Forse il primo Consiglio comunale sarà trasmesso in streaming.. il sindaco convoca per giovedì.. il primo staff tecnico ristretto.. ( segretaria, ragioniere, avvocato)

360 8

VENAFRO. 28  maggio 2013. “Meglio essere scaramantici. E prevedere il primo Consiglio comunale, né presso il Museo di Santa Chiara. Subito dopo c’è stata  la decadenza diNicandro Cotugno… 

….Né tantomeno nella sala delle feste del castello Pandone.  Dopo l’insediamento del sindaco Vincenzo Cotugno, allora cadde anche quell’altra amministrazione per mano di Franco Valente (ndr.  oggi suo alleato)”. Il sindaco Antonio Sorbo, è seduto per la prima volta sul seggio più alto della città ( nella sala della presidenza). Con a fianco la commissaria Giusy Ferri che gli ha appena passato il testimone. E fa ad alta voce tutte queste riflessioni. Ammettendo apertamente di essere “scaramantico“. E così in modo informale- tanto per parlare- avanza l’ipotesi di tenere la prima assise civica nella sala Pilla. E poi per dar modo ai cittadini di assistervi ( la sala è davvero piccola) pensa di trasmettere tutti i lavori del Consiglio in streaming. Attraverso uno schermo gigante da sistemare nella sottostante piazza Cimorelli. Con molte sedie a sedere che raccolgono il pubblico. Come a San Nicandro o altre feste. Così stamattina si è ritrovato nella sala della presidenza in Municipio, seduto sulla sedia del sindaco, già con un mare di lavoro davanti. Da fare subito e programmare dopo. Firma anche le prime carte portate da un impiegato. Oramai è il primo cittadino di Venafro. Ascolta lo staff amministrativo ( ragioniere capo, segretaria comunale, avvocato del Comune, altri responsabili), insieme con la commissariaE così convoca una prima riunione di vertice comunale, per giovedì 30 maggio. E ne anticipa i temi:< Voglio prendere visione dei conti, anche per approvare per tempo il bilancio preventivo entro giugno ( ndr. ma è prevista una proroga). E poter fare una prima programmazione amministrativa e contabile. Mi porterà con me Carlo Potena ( appena rieletto consigliere) che è un esperto di contabilità e di finanze>. Poi il sindaco rivela anche che la prossima settimana telefonerà al presidente Paolo Di Laura Frattura perché arrivi subito in visita a Venafro. <Col presidente intendo parlare subito dell’ospedale SS. Rosario anche per capire che cosa se ne vuol fare. Ma anche di tanti altri temi. Come i finanziamenti per le opere pubbliche: scuola, palazzo Liberty e tante altre cose>.

Fonte: molise24.it

There are 8 comments

  1. Ragazzi scusate… Ma xche non si fa un centro dove visto il periodo si mettono a disposizione panni, e anche qualche buono per mangiare??? Ma con i soldi che dovrebbero percepire tutti… Rinunciate allo stipendio che state azzuppando fin troppo e al sindaco voglio dire una cosa… Fatti vedere e spendi qualche soldo nelle attività di Venafro

  2. A qualcuno inizia a rodere……. fatevene capaci Sorbo è il nuovo sindaco P.S. controllate bene i conti del comune in particolar modo quelli della vecchia amministrazione e fate sapere ai cittadini quanto hanno intascato i vecchi amministratori tra stipendi, gettoni di presenza e rimborsi vari, il popolo ha il diritto di saperlo

  3. il consiglio VOTAto dai venafrani: sindaco A. SORBO ASSESSORI:RICCI(895) CIFELLI(815) IANNACONE A.(646) TOMMASONE(617)CONSIGLIERI: OTTAVIANO(461)BIANCHi(445) VALVONA(440) FERRERI(425)CANTONE(419)NATALE(414)FALCIGLIA(409)CIPOLLA (388) PETRCCA A.(376)IANNACONE JESSICA(BENEDETTO,visto che dal giorno della vittoria é la sua ombra) . A SEGUIRE MARTINO(353) ZULLO(326)gIULIANELLI(313)CAPOBIANCO(286)DI CLEMENTE(284)RICAMATO(279)MASCIO(274)CUZZONE(252) POTENA(244) CARDARELLI(233) PETRECCA S.(231)VALENTE(224)BARILE(217) CAPASSO(200)TOMBOLII(187)NOTTE(165)PRAINO(158)(VISOCCHI(125)

  4. Gentilissimo Giorgio, dalle tue parole si evince chiaramente che non vivi a Venafro o se ci vivi sei alquanto DISTRATTO. A Venafro già esiste un posto dove si lavora moltissimo per distribuire panni ed altro alle persone bisognose ed è la CARITAS. Vi lavorano gratuitamente molte persone con impegno e dedizione. In merito allo stipendio io ben volentiero come cittadino, con le mie tasse contribuirò a pagare uno stipendio a chi amministrerà Venafro con serietà e capacità. Non è da persone oneste e serie pretendere il lavoro di altri gratuitamente,
    io come cittadino se così fosse mi sentirei uno sfruttatore, forse lei è una persona di quelle che non valuta il lavoro degli altri e considera etico e giusto lo sfruttamento, Chi lavora è giusto che sia retribuito. io sono sicuro che i nostri amministratori lavoreranno per Venafro e non come in passato che nulla hanno fatto per la città

  5. Non vergogniamoci della sala consiliare che abbiamo, certo se si sfrattasse il circolo Leopoldo Pilla dagli ambienti a piano terra si potrebbe organizzare una sala più idonea,ma per il primo consiglio benissimo l’attuale sala e schermo sulla piazza.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi