Centrale turbogas, sale la protesta

340 5

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha risposto negativamente alla richiesta di riaprire la conferenza dei servizi“Urgenza riapertura conferenza di Servizi per revoca transazione Edison-Comune di Presenzano e decisione insediamento Turbogas di cui al provvedimento numero 55/2/ 2011 del Ministero Sviluppo Economico del 14/7/ 2011”: a questa richiesta del sindaco di Vairano Patenora inoltrata anche per nome e per conto di altri 14 sindaci dell’alto casertano, il Ministero interessato ha risposto picche, richiamando solo i precedenti provvedimenti ma aggiungendo:”agli atti di questa Amministrazione risulta che il succitato provvedimento è stato pubblicato in formato integrale sulla Gazzetta Ufficialen. 91 del 9 agosto 2011, unitamente ad un estratto del provvedimento di valutazione di impatto ambientale. Resta impregiudicata la facoltà dei soggetti interessatidi proporre ricorso,nei termini di legge,avverso i provvedimenti di questo Ministero, nonché di rinunciare al contenzioso, secondo autonome valutazioni.” Firmato ingegnere Marcello Saralli, dirigente capo della seconda direzione produzione elettrica del Ministero per lo Sviluppo Economico. La risposta è stata inviata anche alle procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere e alla Dia di Napoli. Questa risposta ha mandato su tutte le furie i membri del comitato “no turbogas a Presenzano” che annunciano una nuova manifestazione martedì 18 dicembre davanti al Parlamento. “Prepariamoscrive in una nota il consigliere comunale di Vairano Patenora, Lino Martone attivista contro la turbogas di Presenzano- una forte delegazione casertana e molisana con sindaci, allevatori bufalini e rappresentanti del movimento contro la turbogas. Certo non saranno possibili decisioni, per la scadenza elettorale alle porte, ma segneremo un dato nazionale che dovrà produrre le dovute attenzioni invitando alle dovute riflessioni prima di andare avanti. E’ un dato importantissimo e lo dobbiamo far pesare come si deve.” Martedì a Roma c’è una manifestazione organizzata da agricoltori e associazioni di categoria che protestano per l’occupazione dei suoli agricoli per iniziative di sviluppo tutt’altro che compatibili con l’agricoltura. E in questo contesto è stata inserita anche la protesta degli agricoltori e amministratori che si battono per non far atterrare a Presenzano una centrale a ciclo combinato di oltre 810 megawatt.

fonte quotidianomolise.it

There are 5 comments

  1. Terre da depredare! |

    Maledetti ci gassificate! I primi responsabili sono i presenzanesi che barattano la loro salute per un piatto di lenticchie. Vergonatevi Presenzanesi! Pensano di avere lavoro e sviluppo con una centrale turbogas? Quanta gente è andata a vivere o lavorare a Presenzano con la centrale Enel? Pensate negli anni sessanta contava circa 2000 residenti, oggi ne conta circa 1700! Questi sono numeri. vuol dire che non si è prodotto lavoro, sviluppo e crescita ma solo emigrazione, emigrazione , emigrazione!
    VERGOGNA! VENDUTI!

  2. Ing Antonio Zullo |

    l’autorizzazione rilasciata per la trbogas di Presenzano è, a mio avviso, ilegittima a monte. Infatti, atteso la garve emergenza inquinante che si sta rivelando ufficialmente stando ai dati del PM10 pubblicati in quetso ultimo mese da ARPA, sembra evidente come il progetto presentato ed esaminato possa essere carente di dati e di studio sotto questo profilo.
    I funzionari o politici che hanno onon hanno partecipato alle conferenze, o fatto le istruttorie? devono essere tutti allontanati dalle stanze del potere e, i dipendenti dello stato, almeno deriubricati da dirigenti a sottofunzionari. Solo così potremo riappropriarci di un sistema utile ai cittadini e non agli “interessi di cricca” come a me (e forse non solo a me) stia sprofondando sempre più il sistema italia.
    L’ARPA non aveva pubblicato i dati del PM10 per il giorno 14. quindi non avevo potuto vedere l’indice della qualità dell’aria. Nel riepilogo mensile pubblicato oggi la media giornaliera è risultata pari a 232 rispetto al limite di 50. E’ una cosa incredibile …….che i sindaci del territorio non abbiano ancora emesso ordinanze per limitare l’immissione nell’aria di inquinanti da parte delle attività più nocive che insistono nel territorio.

  3. per concludere... |

    prima di prendersela con i presenzanesi……..incominciamo dai nostri comuni ?

  4. CENTRALE PONTE REALE |

    Ma è vero che vogliono fare una centrale idroelettrica a Ponte Reale?
    Ma Venafro è diventato il paese dell’energia elettrica?

  5. I soliti voccarapiert |

    Bravi venafrani, non l ‘ avete voluta a Venafro, e adesso mangiatevi fumo che ci arriva lo stesso.
    Complimenti ai politici per il bel risultato

    ua ua ua

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi