La voce al cittadino:Vele e corrieri ovunque

0
1

Qualche anno fa su questo portale venne segnalato alle forze dell’ordine e.p.c.  ai vigili urbani di Venafro, l’uso indiscriminato di vele e mezzi pubblicitari di varie dimensioni nel centro abitato e nella periferia. Ancora oggi dopo aver ripetuto per l’ennesima volta  ,siamo costretti a riscrivere quello che è stato urlato su questo sito due anni fa, senza aver avuto purtroppo alcuna risposta.Iniziamo da Via Campania partendo proprio davanti la casa del primo cittadino, ci sono due mezzi o più parcheggiati in pianta stabile sulla corsia di emergenza , mezzi che mettono a serio rischio l’incolumità di chi gira per svoltare presso l’ex standa o chi per emergenza deve fermarsi sulla corsia , sono anni che i tutori dell’ordine non controllano o fanno finta di non vedere…………….. chissà perchè? I mezzi andrebbero fermati nelle proprie aree di parcheggio e non sulle strade comunali.
Sempre lungo via Campania altri mezzi semipesanti occupano le corsie di emergenza e marciapiedi facendo bella  mostra di se , ritornando davanti la casa del primo cittadino troviamo proprio di fronte , camper , roulotte come un piccolo villaggio di emergenza, chissà che non ci aprano anche il nuovo ospedale?
Chi entra a Venafro ha la sensazione di entrare in una città completamente allo sfascio, cartelloni pubblicitari ovunque , vele pubblicitarie bloccate per giorni e marciapiedi e soste di emergenza occupate abusivamente.
Per via Colonia Giulia invece ,altri mezzi pubblicitari occupano spazi che potrebbero essere utilizzati da auto per parcheggi temporanei ,invece questi vengono occupati per giorni e giorni senza che nessun vigile controlli , giustamente meglio tenersi tutti buoni, non si sa mai.
Non parliamo poi del viale stazione, è puro vietnam, macchine parcheggiate sui marciapiedi, alcune ferme sulla strada è davvero lo sfascio completo, va detto che comunque in viale stazione ci sono dei lavori di ristrutturazione (cosa di cui  parleremo a breve) .
E con questa siamo alla terza segnalazione senza che un tutore dell’ordine abbia fatto qualcosa.
Questa è Venafro