Iniziamo male, uno dei primi documenti pubblicati sul comune assegna i lavori ad aziende di Isernia, mentre il commercio Venafrano muore in una pozza di sangue.

2
3

Questa delibera mi è arrivata a volo  e poche ore prima del primo consiglio comunale.
Che cosa significa e perchè non vedo una sola azienda Venafrana, perchè tutti i servizi forniti devono essere delegati ad aziende esterne e non di Venafro ? In base a quali criteri sono state scelte, dove sono le contro-offerte delle aziende che non hanno vinto l’incarico?
Facciamo sapere ai venafrani che il consiglio comunale ci costerà 125 euro ad ora , è vergognoso (in tempi di magra come questi) che i soldi vengano sperperati così e con quale criterio?Una telecamera hd con una scheda da 32 gb costa meno di 300 euro.
Ci sono software opensource gratuiti per fare lo streaming, ci sono aziende venafrane che pagano le tasse a venafro che hanno proiettori, telecamere e quanta roba che nemmeno immaginate, perchè non sono state consultate?
Allego il documento scaricabile da questo link   [animated_button align=”none” animation=”pulse” color=”red” size=”small” text=”Scarica il documento” url=”http://www.venafrano.org/wp-content/uploads/2013/06/documento.doc”]
COMINCIAMO MALE , MOLTO MALE
E mi hanno appena riferito dell’affitto di fotocopiatrici al comune per cui è stato dato incarico a una ditta di Campobasso , le fotocopiatrici a venafro non le affittano vero?
 Segue il documento:

SETTORE Segretario Generale

Affissa all’albo dal 14/06/2013 al 29/06/2013 Reg. pubb. N. 450

DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE

 documento

Numero 151 del 13/06/2013 Registro Unico di Segreteria

Numero   14 del 12/06/2013

Oggetto: AFFIDAMENTO INCARICO E IMPEGNO DI SPESA SERVIZI PER PRIMA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE: servizio di verbalizzazione delle sedute del Consiglio Comunale con trascriizione interventi registrati su supporto informatico e cartaceo CIG ZCF0A5EEB7 – servizio proiezione con maxi schermo CIG Z2D0A5EE31

IL RESPONSABILE

IL DIRIGENTE

VISTA la Legge 7/8/1990 N. 241, così come modificata e integrata dalla Legge N.80/2005, riguardante le nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di accesso ai documenti amministrativi;

VISTO il Regolamento Comunale per il funzionamento del Consiglio Comunale, approvato con deliberazione Consiliare N. 36 adottata nella seduta del 03/07/2003, il quale nello specifico dell’art. 33, titolo III, riferito al “Funzionamento del Consiglio”, reca la disciplina della verbalizzazione delle sedute consiliari consentendone la registrazione su nastri magnetici con possibilità di affidamento della relativa trascrizione, ai fini della redazione dei soli resoconti della discussione, a persone o ditte specializzate esterne all’amministrazione comunale;

DATO ATTO che, a seguito della consultazione elettorale del 26 e 27 maggio uu.ss., si sono ricostituiti gli Organi Istituzionali del Comune;

PRESO ATTO che l’Amministrazione comunale non solo intende avvalersi del servizio di trascrizione delle sedute consiliari nella previsione di cui al regolamento ma ha manifestato l’interesse a rendere la cittadinanza partecipe della prima riunione del Consiglio Comunale, a svolgersi il prossimo 14 giugno, attraverso la relativa proiezione in piazza Cimorelli da maxi scherzo;

VISTO il preventivo offerta datato 14/04/2013, acquisita al prot. comunale n.9490 in data 11/06/2013, [highlights color=”blue”]presentato dalla S.r.l. 2A Servizi Informatici da Isernia limitatamente alla offerta di interesse di questo ente relativa alla presenza in aula al costo orario di € 25,00 più IVA ed al servizio di trascrizione sedute consiliari in formato word, sia su supporto cartaceo che su supporto magnetico, riferito ad ora di parlato, ammontante al costo di € 125 oltre IVA[/highlights];

RICHIESTO quindi, con nota in data 11/6/2013 prot. n. 9486, alla ditta Sount System di Tortola Michele da Miranda preventivo di spesa per la fornitura di un maxi schermo con annessa strumentazione tecnica ed operatore per la proiezione della prima seduta consiliare;

