Festa di San Nicandro, il comitato organizzatore è in cerca della perfezione per l’edizione 2012

0
1

E’ al lavoro già da diverse settimane a Venafro il Comitato Festa San Nicandro 2012 per approntare al meglio il trittico patronale festivo religioso/civile in onore dei SS Martiri Nicandro, Marciano e Daria del 16, 17 e 18 giugno prossimi. Quest’anno, anzi, sono previste diverse novità preliminari per cui l’impegno si prospetta ancora più consistente. S’inizierà addirittura l’1, 2 e 3 giugno con “Aspettando San Nicandro”, tre serate nella Villa Comunale con le esibizioni delle scuole di ballo cittadine venerdì 1 giugno, il concerto di Gigione ed il suo gruppo sabato 2 e la serata musicale coi complessi cittadini domenica 3 giugno ; il tutto con contorno di degustazioni, tipicità locali, giochi e lotteria. Quindi l’attesissimo “Venafro all’Opera” di venerdì 15 giugno (ore 20 e 30 in piazza Cimorelli), valido quale “II° Concerto per un Martirio” e che proporrà le più rinomate aree liriche italiane ed internazionali con la belga Mireille Gleizes al piano e i soprani Laura Verrecchia di Venafro ed Antonella Inno di Isernia. Una serata, questa, di indubbio spessore artistico quale preludio al successivo trittico festivo patronale. A tutto questo ed a tant’altro sta appunto lavorando il nutrito Comitato Festa presieduto da Ernesto Cardarelli, Presidente anche dalla Pro Loco cittadina, e composto da Paola Di Bona, Mattia Martino, Gabriella Bruno, Giammarco Di Cicco, Francesca D’Andrea, Giovanna Lanni, Ernesta Iannacone, Gianluca Placella, Nunzia Nardolillo, Franco Giannini col figlio Francesco di 6 anni, il più piccolo del comitato, Livia Di Paolo, Alessandro Di Cicco, Maurizia D’Angelo, Ivana Forte, Antonio Di Palma, Gianluca Oleandro, Andrea Fargnoli e Fausta Bruno. Il nutrito e giovanile team sta girando in lungo e in largo per la città, bussando a tutte le case, entrando nei negozi, nelle botteghe artigiane, negli uffici, negli studi professionali e nelle aziende per raccogliere le libere offerte della popolazione ed approntare riti e festeggiamenti all’altezza delle attese e della tradizione. Compito non facile, dati i tempi difficili che si stanno vivendo, ma l’impegno, la dedizione e la volontà del Comitato sono tali da garantire il superamento di ogni ostacolo e l’allestimento di festeggiamenti degni dei SS. Martiri e dell’intera città.
T.A. x quotidianomolise
da admin :Avete dimenticato di dirci chi viene come cantante