Benedetto Iannacone ,risponde a Cotugno " DATTI ALL'IPPICA"

7
5

Spendere del tempo prezioso, anche se da pensionato come me, per rispondere a “ragazzi” come l’ex sindaco ci vuole molto coraggio, ma per correttezza politica ritengo necessario fare alcune considerazioni anche perché chiamato in causa.
Non mi meraviglio per niente che l’ex sindaco ancora non capisce (non può capire è tanto difficile!!!) le motivazioni che hanno portato ben 11 consiglieri su 20 a sfiduciarlo.
Continua a non prendere atto di quello che ha fatto e di quello che gli è capitato e racconta solo bugie, quando sostiene che le motivazioni delle dimissioni sono da ricollegarsi al solo fatto di aver “obbedito ad un ordine partito dall’alto”.
Personalmente ho sempre agito in esclusiva autonomia e ho ricoperto cariche pubbliche (assessore) solo ed esclusivamente con il consenso elettorale ottenuto, diversamente da lui che, per oltre venti anni ininterrottamente, ha ricoperto la carica di vice-sindaco, sindaco ff. e sindaco poi, per sola grazia ricevuta e con la protezione assidua di autorevoli personaggi politici che oggi, senza pudore, si ha anche la sfrontatezza di sfidarli a viso duro, con tanta arroganza, rinnegando il rapporto di tanti anni di vera amicizia.
Io mi vergognerei di tanta ingratitudine.
Dice un proverbio che l’ingratitudine è un’amara radice da cui crescono amari frutti.
Oggi alza la voce e inconsciamente sostiene che è stato l’artefice in assoluto di aver “disintegrato il centrodestra”.
Ma siamo veramente tutti convinti che il povero consigliere eletto Vincenzo Cotugno (oltre 4.000 preferenze) senza il suo omonimo non avrebbe vinto questa campagna elettorale??
Questa è pura pazzia.
Ai beni informati risulta invece che il trombato ex sindaco non è riuscito nemmeno ad avere la candidatura a consigliere regionale, tanto pubblicizzata e sognata, (magari l’avesse avuta per acclarare un’altra scontata e sonora batosta) e che, non potendo tornare indietro, alla fine risulta, dalla verifica dei dati elettorali, che non si è “sprecato poi tanto tanto”a sostenere il neo consigliere eletto.
Si esalta, con orgoglio, di appartenere ad una squadra coesa che manco a farlo apposto vi sono autorevoli aderenti che in questi anni d’amministrazione lo hanno massacrato come risulta dalle numerose registrazioni dei lavori del Consiglio Comunale.
Nicandro ma che dici!!!! Torna sul pianeta e spiega con onestà intellettuale ai cittadini le motivazioni vere di questa tua nuova scelta.
Le battaglie politiche si vincono e si perdono. La cosa fondamentale che i cittadini vogliono è che resti in ognuno di noi la coerenza, l’idea, il rispetto dell’amicizia e il riconoscimento di quanto ricevuto.
Io, insieme forse anche agli altri amici consiglieri dimissionari, ho una grande e sola responsabilità quella di non aver date le dimissioni prima nel momento in cui mi sono reso conto di avere di fronte un “bambino capriccioso, esaltato ed incompetente”.
Un consiglio vorrei darti alla “Grillo maniera”: arrenditi non è per te – datti di più all’ippica.

7 Commenti

  1. Iannacone, ma cosa dice?!!! Lei distorce la realtà!!!
    Nicandro Cotugno a Venafro, alle regionali dello scorso anno, ha ottenuto ben 400 voti nonostante fosse il sindaco in carica, nonostante avesse la maggioranza dei consiglieri a sostenerlo, nonostante fosse candidato nella lista vincente, nonostante avesse un grande gruppo aziendale alle spalle (come sempre).
    Sindaco da venti anni per suo merito e non solo grazie ad una svista di Iorio, direi che essendo stato lui a far vincere Frattura e Patriciello/Cotugno dovrebbe minimamente ottenere la carica regionale di assessore esterno e la candidatura a primo cittadino. Sono certo che Scarabeo e Cotugno riconosceranno il merito e lo appoggeranno. Agli ultimi due mi permetto di ricordare che senza Nicandro Cotugno, alleato leale e stimato da sempre, non avrebbero mai ottenuto i loro successi: se ne facciano una ragione. Si vocifera, inoltre, che Nicandro Cotugno abbia notevolmente contribuito anche al soddisfacente risultato elettorale di Sorbo e che abbia anche girato dei voti al M5S (gli ultimi voti rimasti pare li abbia regalati a Carmen Mancone). Dai più giovani si apprende anche che i rappresentanti di classe delle scuole di Venafro hanno dovuto richiedere il suo sostegno per essere eletti così come hanno dovuto fare i capisestiglia dei Lupetti del gruppo Scout locale. Pare anche che riesca a condizionare i risultati de La Prova del Cuoco e di Ballando con le Stelle. Avevamo un fenomeno e finalmente la Città di Venafro potrà usufruirne. Dai Nicandro, rilascia altre interviste: rendici orgogliosi di te.

    • aaaaaaaaah , finalmente un pò di sana verità………. bravo, nicandro cotugno PAPA SUBITO

    • Siccome mi sento chiamato in causa col riferimento fatto al M5S, rinnovo il mio apprezzamento e la fiducia nei cittadini di Venafro perchè circa 1000 elettori hanno scelto il M5S al maggioritario, anche se solo 609 al proporzionale.Ma non perchè avessero votato altre liste, anche se vi sono stati voti disgiunti essenzialmente con SORBO, ma in misura prevalente perchè non siamo riusciti a comunicare a tutti l’importanza di mettere la X su entrami i simboli.
      Noi del M5S, e per quanto mi riguarda i cittadini raggiunti mi sono testimoni, abbiamo chiesto voti al M5S e, se condivisa, l’indicazione della preferenza per uno dei candidati della circoscrizione, perchè le preferenze decidono a chi va il seggio avuto coi resti tra Isernia e CB.
      In pratica abbiamo chiesto voti e preferenzze solo a coloro che, oltre ad avere simpatia per il M5S, si fossero sentiti liberi e padroni di sceglierlo in questa tornata elettorale. Abbiamo precisato che il seme è stato piantato e aspettiamo che cresca e germogli,magari sin da questa primavera : COSI’ A MAGGIO POTREMO AVERE IL FIORE DEL CAMBIAMENTO a svettare sugli altri e sulla gramigna che vi è attorno.

    • Io a conferma di quanto riportato sopra, posso dire di essere stato testimone di un episodio a dir poco miracoloso.
      Ero su lungo rava e da lontano ho visto una persona che correndo mi veniva incontro.
      Questa persona, di cui ricordo perfettamente l’immagine, aveva un’aureola che risplendeva come fosse un sole nascente e quest’ultima emanava una luce così intensa, che sembrava accecare chiunque si trovasse nelle vicinanze.
      Ma la cosa singolare è che mentre correva, tutta la gente che aveva la fortuna di incontrarlo, veniva letteralmente rapita da tanta estasi, tanto da iniziare una sorta di pellegrinaggio al seguito di questa magnificenza mistica.
      Molti vaneggiavano idolatrando tale “perfezione”, molti erano in preda a violenti raptus ma tutti, all’unisono, ripetevano una sola cosa:
      portaci con te, non abbandonarci al misero destino che la sorte ci riserva senza il tuo aiuto, ti prego…. aiutaci.
      A voi sembrerà strano ma io a tal cospetto, ho provato una Pace interiore che prova solo colui il quale è vicino ad una persona di elevata statura morale ed un’elevata capacità intellettiva.
      Volevo mordermi le mani per risollevarmi al solo pensiero stessi sognando ma poi avendo realizzato che tutto ciò era pura realtà, ho elevato le mani al Cielo e ho pregato affinchè il Salvatore Scanasciuto, corresse in nostro aiuto e ci tirasse fuori dal baratro.

      • tu l’hai visto sul castello con le stigmate rivolte verso venafro? io mi so commosso, un uomo che soffre per la sua città, santo subito santo subito

        • No caro Ciro, l’ho visto sul lungo rava ed indossava una tuta di un colore arancione talmente intenso che ho pensato fosse un Hare Krishna. Poi ho chiesto ad alcuni passanti e mi hanno delucidato dicendomi che la Sacra Divinità dai colori Accesi, era stata per un lungo periodo sindaco di Venafro e che probabilmente si parlava di una sorta di Ri-Apparizione. Io ancora adesso continua a chiedermi se tale folgorazione sia stata frutto della mia immaginazione o pura realtà. Anche se a pensarci bene, tra le due opzioni non saprei proprio quale scegliere.

  2. Ma vi rendete conto che in 3 articoli di giornale di questi due signori …non c’è un rigo che parla di politica ….si rinfacciano solo alleanze …salti della quaglia …e cose personali …nulla che riguardi la POLITICA. Vorrei leggere di un politico che dice ad un altro …ti ho tolto la fiducia perchè ero contrario a quel provvedimento ..non queste pagliacciate. PER PIETA’ DI DIO SMETTETE DI PUBBLICARE LE IDIOZIE DI QUESTE PERSONE

Comments are closed.