VISTO [highlights color=”blue”]il preventivo offerta presentato dalla ditta SOUND SYSTEM di Tortola Michele da Miranda per la fornitura di un maxi schermo ammontante ad € 400,00 oltre IVA [/highlights];

CONSIDERATO che in conseguenza si rende necessario ed opportuno provvedere all’affidamento dei servizi in trattazione, a soddisfacimento della esigenza sia di mettere in atto un sistema di trascrizione delle sedute consiliari, che consenta di migliorare l’efficienza e la funzionalità, avvalendosi di strumentazione e di operatori qualificati all’abbisogna, a supporto dell’attività di verbalizzazione del segretario comunale, sia per la proiezione in piazza Cimorelli della seduta attraverso maxi schermo;

RILEVATO che l’organico del personale di questo Ente non prevede figure professionali con specifica qualificazione e competenza nella materia trattata, nè l’Ente dispone di personale a cui potere affidare lo svolgimento dell’attività nei termini di cui innanzi né di idonea strumentazione;

RITENUTO, pertanto al momento, necessario provvedere all’adozione degli atti gestionali necessari per la attuazione del servizio di trascrizione del verbale della prima seduta del Consiglio Comunale sia su supporto informatico che cartaceo oltre che per la proiezione da maxi-schermo della stessa seduta, avvalendosi di collaborazione esterna;

RITENUTO di impegnare la ditta S.r.l. 2A Servizi Informatici da Isernia ad eseguire il servizio di trascrizione interventi registrati su supporto magnetico durante la prima seduta del Consiglio Comunale nei termini e modi di seguito indicati:
– fornitura, al prezzo offerto di € 125,00 IVA compresa ad ora di parlato, sia della trascrizione su supporto informatico, sia la trascrizione su supporto cartaceo

– esecuzione del lavoro di trascrizione con sistema di videoscrittura Word e rimessa su floppy disk o CD ROM . Una copia dovrà altresì essere rimessa su supporto cartaceo;

invio della trascrizione della registrazione della seduta consiliare entro il termine massimo di 5 (cinque) giorni dalla consegna dell’audio cassetta, o dall’inoltro della registrazione audio, fermo restando che nel caso in cui l’Amministrazione Comunale avesse la necessità di disporre della trascrizione di una seduta consiliare, o di parte di essa, in tempi più brevi di quelli innanzi previsti, tale esigenza potrà essere rappresentata, anche telefonicamente, alla Ditta affidataria la quale dovrà, in tal caso, inviare/consegnare la trascrizione della seduta, o parte di essa, entro 2 (due) giorni dall’ordine;

effettuazione del servizio di trascrizione presso la sede della Ditta, con mezzi e strumenti di proprietà della Ditta e con personale specializzato dipendente della Ditta medesima. Il Comune è espressamente esonerato da qualsiasi responsabilità riguardo a danni o incidenti, agli strumenti e agli operatori, che dovessero verificarsi nell’espletamento del servizio;

RITENUTO, altresìdiimpegnare la Ditta SOUND SYSTEM di Tortola Michele da Miranda per la fornitura di un maxi schermo con annessa strumentazione tecnica di proiezione;

DATO ATTO che si rende necessario nell’immediato provvedere ad impegnare la somma presunta di € 1000,00 necessaria a fare fronte alle spese per l’affidamento del servizio in parola, di cui € 500,00 relativamente alla trascrizione ed € 400,00 oltre IVA per la fornitura del maxi schermo;

[highlights color=”red”]DATO ATTO che per forniture inferiori a € 40.000,00 è consentito l’affidamento diretto ai sensi dell’art. 125 – comma 11 – del D. Lgs. 163/2006;[/highlights]

DATO ATTO che la spesa è urgente e non frazionabile in dodicesimi;

DATO ATTO altresì che ai fini degli adempimenti di cui all’art.3 della Legge 136/2010 il presente affidamento è identificato con i seguenti :

  • Ditta SOUND SYSTEM di Tortola Michele da Miranda per noleggio impianto audio video, CIG Z2D0A5EE31

  • Ditta 2A Servizi Informatici S.r.l. da Isernia per servizio di trascrizione seduta Consiglio comunale, CIG ZCF0A5EEB7;

DETERMINA>

di affidare alle seguenti ditte i servizi a fianco di ciascuna indicati connessi alla prima seduta del Consiglio Comunale a tenersi il prossimo 14 giugno 2013 :

  • allaS.r.l. 2A Servizi Informatici da Isernia, il servizio di trascrizione sedute consiliari in formato word, sia su supporto cartaceo che su supporto magnetico, al costo di € 125,00 oltre IVA e al costo di € 25,00 oltre IVA ad ora di parlato;

  • alla Ditta SOUND SYSTEM di Tortola Michele da Miranda, la fornitura di un maxi schermo con annessa strumentazione tecnica di proiezione al costo di € 400,00 oltre IVA.

