Assise anticipata al 3 aprile Pronta la nomina di Mascio

0
4

Il presidente del Consiglio Nico Palumbo ha spostato il consiglio comunale programmato in un primo momento per mercoledì 4 aprile, al giorno prima. Lo spostamento è stato accolto favorevolmente da tutto il consiglio comunale perché il 4 aprile ci sarà la messa di suffragio a un mese dalla scomparsa dell’ex sindaco della città Vincenzo Ottaviano. Il consiglio comunale su importanti argomenti di stringente attualità, fu richiesto dall’intera opposizione e cioè dai consiglieri de “Il Patto” e di Città Nuova. Tanta carne a cuocere dunque proprio nella settimana santa che precede la Pasqua cristiana. La novità sarà la nomina del consigliere Michele Mascio a capogruppo di maggioranza in sostituzione del “dissidente” Raimondo Santilli. Il sindaco comunicherà la nomina di Mascio nel prossimo consiglio comunale dove si parlerà anche di tante altre vicende come del debito da 700 mila euro del comune nei confronti della Ici Costruzioni, che ha realizzato la nuova rete idrica; di ambiente con la minaccia della centrale turbogas che incombe sulla piana di Venafro dopo la lettera giunta al comune a firma del Ministero dell’Economia che, di fatto, ha riavviato l’iter di approvazione dell’impianto da 800 kw; di inquinamento con il problema delle polveri sottili. Non ultimo si discuterà anche di Pronto Soccorso e di Ospedale Santissimo Rosario di Venafro dopo le ultime voci fatte circolare di un possibile trasferimento del reparto di ortopedia al Veneziale di Isernia