Sanità, Iorio esce di scena. Ora il commissario è Frattura

2
3

L’era Iorio è finita anche nella sanità. Da oggi l’ex governatore non è più il commissario incaricato di gestire la fase di rientro dal deficit sanitario.Infatti il governo ha revocato l’incarico che era stato affidato a Michele Iorio trasferendolo sul suo successore. Che però non potrà esercitare i suoi pieni poteri perché a gestire con lui il settore resta in carica anche l’altro commissario, Filippo Basso. il cui incarico è stato prorogato fino alla fine di aprile. Poi anche Basso dovrebbe uscire di scena e a prendere le decisioni rimarrà soltanto il presidente Frattura. Il quale ha dichiarato che il Molise riuscirà a ribaltare la situazione sanando i conti e offrendo servizi di qualità ai molisani. La nomina di Frattura arriva all’indomani del “blitz” del commissario Filippo Basso che ha firmato e reso vigente il nuovo piano sanitario regionale che prevede le misure e i tagli contestati dai comitati sorti a difesa degli ospedali dei piccoli centri e dallo stesso consiglio regionale che pochi mesi fa aveva approvato un “contropiano”.
Altromolise

2 Commenti

  1. E cosa cambia? Ho saputo di gente che lavora all’Asrem grazie a Iorio, entrate negli uffici prestigiosi senza concorso, senza graduatorie senza meriti che esultano perché Iorio è uscito di scena, e sapete perché esultano?
    Perché grazie a questa nuova classe politica verranno finalmente messi a posto, da co co pro diventeranno a tutti gli effetti lavoratori subordinati a tempo indeterminato, nonostante il piano Basso preveda la chiusura dell’ospedale.
    Cambia qualcosa? No.
    E’ la solita storia “all’italiana” chi sta bene continuerà a stare sempre meglio a chi invece non ha polvere da sparare non rimane altro da fare che emigrare.

Comments are closed.