Tatti ricorre al Tar e chiede il reintegro

0
2

L’ex capo settore ai Lavori pubblici è stato licenziato in troncoUn’altra tegola cade sulla testa del sindaco Cotugno. L’ex capo settore ai lavori pubblici, Carlo Tatti licenziato in tronco dal primo cittadino, ha presentato nei giorni scorsi ricorso al Tar Molise A difendere Tatti davanti al Tar saranno gli avvocati Iacovino e Di Pardo di Campobasso.
Come si ricorderà, all’indomani dell’abbondante nevicata di febbraio che colpì anche la città di Venafro, il sindaco Cotugno accusò Tatti di non essere stato in grado di gestire l’emergenza. La goccia che fece traboccare il vaso secondo i ben informati perché tra Cotugno e Tatti non c’era più feeling negli ultimi tempi.
Ma la procedura adottata dal primo cittadino presenterebbe non poche criticità. Non ci sarebbero, ad esempio, contestazioni scritte a carico del tecnico esterno da parte dell’Amministrazione comunale e il provvedimento del sindaco Cotugno farebbe acqua da tutte le parti. Il rischio di soccombere in sede giudiziaria per il Comune di Venafro, è altissimo.
Con conseguenze devastanti per le casse comunali. Con una sentenza favorevole, l’Ingegnere isernino Carlo Tatti dovrà essere reintegrato nel suo incarico con il pagamento di tutti gli stipendi da febbraio a oggi.
E per il sindaco Cotugno l’ennesima brutta figura, a danno dell’immagine della città di Venafro.
M.F. quotidianomolise.it