Luigi Di Nardo contro il Sindaco di Venafro colpevole di aver dimenticato le frazioni

0
3

Luigi Di Nardo, cittadino di Vallecupa frazione di Venafro, richiede l’attenzione della stampa a causa del totale abbandono in cui versano le frazioni della città Dopo la realizzazione della nuova piazza nel cuore di Vallecupa, frazione di Venafro, è stata portata a termine la costruzione di uno stabile tipo appartamento con due bagni che la cittadinanza può utilizzare a fini ricreativi e amministrativi. Tale spazio è stato inoltre creato come luogo per le prossime votazioni e per ospitare il medico curante il giovedì. Ma a oggi, come precisa Di Nardo, questo spazio comune è ancora privo di collegamento con la rete elettrica ed è, pertanto, in stato di inagibilità.

I giovani del paese volevano passare lì la Pasquetta ma sono stati costretti a “emigrare” in quel di Ceppagna approfittando dell’ospitalità del sacerdote del posto. “Il Sindaco Nicandro Cotugno, dopo aver azzerato la giunta e aver assunto per sé la delega alle frazioni, si è caricato la responsabilità di queste ultime. Al momento il suo apporto risulta non pervenuto. Vallecupa – continua Di Nardo – è mortificata da questa situazione e si sente presa in giro: se entro una data certa non si riuscirà ad avere l’elettricità nel nuovo spazio pubblico riuniremo un gruppo di cittadini e andremo a manifestare sotto il Municipio di Venafro per far capire al Sindaco che Vallecupa non esiste solo in campagna elettorale”.