rocco

Comune, capitolo primo, Maggioranza all’attacco.

425 2

Forse i venafrani per il prossimo periodo natalizio hanno trovato cosa fare… Leggere manifesti ! Si prospettano all’orizzonte infatti tutta una serie di manifesti murali e contro manifesti. e quindi di accuse, repliche e contro repliche tra maggioranza e minoranza del Comune, dopo la stesura dei primi due d’ambo i fronti e soprattutto dopo che la maggioranza al governo della città, a firma del Sindaco Sorbo e del responsabile amministrativo del settore finanze e tributi Roccolino, ne hanno sottoscritto congiuntamente uno dal titolo “Le bugie dell’opposizione  Parte 1.In parole povere la maggioranza ha dato ufficialmente appuntamento per altri messaggi murali in replica alle accuse arrivate dal fronte politico opposto, dal che appunto il prevedibile… impegno della collettività locale per il prossimo Natale, ossia leggere manifesti di questo e quell’altro fronte politico cittadino. E veniamo all’ultimo di tali messaggi in ordine di tempo, firmato da Sorbo/Roccolino, per replicare a presunti sbagli, inadempienze e aumenti tariffari denunciati dal duo di opposizione, Anna Ferreri/Adriano lannacone del PD, di cui questo foglio aveva dato informazione. “Non sono dipesi da noi introduzioni di tasse ed aumenti tariffari in genere sono i concetti di fondo di questo primo manifesto di Sorbo/Roccolino bensì introdotti dalla precedente gestione cornmissariale, scaturisti da decisioni governative centrali e dovuti al deficit finanziario accusato dal Comune d i Venafro nel corso della precedente legislatura, deficit che ha imposto inevitabilmente alla collettività l’aggravio di determinati tributi”. “In parole povere sembrano affermare Sorbo/ Roccolino prendetevela con chi li ha procurati, ossia gestione commissariale, amministrazione precedente e governo nazionale. Noi non abbiamo potuto far altro che prenderne atto”. Dopodiché il testo sciorina precisi addebiti in particolare all’indirizzo di Adriano lannacone ritenendolo, quale amministratore anche della precedente legislatura municipale, corresponsa bile del deficit accumulato dalle casse comunali e di riflesso coprotagonista degli attuali aumenti tariffa. In chiusura di manifesto non manca la velenosa frecciata polemica rivotta sempre a lannacone che, a detta del duo Sorbo/ Roccolino, avrebbe maggiore propensione per firmare manifesti piuttosto che per altra attività amministrativa. Adesso, come detto, prepariamoci a nuove puntate di questa nifesti story”, che certamente ci accompagnerà per il prossimo periodo natalizio ed oltre …!

fonte: quotidianomoliwe.it

 

There are 2 comments

  1. all’attacco o allo sbando?ma se nella maggioranza ci sono esattamente quelli che governavano con Cotugno .

  2. Caro Mario, quello che tu dici è in parte vero. Con Cotugno hanno amministrato Valvona e Petrecca (Sergio). Il primo è assessore, l’altro è un semplice consigliere. Ma tra Sorbo e Cotugno ci sono molte, ma molte differenze. Questo per dire che le stesse persone che hanno amministrato con Cotugno, posso agire meglio avendo un altro sindaco. Hanno gravi responsabilità per la passata amministrazione, ma almeno hanno avuto l’umiltà di fare “mea culpa”. Poi gli elettori gli hanno confermato la fiducia, quindi vuol dire che ha qualcuno sono piaciti per come hanno amministrato in passato. Poi Adriano Iannacone è l’ultimo che può parlare. Ha fatto una scelta e non è stato premiato. Quindi ora non gli resta che starsene buono, obbedire agli ordini del grande capo, mettere la firma sotto comunicati stampa che forse nemmeno condivide, e pregare che prima o poi l’ira funesta dell’elettrico comandante, non lo lasci folgorato a terra.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi