” E’ grave che al Testa i ragazzi portino da casa sapone, asciugamani, carta igienica..” la nota dell’on. Di Giuseppe (Idv).

236 8

 L’on. Anita Di Giuseppe ( Idv) interviene sulla grave situazione all’Istituto “ Testa” Con una nota più generale avente a tema: <Scuola: garantire il diritto all’istruzione e la sicurezza degli edifici scolastici>.

Scrive l’on. Di Giuseppe:  <“Apprendo con grande rammarico le notizie relative all’ Istituto scolastico Don Giulio Testa di Venafro, la situazione è così grave da aver spinto il dirigente scolastico a chiedere ai genitori degli alunni di portare tutto ciò che serve per la pulizia, dalla carta, al sapone, agli asciugamani”. – così l’On. Anita Di Giuseppe, componente della Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza della Camera dei deputati – “Esprimo la mia solidarietà al dirigente scolastico, costretto a inventarsi soluzioni estreme per garantire ai ragazzi una condizione di seppur minima civiltà; resta per me inconcepibile che la scuola pubblica italiana sia stata ridotta tanto male. Distruggere la scuola pubblica vuol dire impoverire il Paese, non garantire la crescita culturale ai nostri giovani. Fornire le giuste risorse, organici adeguati e strutture scolastiche a norma significa garantire la qualità della scuola stessa”. – prosegue il deputato molisano – “Come non ricordare la vicenda delle scuole di Campobasso che, per le note vicende relative alla certificazione di sicurezza degli edifici, hanno riaperto lunedì scorso con ben 11 giorni di ritardo, senza che nulla sia cambiato? Infatti l’unico effetto sortito è stato quello di ricevere l’ impegno di finanziamenti di 800.000 euro da parte del Presidente della Giunta regionale, ma questo è assolutamente insufficiente. E’ necessario intervenire per mettere in sicurezza le scuole molisane e di tutta Italia. E’ un diritto dei ragazzi star bene a scuola, in strutture adeguate e poste in sicurezza. Le scuole non possono essere dei pollifici!”. – conclude l’On. Di Giuseppe >.
molise24

There are 8 comments

  1. Onorevole preso atto della sua solidarieta’ espressa nei confronti del dirigente scolastico di turno,ma cio’ e’ solo demagogia se a tale atto non segue un atto concreto teso a far ridurre le .prebende dei consiglieri regionali del Molise ,che a quanto pare ,sono le piu’ alte e redditizie di tutte le altre regioni.I Venafrani devono conoscere che lo sperpero di risorse che si perpetua in Regione sono tra le cause della chiusura dell’Ospedale e di conseguenza sanita’ negata ai Venafrani.Chiedo che il suo collega di Partito alla regione ,di Pietro ,ci fornisca i redditi di tutti i politici eletti alla regione compreso i bilanci,cosi’ il papa’ Antonio potra’ essere piu’ fiero del figliolo.Venafrani non vi lamentate ,non siete stati capaci neanche di eleggere un vs.rappresentante alla Regione e mentre attendete la Manna ……….dai politici consolatevi con la Manna di S.Nicandro quella vi arriva sempre.

  2. un nostro rappresentante ? |

    io a venafro reputo solo una persona degna di rappresentarci alla regione , ma misteriosamente non lo hanno fatto candidare alle regionali , e se devo votare un altra persona solo perchè è di venafro ma se ne frega dei suoi concittadini preferisco non votare .

  3. Vito La Banca |

    Io non sapevo nemmeno che avessimo questa onorevole a rappresentarci.Sarà colpa mia o avrà operato in silenzio?

  4. Nico forse non vivi a Venafro o non ti informi direttamente sull’argomento, ma è ormai da qualche anno che nemmeno più la Manna dei martiri arriva nella nostra “ridente” cittadina!

  5. Cara Anita Garibaldi ora che ti sei scandalizzata cosa fai? Hai fatto il tuo proclama e adesso cosa fai? Credi che basti fare degli annunci.In Parlamento ci sei tu a rappresentare anche i venafrani.Attendiamo tue iniziative in proposito.

  6. scusi ma dove vive???? sono anni che alla Silone di Isernia i genitori a turno portano sapone rotoloni e carta igienica…..

  7. DIFETTO PERFETTO |

    La domanda che mi pongo è questa ….: tutte queste disfunzioni saranno ricordate alla prossima tornata elettorale? Saranno questi i parametri che porteranno alla scelta dei nuovi rappresentanti? Queste sono definite problematiche di alta politica! Io son convinto che come sempre prevarranno quelle di bassa politica ….ed i voti saranno dominati dal clientelismo locale …..e tutti saranno di nuovo qui a lamentarsi della sQuola …e dell ‘ospedale ….non rendendosi conto di aver votato persone che a sQuola non sono mai andate …..

  8. Squola bassa per DIFETTO PERFETTO |

    Che i voti saranno dominati dal clientelismo locale è pacifico.Specialmente a Venafro.E’ un DIFETTO PERFETTO dei venafrani.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi