Domenica scorsa si è abbassato il sipario sul “XI torneo di basket in Villa

0
3

a  Venafro, e quindi è il momento di fare un resoconto di quanto è accaduto.
I numeri possono sembrare sterili ma fanno comprendere il successo della
manifestazione riproposta per questa estate dalla Basket Venafro.
12 giorni di torneo, 120 partecipanti, 25 squadre, 70 sfide, più di 150
contatti sul gruppo facebook ogni giorno più di un migliaio di persone connesse
al gruppo, 4 arbitri fip, nazionali ed internazionali, 9 partners commerciali,
più di 300 persone presenti ad ogni partita ogni sera, con la finale che ha
avuto la presenza in Villa di circa 2.000 persone. Possono bastare queste cifre
a far comprendere che l’evento è riuscito e che gli organizzatori sono ben
felici di annunciare fin da adesso che nell’estate 2013 ci sarà il “XII Torneo
di basket in villa”, e che già si è iniziato a prendere appunti su quelle cose
da migliorare e si sta già pensando alle novità da proporre.
Come in ogni buon torneo ci sono stati dei verdetti finali quindi è giusto
dare del merito a chi lo ha conquistato
Il viaggio messo in palio per il primo premio del torneo open è stato vinto
dalla squadra: “Why always us?” Composta da:Russo Piero, Mascio Antonio, Berardi
Claudio e Brusello Alessandro;
Secondo posto torneo open alla squadra: “I Spornac” composta da Bruno,
Pasquale Montanaro, Cardarelli Antonio e Cardarelli Enzo;
Terzo posto open alla squadra: “Basket Isernia” composta da Bisciotti Mario,
Buccieri Simone, Rodriguez Pablo, Rocchio Luca, Di Bucci Jacopo, Melogli
Giovanni;
Al piccolo e talentuoso Francesco Casapenta
è stato assegnato il premio miglior passatore torneo junior;
Quale miglior difensore del torneo la giovane ala dell’under 19 del Basket
Venafro : Alessio Bruno
La gara del tiro impossibile cioè centrare la palla nel canestro opposto alla
posizione di tiro: Pasquale Montanaro
All’under 15,Alessandro
Di Lauro, speranza del basket molisano, è andata la gara del tiro da tre.
Come miglior realizzatore del torneo e quindi capocannoniere in forza alla
basket Isernia: Pablo Rodriguez
Come giocatore rivelazione: Pasquale Montanaro
Alla bella e simpatica ragazza venafrana Francesca Cuzzi è andato il premio
giocatrice rivelazione del torneo open.
Dopo aver militato nell’anno sportivo in corso nel Basket femminile Campobasso
gli è stato assegnato il premio quale miglior giocatrice, alla brava Mary
Vettese;
In assoluto e senza ombra di dubbio è stato assegnato quale miglior giocatore
del torneo: Claudio Berardi, militante nella Basket Isernia;
Alla squadra che ha stupito tutti per i risultati ottenuti nel torneo è stato
assegnato il premio squadra rivelazione: “Tomahawk” e cioè Cancelli Luca, Pepe
Antonio, Neve Lorenzo, Martrantuono Vincenzo, Ranieri Mario, Gianfrancesco
Giovanni.
Al più piccolo anagraficamente iscritto del torneo open, ma avendo mostrato
delle grandi capacità e avendo stupito per il suo talento è stato assegnato il
premio come miglior passatore del torneo open a Cancelli Luca;
Avendo creato durante le partite anche dei momenti di ilarità è stato
assegnato alle squadre “Drink team Venafro Domani”e alla squadra “Mapassala” il
premio squadra simpatia.
Le squadre erano composte rispettivamente: “Drink team Venafro domani” Giannini Francesco, Mancini Vito, Biello Stefano,Macchia Carmine, Cozzoni Angelo, Pilato Pasquale;
“Mapassala”: Zullo Carmine, Falco Arturo, Vallone Martino Francesco, Armenio
Pasquale, Bucci Francesco, D’Ausilio Domenico;
Per il torneo junior è stata assegnata a tutti i piccoli cestisti partecipanti
una medaglia ricordo.
Sperando di aver regalato momenti di sport, spensieratezza e delle belle
serate estive, gli organizzatori della Basket Venafro,ringraziano tutti quelli che hanno collaborato
alla riuscita e tutti quelli che sono intervenuti al torneo, ed in particolare le Associazioni di volontariato che hanno accettato l’invito e sono state presenti durante lo svolgimento del torneo, e augurando delle
buone vacanze a tutti danno appuntamento al prossimo anno per il “XII torneo di
basket in villa”.
 
Restando a disposizione per ulteriori chiarimenti, ringrazio e saluto Voi tutti per l’attenzione