WP     Pro

Impressioni sulla riunione in difesa dell’ospedale Ss Rosario del 15-01-2014

471 2

Grazie alla chiusura del Santissimo Rosario , tantissimi politici si sono costruiti una carriera, loro che sapevano la fine a cui era destinato il nosocomio locale hanno fatto credere per anni l’esatto contrario.
Partendo da Ricci  e passando per Sorbo fino ad arrivar a Scarabeo che addirittura si faceva promotore dell’apertura di nuovi reparti, questi politici hanno sempre “creduto” in una rinascita, rinascita o sepoltura?
Dico la mia da semplice cittadino,  ieri sera quella enorme messa in scena macchiavellica poteva essere evitata,  sarebbe stato opportuno che tutti i politici (nessuno escluso) avessero fatto finta di avere impegni altrove.
Così non è stato , infatti tutti hanno fatto bella mostra delle loro grandi parole , addirittura il sindaco a un certo punto ha esclamato “io sono  con i venafrani”  , frase seguita da scroscianti applausi ma a chi ? a cosa? Al Sindaco che disse che si sarebbe incatenato  se fosse stato toccato l’ospedale? al sindaco che chiedeva le dimissioni a Nicandro Cotugno e alla sua giunta per non aver difeso l’ospedale?
E Frattura che ha firmato un documento? dove lo mettiamo? Scarabeo che ha firmato a favore del PSR, dove lo mettiamo?ma sono cose dette centinaia di volte.
La cosa che mi rammarica è che la gente ancora crede in questi  salvatori della patria e delle loro belle parole,  ieri sera, a mio avviso la cittadinanza è stata presa in giro non una volta, ma mille.
L’ospedale è chiuso perchè lo stato ha deciso questa cosa e nessun politico può esimersi dal rispettare questa legge che fa parte della ristrutturazione del piano Sanitario Nazionale.

Se queste persone ci tenevano veramente alla propria città e al proprio ospedale , ieri sera l’unica cosa che dovevano fare era quella di dimettersi in massa, ma le poltrone sono comode…….molto comode e piacciono a tutti.

There are 2 comments

  1. Condivido quasi tutto, ma in linea di massima è quello che hanno pensato in molti.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi