Il Commissario: non aumenterò le tasse

266 2

VENAFRO. Sarà disponibile al dialogo con la gente. Ma soprattutto si adopererà per non aumentare la pressione fiscale sui venafrani. Con questi chiari concetti si è presentata ieri il neo commissario prefettizio Erminia Ocello. In tarda mattinata l’alta funzionaria, accompagnata dal sub commissario Giuseppina Ferri, ha raggiunto le stanze di Palazzo Cimorelli per una ricognizione, ma soprattutto per conoscere coloro che, almeno per un anno, dovrebbero essere i suoi collaboratori. Il condizionale deriva dal fatto che il Prefetto di Isernia, Filippo Piritore, sta ancora predisponendo  gli incartamenti delle dimissioni dei consiglieri da inoltrare al Ministero dell’Interno. In seguito, gli atti verranno posti al vaglio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il quale dovrà firmare il decreto di scioglimento del consiglio comunale e quindi nominare un commissario straordinario. Ma è più che verosimile che a restare in carica saranno i funzionari individuati dallo stesso prefetto. Quindi le dottoresse Ocello e Ferri, rispettivamente commissario e sub commissario. Questo, in sostanza, l’iter burocratico. Ma le due nuove “amministratrici”, comprendendo la delicatezza della questione, hanno inteso raggiungere la città per poter mettersi al lavoro il prima possibile. Si sono presentate con una gran dose di serenità, ma soprattutto pevolezza che il primo ostacolo serio; il primo grattacapo ha il nome di: bilancio. Il neo commissario straordinario, nell’affermare sin da subito: “La mia porta è aperta a tutti i cittadini, sempre”, ha detto la sua in tema di casse comunali. Fornendo importanti rassicurazioni. “In un momento difficile come quello attuale, specie da un punto di vista economico e sociale, – ha dichiarato la dottoressa Erminia Ocello – non oso immaginare di poter aumentare le tasse a carico dei cittadini. Ritengo che, al fronte di una accorta e puntuale analisi del bilancio, si potranno trovare capitoli e punti sui quali lavorare per sistemare i conti senza gravare sui contribuenti”. I presupposti per i venafrani sembrano, dunque, buoni. Ora non resta che seguire gli eventi.

fonte : www.ilnuovomolise.it

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi