Comunali, il modello Frattura sfuma

318 0

Comunali oramai siamo agli sgoccioli. Non si smentisce la classe politica locale nemmeno questa volta. Si va verso un finale ricco di sorprese. Intese difficili su tutti i fronti. I nomi circolano, ma tutti giocano a non scoprire le carte. Si punto all’ultimo minuto per poi, acqua alla gola, partorire il classico topolino. La storia recente lo insegna.
A Venafro, questo è poco ma sicuro, non ci sarà il “cartello Frattura”. Proprio così. Il Quotidiano ha notizie di prima mano che fanno arrivare senza tema di smentita a questa conclusione. In campo saranno tre liste civiche, forse quattro. Ma andiamo per ordine. Cominciamo da “Orcoglio venafrano” , il neonato movimento civico locale che fa riferimento all’Assessore regionale alle attività produttive appare già pronto con la lista e la candidata alla carica di primo cittadino.

Si, si tratta di una donna e la scelta sarebbe caduta proprio nelle ultimissime ore della scorsa serata su Anna Ferreri. Guest’ ultima starebbe già lavorando per chiudere la lista. Indiscrezioni riferiscono che ci sarebbe anche problema di scelte da queste parti. L’assessore punta decisamente sulla Ferreri che. come è noto, ha avuto ruoli di primo piano nell’Italia dei Valori però quando Antonio Di Retro era Ministro sotto il GDverno Prodi.

Nella lista di certo ci saranno Ernesto Cardarelli, Adriano lannacone entrambi ex assessori comunali, Raffaele Cotugno ex vice presidente del Consorzio di Bonifica della piana di Venafro. In prima linea anche operatori sanitari del Santissimo Rosario.

Con la lista “Orgoglio venafrano” anche giovani molto impegnati nel sociale e nella rete. Tra questi si fa il nome di Angelo Cozzoni. Fonti autorevolissime riferiscono che al prossimo tavolo del centrosinistra gli uomini di Scarabeo faranno il nome di Ferreri.

A quel punto cosa succederà? Tutti possono immaginare. Rialzati Molise con ogni probabilità dovrà cercare di mettere insieme tante anime e presentare una lista propria con un candidato proprio. Pietracupa, Bianchi, Ricci? Il centrosinistra rimarrà compatto intorno a Rialzati Molise anche senza la presenza di “Crgoglio venaf rano”? I giorni passano e si avvicina la scadenza per la presentazione delle liste. Mancano precisamente 6 giorni alla scadenza(dalle ore 8 del 26 aprile alle ore 12 del 27 aprile ). Cccorre completare anche le caselle “rosa” Cgni lista deve mettere cinque donne in campo. Cè da scommettere che questa mattina i presidii in città verranno fuori come funghi in ogni angolo delle arterie urbane ed extraurbane. S vedranno un po’ tutti in un clima certamente poco sereno. Rialzati Molise punterà alla unione e a tenere insieme più movimenti, idee possibili. Cercare di mettere insieme vecchio e nuovo ma cercando di dare anche una sorta di discontinuità con il passato. Non sarà facile. Oli ha idee chiare è Città Nuova che potrebbe presentarsi alle elezioni con un nuovo look ma la sostanza non cambia: Antonio Sorbo è in una botte di ferro. Sarà ancora lui a guidare il movimento politico presieduto da Dario Cttaviano. Con tante novità e facce nuove. E il Comitato “S. Rosario” che fine farà? Sta chiudendo il cerchio. Da quelle parti potrebbe partire un ponte verso Ottà Nuova ma qualcuno parla anche di contatti serrati con Rialzati Molise. In questo quadro, suscettibile ancora di cambiamenti e veri e propri sconvolgimenti, rimangono tutt’altro che in sordina le candidature di Dante Di Dario, Vittorio Noia e Tonino Buono. Uno di questi nomi farebbe piacere al Governatore Frattura ma Venafro alle comunali si trasforma veramente in una “repubblica a sé”. Ch i vuol capire, capisca… M.E

There are 1 comments

  1. Una domanda! Ma il plurivotato, per l’esattezza 1500 voti, Antonio Tedeschi con il suo entourage di giovani, chi sosterrà?!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi