E’ arrivato Caronte, dieci giorni di caldo record

Dieci giorni di fuoco, è proprio il caso di dirlo, per l’arrivo di Caronte che ieri, puntualissimo come da previsioni, meteo, si è fatto sentire su e giù per l’Italia con temperature record e afa. In particolare Caronte, come è stato ribatezzato l’anticiclone africano, resterà al centrosud per almeno 10 giorni, portando temperature record, con punte di 40 gradi domenica, tra le 12 e le 17. La previsione è di Antonio Sano’, direttore del portale ‘ilmeteo.it’. “Caronte – sottolinea l’esperto all’Ansa – al centrosud non mollera’ la presa, ed anzi sembra proprio volerci traghettare fin verso la metà del mese di luglio per un’estate ormai senza precedenti”. Sano’ ricorda che ‘’la Spagna ha già toccato i 45 gradi e molte regioni italiane raggiungeranno i 40 gradi nel corso del fine settimana, quando Caronte raggiungerà la massima potenza’’. Domani sono previsti alcuni record storici di caldo: 39 gradi a Bologna, Firenze, 38 a Roma, 40 a Ferrara, 39 a Pescara, 40 in Puglia, 36 a Napoli, 40 nel Campidano in Sardegna, 37 quasi ovunque al Centro-Sud e 37 anche sul Triveneto. I 33 gradi di Milano saranno poi percepiti come 38 a causa dell’elevato tasso di umidita’. Nel contempo, secondo Sano’, veri e propri nubifragi collegati ad una perturbazione atlantica raggiungeranno il Piemonte a partire dalle Alpi occidentali, diretti verso la zona dei laghi lombardi e il resto delle Alpi, associati a grandine ed anche a trombe d’aria. Tra domani e lunedì i nubifragi si porteranno sulla Liguria e sulla Lombardia e infine verso il resto del nord, dove cesserà la sensazione di afa, mentre al Centro-Sud imperverseranno temperature di 36-38 gradi. Bollino rosso domenica per 10 città, tra cui Roma e Bologna, dove è prevista un’ondata di calore “in grado di avere effetti negativi sulla salute di persone sane e attive, e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini e i malati”. Le previsioni sono del ministero della Salute, secondo cui le città dove è previsto il livello 3 (il massimo della scala) sono Bologna, Bolzano, Brescia, Frosinone, Latina, Perugia, Reggio Calabria, Rieti, Roma e Viterbo. Domani il bollino rosso è invece previsto solo a Perugia, Reggio Calabria, Rieti e Roma. Bollino arancione, per domenica, in altre 9 città (Ancona, Bari, Genova, Messina, Napoli, Palermo, Pescara, Trieste e Venezia), dove “il caldo può rappresentare un rischio per la salute nei sottogruppi di popolazione più suscettibili”: anziani, bambini e malati. Il ministero, per le città dove è previsto il bollino rosso, dà una serie di consigli per difendersi dall’afa: evitare l’esposizione diretta al sole dalle 11 alle 18, evitare le zone particolarmente trafficate e l’attività fisica intensa all’aria aperta durante le ore più calde della giornata. E’ poi bene, rileva il ministero, trascorrere le ore più calde della giornata nella stanza più fresca della casa, indossare indumenti chiari, leggeri e fibre naturali, bere liquidi moderando l’assunzione di bevande gassate o zuccherate, té e caffé. L’auto va poi presa nelle ore più calde solo se climatizzata, e in viaggio è bene portarsi comunque adeguate scorte di acqua. Un’attenzione particolare agli anziani e ai bambini: non vanno mai lasciati, anche se per poco tempo, nella macchina parcheggiata al sole.

fonte : http://ilnuovomolise.it/37791/e-arrivato-caronte-dieci-giorni-di-caldo-record-2

Mostra altro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookie Tecnici
Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Close
Close

Hai qualche plugin installato che blocca il sistema pubblicitario del sito

Per visualizzare il sito disabilitalo, grazie
X