Ospedale Venafro. Comitato pro-Santissimo Rosario: “Se si taglia occuperemo tutto”

0
1

VENAFRO. Nelle more dell’approvazione del nuovo Piano Sanitario Regionale, il Comitato pro-Santissimo Rosario non molla la presa. E torna a paventare addirittura l’occupazione del nosocomio venafrano se le istituzioni procederanno con il programma di razionalizzazione. A parlare è il presidente del comitato, Gianni Vaccone, che mal digerisce l’idea di trasformare il presidio ospedaliero cittadino in una residenza sanitaria per anziani lungodegenti. Vaccone sottolinea, ancora una volta, la validità del Santissimo Rosario, sia come livello di prestazioni ora espletate al suo interno, sia per quanto concerne gli aspetti strettamente strutturali. “Il nosocomio di Venafro accoglie pazienti anche dalle regioni limitrofe – incalza – E il suo bilancio è in attivo. Inoltre, l’edificio è stato costruito nel rispetto dei criteri anti-sismici, ed è dunque più sicuro del Veneziale di Isernia”. Eppure, tali spiegazioni pare non abbiano il potere di cambiare il corso degli eventi. Nelle ultime ore, infatti, – stando a quanto riferito dal presidente del comitato – si starebbe procedendo allo smantellamento totale del Reparto di Rianimazione, già chiuso da qualche tempo. Alcuni dipendenti dell’Asrem starebbero smontando i macchinari ivi presenti, per liberare alcune stanze. Inoltre, dal prossimo lunedì, il servizio di guardia medica verrà sistemato nei pressi dell’ex pronto soccorso e lì verranno trattati i codici bianchi. E presto dovrebbe traslocare il Reparto di Ortopedia e Traumatologia. Dinanzi a tale scenario, il Comitato non intende arrendersi. E torna ad appellarsi alla sensibilità delle istituzioni, ‘chiamate’ ad agire nel nome del diritto alla salute dei cittadini. Tuttavia, il cattivo stato dei conti della sanità molisana è noto a tutti. E la Regione dovrà pur tagliare. Un’idea lanciata, attraverso queste colonne, dall’assessore regionale al ramo, Filoteo Di Sandro, è quella creare a Venafro un importante polo specializzato in medicina nutrizionale. Ma solo tra qualche giorno si potrà sapere qualche dettaglio in più sulla questione.
fonte : www.ilnuovomolise.it