  1. [highlights color=”red”]di impegnare la complessiva somma presunta necessaria di € 1.000,00, a favore delle innanzi menzionate ditte nella distinzione di cui innanzi, presunta necessaria a fare fronte nell’immediato alla spesa di cui trattasi.[/highlights]

  1. di imputare la spesa di € 1.000,00 sull’intervento N.34 codice n.1.01.01.03 del Bilancio di previsione dell’esercizio 2013 in corso di approvazione.

  1. Di dare atto che la spesa è urgente e non frazionabile in dodicesimi.

  1. Di stabilire che:

  • ai sensi della Legge 136/2010 il contratto è risolto di diritto in tutti i casi in cui le transazioni relative siano eseguite senza avvalersi di banche o della Società Poste Italiane S.p.A. attraverso bonifici su conti dedicati, destinati a registrare tutti i movimenti finanziari in ingresso e in uscita, in esecuzione degli obblighi scaturenti dal presente contratto;

  • a tal fine la società cooperativa innanzi nominata comunicherà al Comune gli estremi identificativi dei conti correnti dedicati, nonché, le generalità ed il codice fiscale delle persone delegate ad operare su di essi;

  • i codici unici di gara (CIG) relativi al presente atto, che dovranno essere riportati sulla fattura, pena l’inammissibilità del pagamento sono:

  1. Ditta SOUND SY STEM di Tortola Michele da Miranda, per noleggio impianto audio video, CIG Z2D0A5EE31

  2. Ditta 2A Servizi Informatici S.r.l. da Isernia, per servizio di trascrizione seduta Consiglio comunale, CIG ZCF0A5EEB7.

  1. Di comunicare alla ditte affidatarie la presente determinazione, ai sensi dell’art.191, comma 1, del D.Lgs. 267/2000 T.U.E.L..

  1. Di richiedere alle nominate Ditte la produzione di dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’art. 46, comma 1, lettera p) del D.P.R. n. 445 del 2000 avente valore di documento di regolarità contributiva, fatta salva la verifica d’ufficio ai sensi dell’art. 71 del richiamato Decreto.

  1. Di dare atto che si procederà alla liquidazione alle Ditte soprannominate, su presentazione di regolari fatture al protocollo dell’Ente, con le modalità di cui all’art. 30 del Regolamento di Contabilità come modificato con la deliberazione consiliare n. 40 del 13.9.2005.

  1. ditrasmettere, per l’esecutività, la presente al responsabile del settore finanze e tributi per gli adempimenti di cui agli artt. 62 e 63 del R.C. di Organizzazione degli uffici e del Personale .

  1. didare atto che, ai sensi e per gli effetti dell’art. 62 del R.C. di Organizzazione degli uffici e del Personale, la sottoscrizione della presente determinazione, vale, altresì, parere favorevole di regolarità tecnica e di legittimità.

IL SEGRATARIO GENERALE

Dott.ssa Anna Cascardi

2 Commenti

    • se permetti, queste sono conclusioni affrettate, non mi piace come è iniziata la cosa e io essendo uno che non si lascia condizionare da nessuno sarò qui con lo staff di venafrano.org pronto per qualunque critica all’operato, ma credo che ora è troppo presto per tirare la linea conclusiva.
      Che ci sono persone strane lo sappiamo, ho osservato come certi andavano cercando accordi con scarabeo e patriciello, poi li ho visti vincere con sorbo dicendo di aver fatto accordi in tempi remoti e non sospetti (i mammuocc s crer che c la semm bvuta), ho osservato tutto, non vi preoccupate e quando tireremo la linea ci sarà da ridere. Abbiamo visto anche gli imprenditori che festeggiavano alla vittoria di sorbo, osserviamo tutto , loro credono che il popolo è scemo, la gente osserva tutto, chi come me lo dice e chi se ne sta zitto, ma la gente non è stupida.
      E poi diciamocela n’attimo la verità, na rinfrescatina in quegli uffici ci voleva, sempre gli stessi a comandare.

Comments are closed.