Alle Comunali una poltrona per cinque

358 19

Si iniziano a delineare i possibili scenari sulle candidature per le amministrative 2013Gran ressa di candidati sindaci ed aspiranti consiglieri comunali per le prossime amministrative 2013 di Venafro. Dalle notizie, non ufficiali, che circolano in città si prevedono minimo cinque liste di candidati, con altrettanti aspiranti sindaci ; questa come prima ipotesi, ma si parla anche di tre liste con pari numero di candidati sindaci.

Le indiscrezioni che trapelano: uno schieramento che farebbe capo all’ultimo primo cittadino prima dello scioglimento, ossia Nicandro Cotugno (che sembrerebbe intenzionato a ricandidarsi a sindaco), e che raggrupperebbe quanti si riconoscono nel PdL e nella linea del Presidente Iorio, una seconda lista vicina all’europarlamentare Patriciello ed al suo team con Vincenzo Cotugno candidato sindaco, un terza lista di sinistra in cui confluirebbero uomini del Pd e del Sel con candidato sindaco ancora da individuare (Scarabeo, Sorbo o altro ancora?), quindi la lista di Franco Valente che metterebbe assieme amici e conoscenti per proporsi a primo cittadino e, novità assoluta, lo schieramento innovativo dei moderati o, se si preferisce, della cosiddetta società civile ; per quest’ultimo raggruppamento non sussiste al momento un candidato sindaco, trattandosi di “cantiere” aperto e tutto da definire.

Cinque liste quindi per complessivi 75 aspiranti consiglieri comunali (infatti il prossimo consiglio comunale di Venafro sarà di 15 membri e non più di 20, come in precedenza) e ben 5 candidati sindaci.

Cifre consistenti, forse esagerate, eccessive secondo qualcuno, e che nei prossimi mesi  e passiamo alla seconda ipotesi  potrebbero decisamente calare riducendosi a tre, sempre che si trovino gli accordi tra le parti in gioco. Ecco le nuove possibili prospettive per le amministrative venafrane del 2013 che, come appena scritto, al tirar delle somme potrebbero vedere un massimo di tre liste in campo con altrettanti aspiranti sindaci, esattamente come l’ultima volta : il quadro di centrodestra dovrebbe finire per unificarsi in un unico schieramento a guida Patriciello, ossia col candidato sindaco espresso dall’europarlamentare (Vincenzo Cotugno?) e nel quale confluirebbero gli amici sia del Presidente Iorio e sia dell’assessore alla sanità Di Sandro ed altri ancora, quindi il centrosinistra con l’accoppiata Scarabeo/Sorbo a tirare le fila del gioco (il nome del candidato sindaco al momento non è ipotizzabile) ed il raggruppamento dei moderati, alias la società civile non schierata che di sicuro ci sarà lo si percepisce dal particolare momento storico che la città sta vivendo ma che non lascia trapelare il nome del proprio aspirante primo cittadino.

Da questo secondo quadro prospettico, il lettore se lo starà chiedendo, non compare più Franco Valente, il quale secondo molti finirà per rinunciare alla lista ed alla candidatura optando per intese programmatiche con parte di coloro che saranno della partita.

Secondo tali ultime ipotesi, quindi, gli aspiranti consiglieri comunali di Venafro scenderebbero a 45 e 3 sarebbero i candidati sindaci che si contenderebbero la guida della Casa Municipale di piazza Cimorelli.

In pratica, il centrodestra cercherebbe la riconferma al vertice dell’ente attraverso la ricompattazione sotto l’egida dell’europarlamentare Patriciello, che di contro avallerebbe la ricandidatura di Michele Iorio a Presidente della Giunta Regionale, il centrosinistra tenterebbe di scalzare dal trono municipale venafrano la parte politica avversa serrando le fila sotto un’unica bandiera col duo Scarabeo/Sorbo a tirare le fila dell’alternativa e, a rompere le uova, pardon a scompigliare i piani a destra ed a manca, il terzo incomodo rappresentato dai moderati, realtà sociale emergente a tutti i livelli in campo nazionale, stante il momento/no della politica tradizionale, dei partiti storici e di coloro che li rappresentano.

FOnte: quotidianomolise.it

There are 19 comments

  1. tra parentesi i consiglieri per i comuni da 10000 a 30000 abitanti sono 16, non 15. Ammesso che ogni lista trovi 16 candidati, con 5 liste si avrebbero 80 candidati consiglieri che è l’1% degli aventi diritto al voto.

  2. io credo che l’unico modo per salvare la nostra citta’ sia l’astenzione!! spero che questo i miei concittadini lo capiscano!! E’ l’unico modo per non dare il potere alle solite facce di merda, questi mangiapane a tradimeto che hanno ridotto Venafro in questo stato!! se penso che quel farabutto dell’ex sindaco ha intascato 150.000 euro in tre anni, senza aver fatto assolutamente niente……vabbe’ e’ meglio che mi fermo che gia’ inizia a farmi male il fegato!!

  3. Non condivido |

    Secondo me ha fatto. Se utile o meno alla collettività si può discutere, ma niente mi sembra proprio inappropriato: ti sembra niente intascare 150.000 euro in tre anni? ammesso siano 150.000.

  4. e’ vero hai ragione….ho dimenticato che e’ stato superlativo nel contribuire ala chiusura del nostro ospedale…che grazie alla sua amministrazione( io spero che non venga qualche alluvione come sta succedendo in toscana) ci ri troveremo il castello pandone su corso campano….e pensare che quando si candido’ piazzo’ come stemma sui suoi volantini politici,la palazzina liberty!!! dicendo che sarebbe stata la prima cosa da fare in assoluto!!!! hai ragiuone avevo dimenticato qualcosina…..qualcosa l’ha fatto !! svegiatevi venafrani!!!!!!!

  5. …MI DISPIACE CONSTATARE CHE QUESTI PSEUDO POLITICI HANNO LA FACCIA COME IL MULO!…POSSIBILE CHE NICANDRO COTUGNO DOPO TUTTI I DANNI CHE HA FATTO, ABBIA IL CORAGGIO DI RICANDIDARSI!…MA SI RENDE CONTO CHE NON E’ PER LUI?…NICA’ HAI FATTO SOLO DANNI…STATTI A CASA!…PER FAVORE!….visto che ci stanno i matti che ti votano pure!!!!

  6. con la M !?!^!^ |

    hai scritto Mulo…sei sicuro che volevi dare una immagine ad una forma di ostinazione?

  7. non andare a votare è la scelta peggiore!!! perchè tieni presente che gli adepti lecchini paraculo andranno sempre a votare i loro beniamini (altrimenti chi ha eletto in questi anni le amministrazioni che ci hanno governato). non andare a votare favorisce il gioco dei forti!!! speriamo invece che alle prossime elezioni ci sia qualcosa di “apparentemente” positivo e cerchiamo di dare il giusto supporto.

  8. Non vedo l’ora di votare per N. Cotugno.
    Ha fatto talmente tanto per la nostra città che sicuramente merita la giusta considerazione.

  9. brava Rossella!!!!!! bravaaa!!! sei fortissima!!! complimenti!!!!! ma sei veramente Rossella!!?? o sei N . Cotugno??? no perche’ se sei veramente Rossella…..sei bravissima!!! bravaaaa!! sei forte!!! mi stai facendo fare un sacco di risate!!!

  10. rossella …….vai a……………………inassieme a n.cotugno…..vergonaaaa

  11. hai pesanti difetti di vista? non c’è nessuno che possa leggerti l’ora? Percho se non vedi l’ora….non lo voterai mai!?!?

  12. e’ per colpa di questa gentaglia che ci troviamo in queste condizioni a Venafro! cara Rossella il tuo beniamino non solo dovrebbe restituire i soldi che ha intascato(rubato) in questi anni e dargli alle persone bisognose che non arrivano a fine mese, ma bovrebbe ringraziare i venafrani che non l’hanno linciato in occasione della manifestazione contro la chiusura dell’ospedale, quando si presento’ con la sua faccia da culo in mezzo alla folla, per far vedere che lui era presente, ma gia’ sapeva come sarebbero andate le cose….

  13. Per Antonio.
    Per come scrivi bene e per non parlare della chiarezza del tuo commento, dovresti candidarti anche tu.
    Credo tu sia una persona di un’elevata intelligenza e Venafro necessità di menti eccelse quali la tua.
    Io ti voterei volentieri e siederei in prima fila in occasione di uno dei tuoi comizi.
    Se non altro per rimanere estasiato dalla tua proverbiale dialettica.
    Ti abbraccio
    Rossella

  14. brava Rossella hai detto una cosa giusta!! Venafro necessita di menti eccelse!! e di gente umile e onesta aggiungerei…e non di ignoranti incompetenti e di mangiapane a tradimento come chi vuoi votare tu!!

  15. Ti ringrazio per la proverbiale, ma non mi ci ritrovo. La “risaputa dialettica” non mi si addice ed un poco mi sorprente. La dialettica la sviluppa “il venditore di fumo” proprio per poterlo vendere e farselo pagare caro. nei miei interventi mi sono limitato a comunicare dei punti di vista che ho maturato proprio attarverso esperienze vissute, ma non per questo da considerare giusti o condivisibili. Il confronto ragionato e motivato serve a sviluppare maggiore consapevolezza od a maturare nuove convinzioni in chi lo fa in buona fede. Ed in confronto delle idee non lo si fa comizi ma quando si ragiona tutti insieme su un problema, anche in questo sito, per individuare le migliori soluzioni. Con questo sistema è facile fare la politica per i cittadini e non per sè stessi.
    Anche per l’elevata intelligenza ti ringrazio, fa piacere sentirselo dire anche se appare una esagerazione. Anche le persone negative hanno una “intelligenza elevata” soprattutto quelle che “ruberebbero tanto” e verrebbero riconfermate nei loro ruoli da cittadini ignari, o inermi o….. privati della libertà di scelta libera o senza codnizionamenti forti.

  16. Franco Valente |

    … no so a chi possa interessare, ma io non sto facendo nessuna lista, non ho parlato con alcun amico e non intendo continuare questa esperienza comunale.
    Venafro ancora per qualche secolo sarà in mano di gente faziosa o, ancora peggio, incompetente.
    Spero che un gruppo di giovani si metta insieme e mandi tutti a casa, ma, poiché a Venafro ai giovani non frega granché, vedremo le stesse sagome sugli scanni del consiglio.
    Comunque è vergognoso che si facciano articoli di questo genere inventando di sana pianta tutte le ipotesi. Notizie prive di qualsiasi verifica preventiva. Almeno una telefonata alle persone citate…. anche se una delle ipotesi (purtroppo) è credibile…. I saltafossi sono sempre dietro l’angolo….

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi