" Che frana di strada e di amministrazione!… la via per Le Noci interrotta da tre anni e con progetto e finanziamenti disponibili…"- le protesta di Adriano Iannacone…

0
1

La strada per le frazioni “ Le Noci”, interrotta da tre anni. Sempre più insopportabili i disagi dei cittadini. Ed ecco che il consigliere Adriano Iannacone esprime tutta la sua rabbia. Scrivendo una nota stampa:

<Le proteste nei confronti del Sindaco, da parte dei cittadini della frazione LeNoci, del Comune di Venafro, cominciano a travalicare i confini comunali, per giungere direttamente presso la Prefettura di Isernia, dove, si spera, saranno ascoltate le loro ragioni.  Da tre anni,ormai, la strada che collega la borgata con il centro città, è interrotta per causa di una frana creando notevoli disaggi ai residenti.  A nulla sono valse le proteste che hanno indirizzato da tempo all’Amministrazione Comunale, convinti che le promesse fattegli dal Sindaco, venissero finalmente rispettate, ma, a quanto pare, anche queste, come tantissime altre, sono rimaste inascoltate. Se è vero che la pazienza ha un limite, è vero anche che questo è stato abbondantemente superato, perciò alla sopportazione stanno prevalendo le ragioni di non essere considerati cittadini di seconda serie. Sulla questione, era intervenuto l’allora assessore Adriano Iannacone che sollecitava il Sindaco a dare seguito all’iter tecnico-amministrativo così come era stato promesso.  Ma ad oggi, neppure quest’ultimo appello è stato recepito, nonostante che, per tale opera sia stato depositato il progetto esecutivo e come concordato più volte con il Sindaco sono a disposizione anche le somme necessarie per intervenire immediatamente. Si tratta, in sintesi, di un vecchio finanziamento contratto con la Cassa DD.PP. nel lontano 1999 che doveva servire per realizzare  uno svincolo  lungo la SS 6 Dir risultato irrealizzabile per i pareri negativi espressi dall’ANAS. Ecco, allora, che dopo la frana che ha interrotto il collegamento tra Venafro e Le Noci, si pensò, a giusta ragione, di destinare quelle somme per il rifacimento di quel tratto di strada, di notevole importanza per i residenti di quella frazione. I cittadini, già stufi, si sentono anche presi in giro, dato che alcune indiscrezioni danno per persi quei soldi, in favore di altre opere meno importanti e meno necessarie. Da qui l’idea di rivolgersi direttamente al Prefetto, nella speranza che possa sollecitare l’Amministrazione di Venafro, a risolvere l’annoso problema. “Saremo tutti dal Prefetto” assicurano, “faremo sentire le nostre ragioni la dove il Sindaco non ha voluto ascoltarle, e in quella sede istituzionale dovranno dirci se è giusto o no, continuare a patire i disagi che da tre anni ci stiamo accollando. Non siamo cittadini di seconda serie, nella frazione vivono anche persone anziane che più di altri pagano per quanto è accaduto, Nicandro Cotugno dovrebbe vergognarsi per l’indifferenza che mostra verso un problema così serio”. La rabbia, dunque ha preso il posto della speranza che fino a qualche settimana fa, sembrava poter risolvere un caso che ormai potrebbe finire in cronaca nazionale, del resto, questo problema, altro non è che lo specchio di quanto accade nel resto della città, intanto questi cittadini si stanno preparando alla trasferta presso la Prefettura per evidenziare, ancora una volta, un’ulteriore pessima figura del Sindaco e della sua maggioranza>.
molise24