Le Fiere

-6 gennaio: Fiera “r’ la Bfanìa” (dell’Epifania).

-2 febbraio: Fiera “r’ la Cannlòra” (della Candelora).
-25 marzo: Fiera “r’ la Lnziata” (dell’Annunziata).
-4 maggio: Fiera “r’ l’ ciammaruch’ e r’cott’” (delle lumache e ricotte).
-17 maggio: Fiera “r’ Sant N’cadriegl” (inizio delle festività di S. Nicandro).
-17 giugno: Fiera “r’ Sant ‘N’candr” (di San Nicandro) con bancarelle lungo Viale San Nicandro, fino al Convento dei Cappuccini.
-23/24 giugno: Fiera “r’ San Giuann” (di San Giovanni), con compravendita di suini, ovini, equini e pollame. Era tradizione l’accoglienza dei forestieri nelle cantine, coi piatti tipici della cucina locale e vino a volontà.
-16 luglio: Fiera “r’ ì Cuarmn” (del Carmine), con bancarelle e cianfrusaglie lungo corso Lucenteforte e Via Licinio.
-29 settembre: Fiera “r’ Sant Mchel” (di San Michele).
-8 dicembre: Fiera “r’ la Cuncètta) (dell’Immacolata) al culmine di una settimana di mercati, la “Fiera delle Fiere”, la più grande ed importante. Attirava autentiche folle di allevatori e contadini dalle Regioni limitrofe. Si svolgeva dietro la chiesa del Purgatorio e lungo la strada “Croce di Pozzilli”, una sorta di “supermercato” degli animali con maiali, cavalli, buoi, vitelli, pecore, capre, polli, tacchini e piccioni. Secondo tradizione nel suo genere era la più importante di tutto il Molise.

Welcome Back!

Login to your account below

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Add New Playlist

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?
X