figure professionali. Ortopedia  da sempre è sul punto di finire ad Isernia, per ragioni di sicurezza e contorno di reparti fondamentali. Il Reparto dovrà essere rilanciato se l’ospedale di Venafro vuole diventare un Polo Ortopedico- Riabilitativo di interesse interregionale. E su questo progetto si gioca tutto. Il presidente Paolo Di Laura Frattura ha promesso che verrà a Venafro, a stretto giro di posta. Si è sentito per telefono col presidente del Comitato SS. Rosario Gianni Vaccone, assicurandogli che per l’ospedale di Venafro era in corso un progetto di rilancio come nosocomio di frontiera. Oggi il tempo scorre inesorabile e le scelte vanno assunte subito. Con delibere ed atti concreti ( di Giunta e di Consiglio). Prima che l’ospedale muoia definitivamente. Ieri mattina Vaccone aspettava una telefonata imminente dal presidente Frattura, direttamente da Campobasso. Ma in questo momento il governatore ha ben altro da fare. Prima dell’ospedale cittadino deve far “quadrare” le deleghe in Giunta. Oggi per il SS. Rosario serve intervenire d’urgenza. Perché è come un malato terminale. Oggi si riuniscono gli uomini del Comitato, alle ore 18.30, per decidere il da farsi. Intanto anche il sindaco Antonio Sorbo ha promesso di essere pronto a scendere in piazza. Sfilando con la fascia tricolore in mezzo alla gente di Venafro. Ha anche minacciato forme di protesta eclatanti. Come fare un sit in presso l’ospedale o addirittura salire sul tetto. Chiamando al suo fianco i due consiglieri regionali venafrani.fonte: molise24

Dall’admin responsabile del sito  : Ciro Carnevale
una cosa non mi torna, Antonio ma che fai ? vuoi sfilare sul tetto con i rappresentanti regionali? uno ha firmato a favore del PSR e l’altro premeva perchè anche il prontosoccorso fosse spostato presso pozzilli, forse sul tetto prendono altre indennità? ah vabbè allora poverini , facciamoli arricchire un’altro poco sulle disgrazie dei venafrani. Vi prego , continuate  a prenderci per i fondelli………….

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi