Comune vs Esattorie, rinvio a maggio ( resta il voto contrario della giunta Sorbo al concordato preventivo)

Un danno enorme per le casse comunali. Un danno che potrebbe causare addirittura un buco da 200 mila euro nei conti del comune di Venafro. Ci riferiamo alla vicenda del contenzioso tra il comune e “Esattorie SPA” in odore di fallimento. Proprio così. Era stata fissata la prima udienza al tribunale di Isernia, lo scorso 28 febbraio ma tutto è stato rinviato al prossimo 14 marzo. Il rinvio dovuto a una comunicazione del Commissario Giudiziale dottor. Giovanni Leva che avrebbe provveduto a inviare una integrazione a prcedenti note inviate all’Ente di Palazzo Cimorelli. l:ultima nota a firma del Commissario Giudiziale avrebbe portato da 40a 42% il pagamento dei crediti chirografari. Ma la gran. Sorbo, come abbiamo scritto ieri, ha espresso voto contrario al concordato preventivo predisposto dal Commissario perché, tra l’altro, non avrebbe inserito il comune di Venafro come creditore .privilegiato”, cioè il credito vantato dal comune di oltre 200 mila euro, risul. come credito “chirografari°. e quindi potrebbe ottenere fino al 40% (oggi 42% secondo l’ultima nota del Commissario Giudiziale) della somma vanta. come credito appunto. Con interessi e aggiornamenti come da legge, il comune arriverebbe a vantare oltre 213 mila euro. Mentre per la posizione debitoria il concordato preventivo alla pagina 68 parla di un debito del comune di Venafro nei confronti di Esattorie Spa di quasi 408 mila euro. Nella delibera di giunta si precisa che Il prospetto depilogativo del dareavere fra le parti in cui la società Esattorie S.p.A. ha quantificato un presunto credito che vanterebbe nei confronti del Comune di Venafro dell’importo complessivo di euro 407.932,94. Tale importo, non risultando da alcuna documentazione in possesso del comune né tanto meno provato dalla parte richiedente, non sarà corrisposto alla società di che trattasi e pertanto fin da oggi si contesta sia nell’an che nel quantum.. Insomma il prossimo 14 marzo davanti al Commissario Giudiziale ci sarà l’awocato del comune Arianna Vallone a difendere gli in.ressi dell’Ente. La vicenda relativa a Esattorie Spa non riguarda solo il comune di Venafro, ma anche tanti altri comuni della provincia che stanno avendo gli stessi problemi sul piano amministrativo e contabile per la controversa storia di Esattorie Spa. Che potrebbe mettere a rischio anche la redazione del bilancio di previsione ponga enti coinvolti nel concordato preventivo.

Tags
Mostra altro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookie Tecnici
Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Close
Close

Hai qualche plugin installato che blocca il sistema pubblicitario del sito

Per visualizzare il sito disabilitalo, grazie
X