“Il Movimento Giovanile Venafrano.. deve essere modello culturale alternativo..”- Martino-Vallone si dimette dalla presidenza dell’associazione..

246 0

VENAFRO. 3 luglio 2013. Clamorose dimissioni. Lascia oggi la presidenza del Movimento Giovanile Venafrano Francesco Martino Vallone. Con queste motivazioni, scritte in una nota mail:<Il giorno 03.07.2013 io sottoscritto Francesco Martino Vallone, presidente in carica dell’associazione culturale Movimento Giovanile Venafrano, in piena coscienza e con cognizione di causa, decido di dimettermi e di uscire dalla stessa associazione. La scelta non è casuale, ma è frutto di analisi scaturite da alcuni meccanismi che non sono scattati o sono semplicemente scattati male. Infatti sono venuti meno quei valori che stanno alla base del Movimento, e dopo reiterati tentativi di cambio di rotta da parte mia, la sostanza, a lungo andare, è rimasta la stessa. Il Movimento deve essere CAMBIO DI MENTALITA’, MODELLO CULTURALE ALTERNATIVO, e a parte alcune espressioni positive, si è finiti con l’organizzare eventi che nulla hanno a che vedere con l’associazione. Sicuramente io ho le mie responsabilità e non le nego, ma ho creduto sin dall’inizio che i miei coetanei, soprattutto quelli con cui mi sono associato, potessero dare un forte contributo affinché Venafro crescesse. E secondo questa filosofia, molte sono state le iniziative che c’hanno permesso di ottenere il gradimento dei più, non solo a Venafro, ma anche fuori, come a Presenzano, con la lotta “No Turbogas”, o a Isernia con la presentazione del libro di Paolo De Chiara su Lea Garofalo. Un movimento non nasce per creare eventi, ma per riscoprire le eccellenze del paese, le sue peculiarità storiche e ambientali, farle conoscere ai suoi cittadini, e promuoverle oltre i confini comunali. Inoltre deve occuparsi delle problematiche che non consentono il normale sviluppo della comunità. E invece, il Movimento Giovanile Venafrano si ritrova a gestire eventi, ma per questi esistono già altre organizzazioni. Dopo aver provato diverse volte un cambio di rotta, visto non ho trovato riscontro di questo, ho preso questa sofferta ma indispensabile decisione>

fonte : molise24.it

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi