FIRMATO IL PROTOCOLLO D’INTESA PER IL MONITORAGGIO AMBIENTALE NELLA PIANA DI VENAFRO

256 14

Esprimo tutta la mia soddisfazione per la firma del protocollo d’intesa relativo al progetto di monitoraggio ambientale della piana di Venafro. Si concretizza la prima parte di un’idea alla quale, insieme all’Isde, ho lavorato per circa due anni. La bontà e l’utilità di tale progetto sono state ben comprese dall’Amministrazione provinciale che ha assunto impegni precisi in termini finanziari per sostenerlo e farlo partire. Auspico che tutti i soggetti interessati facciano ora la loro parte. Mi rendo conto che, come ogni cosa, questo progetto poteva essere ulteriormente migliorato, ma ritengo che, quando sarà completato, grazie ad esso, grazie anche alla sua tempistica (un anno) potremo dare, come istituzione, il nostro contributo di chiarezza rispetto alle cause dell’oggettivo stato di inquinamento di una importante area del nostro territorio. Voglio ricordare che il primo passo questo progetto lo ha compiuto presso il Comune di Venafro quando il sottoscritto, insieme al responsabile ISDE Molise, nel febbraio scorso lo presentò all’allora sindaco Cotugno che lo condivise. Insieme decidemmo di coinvolgere la Provincia riconoscendo però al Comune di Venafro il ruolo di comune capofila. Devo dare atto in particolare all’assessore Gino Taccone di essersi impegnato per reperire i fondi necessari per un progetto che, vista la sua complessità e il valore scientifico di chi vi collaborerà, presenta costi contenutissimi.

 

 

Isernia, 28 agosto 2012

 

Antonio Sorbo

Capogruppo di SEL alla Provincia di Isernia

There are 14 comments

  1. Facta non verba |

    Le parole si trasformano in fatti! Queste sono le persone che ci devono rappresentare!!

  2. Spero che oltre alkla firma del protocollo venga messo in rete il piano delle misure da fare, indicando la posizione dei sistemi fissi di misura e come sono stati individuati. e poi rendendo giornalmente noti i dati su internet lasciandoli visibili per un ointero anno ed accessibili e scaricabili da tutti…..senza preventive manipolazioni. Se qualche dato dovesse risultare inattendibile andrà corretto spiegando i motiuvi della sua inattendibilità.
    Diamo fiducia a questo tentativo, probabilmente nato per sfiducia nell’attività obbligatoria Regione/ARPA, ma solo se la trasparenza e l’informazione tiotale e step by step la accompagnerà……altrimenti sarà solo uno dei tanti imbrogli che maggioranza ed opposizione hanno continuato a propinarci nei decenni.

  3. qualcosa si muove... |

    finalmente…. ma dov’era il comune di sesto campano quando veniva progettata, prima, e siglata, poi, tale iniziativa?

  4. Ing Antonio Zullo |

    Anche io penso che sia aria fritta e…senza invidia. E’ meglio evitare le fritture il più possibile.
    Ma dico il perchè. Il piano delle misure e l’esecuzione delle stesse spettano a Regione ed ARPA. La regione non poteva dire che finanziava una campagna indipendente, altrimenti avrebbe implicitamente ammesso che non finanzia abbastanza l’attività dell’ARPA, le analisi dei laboratori esterni etc etc. Ed allora come fare per buttare fumo negli occhi? Semplice! Hanno premiato una iniziativa della opposizione affinchè la provincia ed il comune finanziassero uno studio indipendendete con soli 40.000 euro……. Per arrivare a quale risultato? Ben avrebbe fatto il Comune e la Provincia a chiedere a garn voce il Piano per la riduzione dell’inquinamento , che la regione da tempo avrebbe dovuto dotarsi, e con le ulteriosi stazioni di misura fisse da mettere e con le ulteriori prove di laboratorio da fare.
    Invece si sono orientati verso una scelta che è in linea col funzionamento del sistema Italia . Come si dice: prima Taranto e tra vent’anni Venafro?

  5. A.Nonimo per l'Invidia |

    L’ing.Antonio Zullo,grande professionista in materia, ha risposto anche alle mie perplessità.Altro che invidia e di chi poi di Sorbo che non ne azzecca una.Vedremo tra qualche tempo chi aveva ragione sprovvedutello.

  6. Sono una cittadina di Venafro e ringrazio Antonio Sorbo x la sua determinazione e trasparenza. Spero che in futuro, Venafro possa essere amministrata da uomini capaci come lui.

  7. speriamo si riveli un uomo capace secondo la convinzione di debora. Anche se è stata alquanto succinta, non dando precisa definizione della capacità caratteristiche del benficiato, a meno che non volesse intendere capace di essere determinato e trasparente. Sono sicuramente capacità necessarie.. ma non sufficenti a tutelare l’interesse della collettivitòà venafrana. Se volesse precisarne qualche altra potremmo valutare una più ampia possibilità di fargli raccogliere voti sufffcienti a fare il sindaco di venafro.

  8. La verità è una sola! |

    Potete dire e fare tutto quello che volete ma se davvero desiderate che Venafro esca dal triste tunnel nel quale purtroppo si trova, dovete votare il CAMBIAMENTO!! Quello vero! Non quello fatto dei soliti noti che hanno promesso e non mantenuto, o dei falsi profeti che si improvvisano salvatori della patria ma in verità non sanno nemmeno dove si trova il Verlace! Il vero cambiamento si chiama ANTONIO SORBO! E lo sappiamo tutti…..

  9. DrakunoW

    verissimo , a parte che non si allei con i fascisti che ultimamente gli ronzano intorno.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi