Caro Sindaco c’è qualcosa che non torna

471 6

Riceviamo e pubblichiamo :
Gentile Direttore chiedo la pubblicazione di questo mio pensiero sull’attuale amministrazione comunale, come cittadino e come elettore ho il pieno diritto di veder pubblicato quanto segue:
Caro Professore o Sindaco , quando ho avuto conferma della sua vittoria ,ho festeggiato, ero sicuro di aver dato il mio voto alla lista migliore, alla lista del cambiamento, la lista che avrebbe sicuramente spazzato via le brutte abitudini usate dalle vecchie amministrazioni.

Amministrazioni alla quale lei  ottimo battagliero oppositore, ha dato fil da torcere, ricordo quando si batteva contro Nicandro Cotugno perchè non era giusto prendere le indennità, ricordo quando si batteva per la trasparenza  nell’assegnazione degli incarichi, ricordo quando si batteva per il risparmio, ricordo quando  si batteva per l’ospedale, ricordo …………..mamma mia quante cose ricordo,  ricordo i troppi assessori in comune da lei scomunicati perchè erano di peso al bilancio, ricordo la sua battaglia contro il comune per la vicenda di Molise acque, insomma caro Professore, di ricordi lei ai suo elettori ne  ha lasciati parecchi, peccato che tali siano rimasti, mi permetto di elencarle qualche aspettativa disattesa.

1) Lei , percepisce l’indennità come sindaco, come professore , come consigliere provinciale? E’ poco, si trovi qualche lavoretto per riempire gli spazi vuoi e sbarcare il lunario.
Ha sempre contestato Nicandro Cotugno perchè prendeva uno stipendio come sindaco e aveva la partita iva e ora? non dice niente, questi suoi silenzi bulgari la dicono molto lunga.

2) In questi giorni pare sia riuscito a raggiungere un’accordo con molise acque per un dilazionamento in tre rate , 4 milioni di euro diviso tre? sono un milione  e trecentotrentamila euro all’anno, dove ha intenzione di prenderli visto che le tasse sui cittadini sono al massimo? Perchè chiede un dilazionamento ora, quando la giunta di Nicandro Cotugno era riuscita ad avere un dilazionamento in 20 anni?ha dimenticato? fu lei a far bocciare quella dilazione, il prode guerriero in  difesa dei piu’ deboli.

3) IL Direttore generale? ci costa ancora 120 mila euro/anno ? non era lei che si oppose a spada tratta dicendo che non era obbligatorio per un comune piccolo come Venafro?

4) Alle scorse regionali si è battuto per togliere quanti più voti a Michele Iorio,  ma alle scorse elezioni comunali si è servito ed ha vinto con uomini dichiaratamente di michele iorio.

5) Gli assessorati , 5 come Isernia? erano tante le bocche da sfamare?

6) Città Nuova che fine ha fatto? Quella di bravi ragazzi , ben visti e ben voluti da tutti? io non vedo nulla di città nuova, manca Carlo Potena, c’è rimasto solo Dario Ottaviano e gli altri?

Se mi risponderà a queste domande le formulerò altre 100/ 150 domandine semplici semplici dove discutiamo sul comune part time e tante altre vicende scomode , approposito , mi è sembrato di aver letto da qualche parte che lei come sindaco ha dichiarato che “IL COMUNE NON C’ENTRA NIENTE CON L’OSPEDALE DI VENAFRO”…………………….sbaglio?
E mi sembra sia diventato anche favorevole alla bretella di Ceppagna, come mai? mi dice chi è l’ingegnere che prenderà l’incarico, non vorrei mai pensare che sia il genitore di uno dei suoi assessori, lunga da me mal pensare simili nefandezze sotto il suo vigile occhio di grande oppositore storico.

Alla prossima

G.A.

ore 4:07 // chiarimento per gli utenti: rimossa una parte della contestazione inviataci, quella riguardante una azienda e un appalto , rimossa quella parte solo e semplicemente perchè non c’entra niente con la contestazione.

There are 6 comments

  1. a breve info interessantissime |

    A breve vi inviero’documenti molto,ma molto interessanti.

  2. è bello che ci sia questa informazione e questo spirito critico ma appare evidente come un faro nell oceano che il commentatore sia un sostenitore della lista “venafro che vorrei”… è lodevole lo spirito di critica ma dopo solo due mesi scarsi direi che sia il caso di aspettare e di giudicare ad operato concluso cio che il sindaco e gli assessori hanno dato e hanno portato al nostro comune …
    anche perche i signori che lei ha citato nel commento li porta in processione come santi ma a me pare che fino a due mesi fa erano loro a stare sulla poltrona comunale e la nostra amatissima citta è rimasta senza neanche un euro per pagare i lavori di manutenzione per le strade e ricoprire le moltissime buche .. quindi figuriamoci quanto sia stato buono e ottimo il loro operato …
    direi di dare del tempo al nuovo assessorato e al nuovo sindaco perche lo merita e lo meritano anche tutti coloro che hanno creduto in lui .. critiche enormemente di parte e incomplete nelle analisi le tralascerei perche non portano alcun beneficio e nn rispecchiano la realtà “COMPLETA” degli ultimi 15 anni a venafro .. grazie

  3. Commento palesemente di parte |

    aspettare cosa? Chi? Il buon giorno si vede la mattina con molta TRASPARENZA…

  4. piena condivisione a G.A. |

    Tutto giusto,aprite gli occhi venafrani e’ venuto fuori il GIANO BIFRONTE

  5. ma la vuoi finire con queste critiche sterili ed inutili ?!
    che vuol dire il buon giorno si vede dal mattino !?
    lascia lavorare chi puo e DEVE lavorare e smettila di buttare fango a vanvera x screditare … ancora brucia che un professore di scuola superiore abbia fatto le scarpe alla lista degli emeriti e GENEROSISSIMI IMPRENDITORI locali !
    a me il mattino appare serenissimo limpido e splendente .. la giornata si prospetta favolosa .. percio cerca di viverla bene anche tu questa giornata perche con questi commenti infamanti anonimi sei di una classe pazzesca!
    saluti e finalmente venafro conosce la liberta!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi