Aiuti post sisma, indagine Comunità europea

1
1

La Commissione europea ha avviato un’indagine nei confronti dell’Italia per esaminare le misure di aiuto alle zone colpite da calamità naturali. L’esecutivo comunitario intende fare chiarezza sulle agevolazioni fiscali e tributarie concesse della autorità italiane concesse alle imprese delle regioni che hanno subito terremoti e inondazioni. «La Commissione – si legge in una nota – teme che non tutti i beneficiari degli aiuti siano imprese che hanno subito realmente un danno causato da una calamità naturale, che in alcuni casi il danno non sia stato causato unicamente da una calamità naturale e che gli aiuti non si limitino sempre a compensare questo danno». La Commissione tiene in considerazione il fatto che nel 2002-2003 «l’Italia ha introdotto misure che riducono del 90% il debito fiscale e contributivo delle società interessate». Tra il 2007 e il 2011 l’Italia ha adottato altre leggi simili che prevedono agevolazioni del 60% a favore delle società situate nelle zone colpite da altri terremoti, come quelli dell’Umbria e delle Marche nel 1997, di Molise e Puglia nel 2002, e dell’Abruzzo nel 2009.
fonte : http://ilnuovomolise.it/41699/aiuti-post-sisma-indagine-comunita-europea

1 commento

  1. La Commissione europea sembra dire che non si fida dell’elevato livello di corruzione che caratterizza l’Italia. Devo dire che, a mio avviso, la commisisone europea si sia solo accodata alla stragrande maggioranza dei cittadini italiani…speriamo che il MOVIMENTO5STELLE riuscirà a cambiare le cose.

Comments are closed.