Bocciato l’emendamento dei senatori molisani, la Provincia di Isernia sarà soppressa

425 3

Si è concluso con un nulla di fatto il tentativo dei parlamentari molisani di salvare la Provincia di Isernia. La commissione Bilancio del Senato ha bocciato l’emendamento al decreto sulla spending review che doveva evitare la soppressione di Isernia, Terni e Matera, in base alle tesi che non può esistere una sola provincia in una regione. La commissione ha preferito approvare l’emendamento a firma dei relatori Gilberto Pichetto Fratin e Paolo Giaretta, che prevede un riordino in base ad un altro criterio.

27/7/2012 | 20:10

www.primopianomolise.it

There are 3 comments

  1. Ultimo treno in partenza |

    Siamo oramai ad un punto di non ritorno, non c’é più tempo per prodigarsi nell’ultimo tentativo di salvare il Paese. E bisogna fare ancor di più. Era già scritto che sarebbe stata eliminata, oltretutto altre ce ne erano ancor più grandi e popolate che avrebbero recriminato sulla eventuale decisione opposta.

  2. Ricardo Klement |

    Isernia va trasformata in provincia low cost, con Consiglio formato da tutti i SIndaci, che sono eletti dal popolo e già stipendiati

  3. Respiro di sollievo. basta che non succede come per il referendum sul finanziamento pubblico: invece che di sopprimerlo se lo sono triplicato con un artificio!?!?

    Adesso se ci levano dalle balle anche i politici regionali ..lasciando solo gli uffici con funzione periferica e ridotti, e ci aggregano all’abruzzo non sarebbe male. Iopropenderei per una unica grande regione insieme anche alle marche e forse all’umbia. Così il costo per cittadino scenderebbe dai circa 300 euro pro capite a meno di 100 e recuperiamo almeno 200 euro. Una famiglia con 5 persone potrebbe ritrovarsi 1000 euro in più all’anno con cui fare fronte ai prossimi aumenti delle bollette.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi