Continua lo scandalo del Carsic.. la Regione paga pronta cassa ( 540mila euro) e la proprietà “pagherà” solo tra qualche giorno.. e per giunta un unico stipendio sui tre arretrati…

335 0

VENAFRO. 30 maggio 2013. Chi tant’ e chi nient’. Proprio ieri la Regione ha accreditato al CARSIC 516mila euro. Più 28mila. Con delibera di Giunta resa immediatamente esecutiva, che si può leggere sul sito della Asrem. In una parola i soldi sono immeditamente disponibili. Pronta cassa.

Ebbene la proprietà dell’Istituto privato ha detto che pagherà solo il 7 giugno. Tra oltre otto giorni. E per giunta verserà una sola mensilità. Al posto dei tre mesi arretrati per il lavoro già svolto dai 116 dipendenti. In particolare delle spettanze di marzo, aprile e maggio. Perché succede una cosa del genere? Come viene giustificata? Ma il fatto è tanto più grave perché il Carsic deve ricevere dalla Regione almeno un altro milione di euro. Nel giro di pochi giorni. Un bella sommetta, non c’è che dire. Come mai la Regione versa regolarmente le rate dovute ogni mese, mentre l’Istituto venafrano fa tirare il collo ai suoi poveri dipendenti? La domanda se la stanno ponendo in tanti. E persino i politici venafrani più responsabili. Oltre naturalmente i sindacati e la gente comune. Molti lavoratori, senza stipendio da tre mesi, si ritrovano in serie ristrettezze finanziarie. Con debiti sopra le spalle e con tante tasse e bollette da pagare. E persino con prestiti richiesti alle banche, che fanno pagare salati interessi. Come mai questi lavoratori, a fronte di tanto disagio accumulato, non riescono mai ad essere puntualmente onorati? Il Carsic di giorno in giorno sta diventando una vera e propria “ questione sociale”. Una bomba che, adesso più di prima, può esplodere da un momento all’altro. E c’è poco da scherzare. Perché in ballo, oltre ai lavoratori, ci sono anche 130 disabili gravi ( tutti i ricoverati). I quali  devono essere assistiti 24 ore al giorno. Un appello rivolgono i lavoratori alla classe politica venafrana: interessatevi dei nostri problemi che di riflesso riguardano tutti. Perché il Carsic per l’area venafrana è una grande risorsa occupazionale, economica e sociale.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi